Pantelleria: nuovo regolamento per attività diportistiche, sportive e turistico-ricreative

Pantelleria: nuovo regolamento per attività diportistiche, sportive e turistico-ricreative

29/03/2021 0 Di Redazione

Que­sto arti­co­lo è sta­to let­to 794 volte!

REGOLAMENTO DI DISCIPLINA DELLE ATTIVITÀ DIPORTISTICHE, SPORTIVE E TURISTICO-RICREATIVE ESPLETATE NELL’AMBITO DEL CIRCONDARIO MARITTIMO DI PANTELLERIA

Il sot­to­scrit­to Capo del Cir­con­da­rio Marit­ti­mo e Coman­dan­te del Por­to di Pan­tel­le­ria, VISTI (…)

ORDINA

Articolo unico

A par­ti­re dal­la data di sot­to­scri­zio­ne del pre­sen­te atto, è appro­va­to e reso ese­cu­ti­vo l’an­nes­so “Rego­la­men­to di disci­pli­na del­le atti­vi­tà dipor­ti­sti­che, spor­ti­ve e turi­sti­co-ricrea­ti­ve esple­ta­te nel­l’am­bi­to del Cir­con­da­rio marit­ti­mo di Pan­tel­le­ria” che costi­tui­sce par­te inte­gran­te del pre­sen­te atto.

È fat­to obbli­go a chiun­que spet­ti di osser­va­re e fare osser­va­re la pre­sen­te Ordi­nan­za, che abro­ga le Ordi­nan­ze nr. 7/2004 ema­na­ta in data 30 apri­le 2004, nr. 17/2016 ema­na­ta in data 3 novem­bre 2016 e nr. 2/2019 ema­na­ta in data 25 feb­bra­io 2019, richia­ma­te nel­le pre­mes­se, non­ché ogni altra dispo­si­zio­ne in con­tra­sto in tut­to o in parte.

Per gli ulte­rio­ri aspet­ti lega­ti all’e­ser­ci­zio del­le atti­vi­tà dipor­ti­sti­che duran­te la sta­gio­ne bal­nea­re si fa espres­so rin­vio all’ Ordi­nan­za di Sicu­rez­za Bal­nea­re vigen­te ema­na­ta da que­sto Comando.

La pre­sen­te Ordi­nan­za dovrà esse­re espo­sta al pub­bli­co dagli eser­cen­ti l’at­ti­vi­tà di noleggio/locazione di uni­tà nava­li, dal­le strut­tu­re bal­nea­ri, dai gesto­ri dei ser­vi­zi di sal­va­men­to pres­so le spiag­ge libe­re, dai con­ces­sio­na­ri di pon­ti­li per l’or­meg­gio di uni­tà da dipor­to, dal­le Socie­tà che svol­go­no atti­vi­tà diving, non­ché in tut­te quel­le aree rica­den­ti nel Cir­con­da­rio Marit­ti­mo di Pan­tel­le­ria ove si svol­go­no atti­vi­tà marit­ti­me (colo­nie mari­ne, depo­si­ti di uni­tà da dipor­to, cam­peg­gi, can­tie­ri nava­li, etc.).

I con­trav­ven­to­ri alla pre­sen­te Ordi­nan­za, oltre ad esse­re respon­sa­bi­li civil­men­te dei dan­ni even­tual­men­te cau­sa­ti a per­so­ne o cose, saran­no puni­ti, qua­lo­ra già fat­to non costi­tui­sca diver­so rea­to o ille­ci­to ammi­ni­stra­ti­vo, a secon­da dei casi ai sen­si degli artt. 1164, 1174, 1218 e 1231 del Codi­ce del­la navi­ga­zio­ne, del Decre­to Legi­sla­ti­vo 9 gen­na­io 2012, nr. 4 ovve­ro, per il caso di vio­la­zio­ni com­mes­se con uni­tà da dipor­to, ai sen­si degli artt. 53 e 55 del Decre­to Legi­sla­ti­vo nr. 171/2005, non­ché ai sen­si di ogni altra per­ti­nen­te dispo­si­zio­ne nor­ma­ti­va di settore.

IL COMANDANTE

T.V. (CP) Anto­nio TERRONE

LEGGI QUI L’INTERO REGOLAMENTO, SFOGLIANDOLO ONLINE O SCARICANDOLO

Loader Loa­ding…
EAD Logo Taking too long?

Reload Reload document 
| Open Open in new tab 

Down­load [1.35 MB]