Il Parco Nazionale di Pantelleria presente al congresso ISPRA a Roma

Il Parco Nazionale di Pantelleria presente al congresso ISPRA a Roma

30/09/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 375 volte!

Il par­co nazionale di Pan­tel­le­ria pre­sente al con­gres­so del­l’IS­PRA a Roma, ded­i­ca­to al prog­et­to Life le pra­terie di posi­do­nia ocean­i­ca come mag­a­zz­i­ni di car­bo­nio del Mediter­ra­neo. La gior­na­ta ded­i­ca­ta alla divul­gazione delle nuove conoscen­ze sul­la posi­do­nia ocean­i­ca, vera e pro­pria pianta mari­na che pro­duce fiori e frut­ti, rap­p­re­sen­ta per l’Ente Par­co un’esperienza da pot­er imp­ie­gare nel­la val­u­tazione e nel­lo stu­dio del­lo sta­to di salute delle pra­terie di posi­do­nia che cir­con­dano la nos­tra Iso­la.

Si trat­ta di una specie comune lun­go tutte le coste del Mediter­ra­neo dove for­ma estese pra­terie sot­to il mare, che rap­p­re­sen­tano uno stru­men­to fon­da­men­tale per la cat­tura del­l’anidride car­bon­i­ca dis­ci­ol­ta nelle acque, for­nisce ossigeno e rap­p­re­sen­ta uno stru­men­to bio­logi­co fon­da­men­tale per difend­ere le coste dal­l’ero­sione del mare.

Nel­la par­ti­co­lare posizione di Pan­tel­le­ria, nel cuore del Mediter­ra­neo, i cam­bi­a­men­ti cli­mati­ci, l’inquinamento, la pesca a strasci­co e l’ancoraggio sel­vag­gio minac­ciano le pra­terie di posi­do­nia, aumen­tan­do il ris­chio di ero­sione e disses­to delle coste dell’isola. Far parte delle attiv­ità del­la comu­nità sci­en­tifi­ca per­me­tte di attuare una nuo­va e cor­ret­ta ges­tione degli eco­sis­te­mi. Mare e ter­ri­to­rio sono imper­a­ti­va cat­e­gori­ci delle attiv­ità del Par­co Nazionale dell’isola di Pan­tel­le­ria.