RITORNA ANCHE QUEST’ANNO L’OPERAZIONE PANTELLERIA LEISHMANIA FREE

RITORNA ANCHE QUEST’ANNO L’OPERAZIONE PANTELLERIA LEISHMANIA FREE

06/06/2022 0 Di Redazione

Que­sto arti­co­lo è sta­to let­to 231 volte!

RITORNA ANCHE QUEST’ANNO L’OPERAZIONE PANTELLERIA LEISHMANIA FREE

Per il secondo anno di fila prende vita la campagna realizzata dall’Associazione Amoglianimali per eradicare la Leishmaniosi da Pantelleria.

L’appuntamento, che vede il contributo non condizionato di MSD Animal Health, è in programma per le giornate del 24, 25, 26 giugno presso il canile comunale (che ospita circa 100 cani) e HUB vaccinale in Piazza Castello Barbacane.

Il progetto nel 2021 ha già avuto il patrocinio del Ministero della Salute e del Comune di Pantelleria ed è stato premiato dal Presidente Sergio Mattarella con la Medaglia del Presidente della Repubblica.

Il pro­get­to Pan­tel­le­ria Leish­ma­nia FREE tor­na per il secon­do anno con­se­cu­ti­vo con l’obiettivo di era­di­ca­re la Leish­ma­nio­si dall’isola sici­lia­na. Per man­te­ne­re atti­vo il moni­to­rag­gio e il con­trol­lo del­la malat­tia, i pro­fes­sio­ni­sti del­la salu­te e i volon­ta­ri dell’associazione coin­vol­ti nel pro­get­to saran­no sul cam­po nel­le gior­na­te del 24, 25, 26 giu­gno per vac­ci­na­re la popo­la­zio­ne cani­na con­tro la leish­ma­nio­si pres­so l’HUB vac­ci­na­le in Piaz­za Castel­lo Bar­ba­ca­ne a Pantelleria.

La cam­pa­gna è rea­liz­za­ta dall’associazione Amo­glia­ni­ma­li Onlus, da sem­pre impe­gna­ta nel­la tute­la degli ani­ma­li e nel­la sal­va­guar­dia del loro benes­se­re. Al fian­co dell’associazione anche quest’anno, il con­tri­bu­to non con­di­zio­na­to di MSD Ani­mal Health, azien­da lea­der nel­la salu­te ani­ma­le e atti­va nel for­ni­re solu­zio­ni per la pre­ven­zio­ne e con­trol­lo del­la Leish­ma­nio­si, malat­tia infet­ti­va che può col­pi­re anche l’uomo e che oggi risul­ta tra le più gra­vi e dif­fu­se nel mondo.

L’OPERAZIONE PANTELLERIA LEISHMANIA FREE 

La cam­pa­gna pre­ve­de un’i­ni­zia­le rea­liz­za­zio­ne di scree­ning con pre­lie­vo e test ema­ti­co effet­tua­ti su tut­ta la popo­la­zio­ne cani­na del­l’i­so­la, segui­ta dall’applicazione di pre­si­di repel­len­ti per la pro­te­zio­ne e la vac­ci­na­zio­ne con­tro la leish­ma­nio­si, for­ni­ti da MSD Ani­mal Health e fon­da­men­ta­li al rag­giun­gi­men­to di que­sto impor­tan­te obiettivo.

MSD Ani­mal Health è da sem­pre impe­gna­ta nel sen­si­bi­liz­za­re e fare cul­tu­ra sul­la pre­ven­zio­ne e sul tema del One Health che rap­pre­sen­ta il DNA dell’azienda. La Leish­ma­nio­si, in quan­to zoo­no­si, è un rischio anche per l’uomo: pro­teg­ge­re i nostri ani­ma­li per pro­teg­ge­re noi stes­si è fon­da­men­ta­le con l’obiettivo di rag­giun­ge­re il One Health – il benes­se­re a 360° dell’uomo, dell’animale e dell’ambiente – e que­sta cam­pa­gna ne è un esem­pio concreto.

La nostra Asso­cia­zio­ne Amo­glia­ni­ma­li, con la cam­pa­gna Leish­ma­nia FREE, ha lo sco­po di era­di­ca­re la malat­tia dal ter­ri­to­rio ita­lia­no. Que­sto pro­get­to è un fio­re all’occhiello per la nostra asso­cia­zio­ne. Pan­tel­le­ria è una pic­co­la iso­la e ha una popo­la­zio­ne cani­na (cir­ca 400 cani) limi­ta­ta, quin­di più facil­men­te con­trol­la­bi­le. L’obiettivo è ambi­zio­so e, per rag­giun­ger­lo, saran­no neces­sa­ri tem­po e tan­ti impor­tan­ti pas­si con­cre­ti. Nel 2021 abbia­mo effet­tua­to uno scree­ning con pre­lie­vo e test ema­ti­co sul­la popo­la­zio­ne cani­na dell’isola. I cani già infet­ti sono sta­ti trat­ta­ti con anti­pa­ras­si­ta­ri in modo da non esse­re più fon­te di con­ta­gio. Quel­li non affet­ti sono sta­ti anche vac­ci­na­ti. Lo sco­po di quest’anno è di dare con­ti­nui­tà alla cam­pa­gna vac­ci­na­le ridu­cen­do, se non addi­rit­tu­ra azze­ran­do, il nume­ro di con­ta­gia­ti per poi, col tem­po, eli­mi­na­re la malat­tia dall’isola.” Ha dichia­ra­to Mau­ro Cer­via, Pre­si­den­te dell’associazione Amo­glia­ni­ma­li Onlus e Medi­co Vete­ri­na­rio, in pri­ma linea sul ter­ri­to­rio di Pan­tel­le­ria per la rea­liz­za­zio­ne del pro­get­to “Tut­to que­sto è sta­to pos­si­bi­le gra­zie al gene­ro­so aiu­to dell’azienda MSD Ani­mal Health, del­la fami­glia Arma­ni e, non per ulti­mo, del lavo­ro di tut­ti i volon­ta­ri. Quest’anno sare­mo di nuo­vo in pri­ma linea per dare con­ti­nui­tà alla lot­ta con­tro la leish­ma­nio­si.”

