Pantelleria: il Blue Moon Hotel chiede che siano spostate le attività di carico/scarico di fronte all’edificio

Pantelleria: il Blue Moon Hotel chiede che siano spostate le attività di carico/scarico di fronte all’edificio

16/04/2021 0 Di Redazione

Que­sto arti­co­lo è sta­to let­to 2150 volte!

Una cittadina e imprenditrice pantesca ci ha inviato la lettera che ha mandato al Comandante dei Vigili Urbani, Vito Simonte, per far presente una situazione di disagio che vive da tempo e che crea problemi anche alla sua attività lavorativa.

Chiede che, nel rispetto del lavoro di tutti, le attività di scarico siano spostate da dove sorge il suo hotel.

Su richiesta della lettrice, riceviamo e pubblichiamo, per la rubrica ‘I Cittadini ci scrivono’. Per altre segnalazioni o lettere scrivete a info@pantellerianotizie.it

La sot­to­scrit­ta Aleo Fran­ca Maria, nata ad Eri­ce il 15.09.1984, scri­ve la pre­sen­te n.q. di lega­le rap­pre­sen­tan­te del­la Blue Moon S.r.l.s, con sede in Pan­tel­le­ria nel­la Via San Nico­la n. 88, per signi­fi­car­Vi che nell’area pro­spi­cen­te la strut­tu­ra ricet­ti­va HOTEL BLUE MOON, nel­la Via Don Alon­zo Erre­ra, a par­ti­re dal pri­mi gior­ni del mese di apri­le 2021, veni­va­no da voi auto­riz­za­te del­le atti­vi­tà di scarico/carico mer­ce a favo­re del­la dit­ta xxxx Trasporti.

Orbe­ne, stan­te la natu­ra dell’attività da me svol­ta, tali ope­ra­zio­ni deter­mi­na­no un gra­ve disa­gio in quan­to i clien­ti lamen­ta­no, giu­sta­men­te, rumo­ri pro­dot­ti da tale scarico/carico poste in esse­re alle pri­me luci dell’alba (dal­le ore 6:00 del mat­ti­no fino alle 12:00 cir­ca).
I Comu­ni pos­so­no, in osse­quio alla nor­ma­ti­va pre­vi­sta dal D.lgs 285/1992, riser­va­re degli spa­zi per il cari­co e lo sca­ri­co di mer­ci o attrez­za­tu­re o mate­ria­li, tut­ta­via, nel caso di spe­cie non esi­ste tale spazio.

Inol­tre, ci tro­via­mo nel bel mez­zo del cen­tro abi­ta­to, tale atti­vi­tà non può rite­ner­si con­so­na ad un deco­ro urba­no.

Alla luce di tali pre­mes­se, stan­te che il per­pe­trar­si di tale con­dot­ta può dan­neg­gia­re l’immagine e la repu­ta­zio­ne dell’azienda con ulte­rio­ri con­se­guen­ze patri­mo­nia­li (già la situa­zio­ne è cri­ti­ca, vedi Covid), si chie­de di voler effet­tua­re tali ope­ra­zio­ni ad una distan­za mag­gio­re dal­la strut­tu­ra ricet­ti­zia evi­tan­do males­se­re ai turi­sti, ai clien­ti dell’hotel ed anche agli stes­si concittadini. 
Rin­gra­zio il Coman­dan­te Vito Simon­te per l’at­ten­zio­ne alla vicen­da e mi augu­ro di rice­ve­re Vostre quan­to prima.

Cor­dial­men­te,

Fran­ca M. Aleo