Intervista a Luigi Labanti, portavoce di Gioventù Nazionale Pantelleria

Intervista a Luigi Labanti, portavoce di Gioventù Nazionale Pantelleria

01/10/2019 0 Di Francesca Marrucci

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 261 volte!

È Luigi Labanti il nuovo Portavoce di Gioventù Nazionale, la costola giovanile di Fratelli d’Italia che da poco ha aperto un circolo a Pantelleria. Intervista esclusiva.

di Francesca Mar­ruc­ci

È nato anche a Pan­tel­le­ria il cir­co­lo di Gioven­tù Nazionale, cos­to­la gio­vanile di Fratel­li d’I­talia. A guidar­lo è un gio­vane 22enne, Lui­gi Laban­ti, che prende molto seri­amente il ruo­lo asseg­natogli, anche per­ché è fer­ma­mente con­vin­to che sia nec­es­sario riportare i gio­vani ad inter­es­sar­si del­la polit­i­ca. Lo abbi­amo incon­tra­to pochi giorni dopo la nom­i­na.

Signor Labanti, perché nasce Gioventù Nazionale a Pantelleria?

Gioven­tù Nazionale è nata per inserire i gio­vani non mag­gioren­ni nel­la polit­i­ca. Infat­ti, ci si può tesser­are a Fratel­li d’I­talia solo dopo i 18 anni, quin­di si rischi­a­va di esclud­ere una fas­cia di cit­ta­di­ni che va coin­vol­ta nel­la vita polit­i­ca del Paese. Da ques­ta esi­gen­za nasce Gioven­tù Nazionale anche a Pan­tel­le­ria.

È importante coinvolgere i ragazzi nella politica?

Asso­lu­ta­mente sì, è impor­tante capire come fun­zio­nano le cose, cosa ci suc­cede intorno, cer­can­do di evitare il qualun­quis­mo che impera nei ragazzi più gio­vani e provan­do invece a ten­er­li infor­mati e atten­ti su tut­to, dalle ques­tioni quo­tid­i­ane, come pre­sentare una prat­i­ca al Comune, alle ques­tioni più politiche di ampio respiro. Solo così i gio­vani matur­eran­no espe­rien­za e coscien­za sociale.

Quanti tesserati ha attualmente il vostro circolo?

Cir­ca 10 tesserati. Quan­do aumenter­an­no fare­mo un’assem­blea ed eleg­ger­e­mo il por­tav­oce. Attual­mente la mia nom­i­na è sta­ta decisa dagli organi provin­ciali.

Quali sono i vostri punti cardine per quanto riguarda la politica locale?

Par­ti­amo dai prob­le­mi di tut­ti i giorni. Non bas­ta criti­care, bisogna capire come fun­zio­nano le cose, i mec­ca­n­is­mi e poi adop­er­ar­si per cam­biar­li. Tra i prob­le­mi locali con pri­or­ità tro­vi­amo la stra­da per il lago, le strade ster­rate, i trasporti aerei e marit­ti­mi con navi trop­po vec­chie… Par­ti­amo da queste cose. Non è pos­si­bile che il viag­gio su navi vec­chie e sco­mo­do sia affronta­to da anziani e da famiglie con i bam­bi­ni, per non par­lare dei tur­isti. Abbi­amo dirit­to ad un servizio con­fortev­ole.

Come Fratelli d’Italia, anche Gioventù Nazionale riparte dalla gente?

Cer­to. Sti­amo approntan­do un pro­gram­ma ed una lin­ea d’azione pro­prio dal bas­so, dal­la pre­sen­za nel­la vita quo­tid­i­ana dei pan­teschi e seguiamo con inter­esse tut­ta la vita polit­i­ca, parte­ci­pan­do a tut­ti i tavoli di dis­cus­sione a cui veni­amo invi­tati.

A chi volesse avvicinarsi a GN, cosa dice?

Creer­e­mo a breve un ind­i­riz­zo email ded­i­ca­to per avere infor­mazioni e met­ter­si in con­tat­to con il cir­co­lo e poi passer­e­mo ai mezzi social. Per quan­to riguar­da la sede fisi­ca la con­di­vidi­amo con Fratel­li d’I­talia, quin­di ci sarà più di un modo di met­ter­si in con­tat­to con noi.


PANTELLERIANASCE GIOVENTÙ NAZIONALE

Si definis­cono gio­vani patri­oti, cre­dono forte­mente nel­la capac­ità del­la gioven­tù ital­iana di rischiare las­cian­do i por­ti sicuri, sen­za scap­pare dal­la pro­pria ter­ra. Sono i ragazzi di Gioven­tù Nazionale, movi­men­to gio­vanile di Fratel­li d’I­talia.

Nom­i­na­to a Pan­tel­le­ria il por­tav­oce cit­tadi­no di Gioven­tù Nazionale, si trat­ta di Lui­gi Laban­ti, gio­vane che da anni colti­va la pas­sione per la polit­i­ca, pro­tag­o­nista in tutte le attiv­ità e le battaglie cit­ta­dine di Fratel­li d’I­talia al fian­co di Mor­gan Brignione, por­tav­oce cit­tadi­no del par­ti­to.

Sono felice – dice il neo por­tav­oce cit­tadi­no – ci ten­go a ringraziare Michele Riton­do (Por­tav­oce Provin­ciale – GN) e Anto­nio Piaz­za (Por­tav­oce Regionale – GN) per la fidu­cia data­mi e mi impeg­no anco­ra di più per ricom­pen­sar­la. Ques­ta nom­i­na mi riem­pie di entu­si­as­mo e mi spinge ulte­ri­or­mente a fare qual­cosa per la nos­tra iso­la. Lavor­ere­mo per i gio­vani che rap­p­re­sen­tano impren­di­tori, operai e ammin­is­tra­tori del futuro di Pan­tel­le­ria. Dare­mo il mas­si­mo per riac­cen­dere nei gio­vani quel­la voglia e quel­la fidu­cia nel­la polit­i­ca che ormai sta sparen­do in uno sce­nario ital­iano gesti­to da un gov­er­no abu­si­vo!”

Lavo­riamo al prog­et­to di Gioven­tù Nazionale in provin­cia di Tra­pani – com­men­ta Michele Riton­do – da cir­ca un mese, il pri­mo obi­et­ti­vo è andare a creare in ogni comune una forte realtà che si riconosce in noi. Com­in­ci­amo da Pan­tel­le­ria per dimostrare che una realtà polit­i­ca che crede nelle preziose risorse e capac­ità del­l’iso­la esiste ed è Fratel­li d’I­talia.”

I gio­vani – com­men­ta Anto­nio Piaz­za – han­no bisog­no di essere moti­vati, han­no bisog­no di capire che devono inve­stire sul pro­prio futuro qui’ nel­la nos­tra iso­la. Gioven­tù Nazionale con­tin­ua a radi­car­si ovunque, cresce ogni giorno. Siamo la gioven­tù che non si arrende, sem­pre schierati dal­la stes­sa parte, dal­la parte degli ital­iani e in questo caso, dei Sicil­iani.

Sono sicuro che Lui­gi saprà svol­gere il suo com­pi­to nel migliore dei modi.”