“Dopo la pri­ma ope­ra­zio­ne Pan­tel­le­ria Leish­ma­nia FREE avve­nu­ta lo scor­so anno, noi di MSD Ani­mal Health non ci sia­mo fer­ma­ti e abbia­mo deci­so di dare con­cre­tez­za all’impegno già pre­so e por­ta­re avan­ti que­sto pro­get­to anche per il 2022. Sia­mo da sem­pre impe­gna­ti nel­la lot­ta alla Leish­ma­nio­si, abbia­mo par­te­ci­pa­to anche allo stu­dio rea­liz­za­to nel­le iso­le di Favi­gna­na e Maret­ti­mo il mese scor­so, e ci ren­de orgo­glio­si poter con­tri­bui­re con­cre­ta­men­te alla crea­zio­ne di quest’area Leish­ma­nia FREE nel ter­ri­to­rio sici­lia­no, par­ti­co­lar­men­te ende­mi­co, e dif­fon­de­re l’importanza del­la pre­ven­zio­ne, che è alla base per il rag­giun­gi­men­to di un benes­se­re col­let­ti­vo – ha com­men­ta­to Simo­na Vio­la, Busi­ness Unit Direc­tor, Com­pa­nion Ani­mals di MSD Ani­mal Health Ita­liaNoi di MSD Ani­mal Health agia­mo sem­pre secon­do l’approccio One Health: la salu­te è di tut­ti e può esse­re rag­giun­ta con l’armonia tra benes­se­re ani­ma­le, uma­no e ambien­ta­le, che sono stret­ta­men­te interconnessi”.

LEISHMANIOSI: UNA ZOONOSI IN COSTANTE AUMENTO 

La Leish­ma­nio­si è una tra le malat­tie infet­ti­ve più gra­vi e dif­fu­se in Ita­lia e in nume­ro­se par­ti del mon­do. A cau­sa del­le alte­ra­zio­ni sta­gio­na­li e del gene­ra­le aumen­to del­le tem­pe­ra­tu­re, il tas­so di cre­sci­ta è in aumen­to e la pato­lo­gia si sta espan­den­do anche in aree pre­ce­den­te­men­te non ende­mi­che. La tra­smis­sio­ne del­la malat­tia avvie­ne attra­ver­so la pun­tu­ra di un inset­to vet­to­re, il fle­bo­to­mo, più comu­ne­men­te cono­sciu­to come pap­pa­ta­cio. Una vol­ta infet­ta­to da Leish­ma­nia, il cane può svi­lup­pa­re la malat­tia che por­ta con sé gra­vi sof­fe­ren­ze: lesio­ni ocu­la­ri, lesio­ni alla cute che pos­so­no sfo­cia­re in pia­ghe san­gui­nan­ti, gra­vi distur­bi moto­ri, depe­ri­men­to e insuf­fi­cien­za rena­le fino ad arri­va­re alla mor­te. La tera­pia per la Leish­ma­nio­si è una tera­pia sin­to­ma­ti­ca, ossia che tie­ne a bada i sin­to­mi, ma che pur­trop­po non por­ta alla com­ple­ta gua­ri­gio­ne: il cane una vol­ta infet­ta­to, lo rima­ne per tut­ta la vita. Per que­sto moti­vo è neces­sa­rio sot­to­por­lo a con­ti­nui moni­to­rag­gi che per­met­ta­no il con­trol­lo del­lo sta­to di salu­te dell’animale: le reci­di­ve sono sem­pre die­tro l’angolo. Per for­tu­na, la tra­smis­sio­ne e dif­fu­sio­ne del­la Leish­ma­nio­si pos­so­no esse­re pre­ve­nu­te attra­ver­so l’applicazione di repel­len­ti spe­ci­fi­ci per i fle­bo­to­mi e attra­ver­so cam­pa­gne di pre­ven­zio­ne. 

Per tut­ti gli aggior­na­men­ti sull’operazione Pan­tel­le­ria Leish­ma­nia FREE segui­te le pagi­na social dell’associazione Amo­glia­ni­ma­li e di MSD Ani­mal Health.