‘Pantelleria vuole Nascere’ ignorato dal Commissario Zappalà in visita all’isola

‘Pantelleria vuole Nascere’ ignorato dal Commissario Zappalà in visita all’isola

12/10/2020 0 Di Redazione

Que­sto arti­co­lo è sta­to let­to 995 volte!

UNA PORTA IN FACCIA ALLA COMUNITÀ PANTESCA!

Come per la dot­to­res­sa Maria Con­cet­ta Mar­to­ra­na anche per il Com­mis­sa­rio Zap­pa­là sia­mo invisibili! 
Una con­di­zio­ne inac­cet­ta­bi­le che feri­sce pesantemente.
Appren­dia­mo, infat­ti, dal­la pagi­na face­book del­l’A­SP di Tra­pa­ni del­la visi­ta a Pan­tel­le­ria del Com­mis­sa­rio Straor­di­na­rio Pao­lo Zap­pa­là che assie­me al Diret­to­re Sani­ta­rio Gioa­chi­no Oddo ha visi­ta­to il Distret­to ter­ri­to­ria­le e l’o­spe­da­le “B.Nagar”. Si scri­ve nel comu­ni­ca­to che la visi­ta è inse­ri­ta in un più ampio pro­gram­ma di sopral­luo­ghi nei pre­si­di ospe­da­lie­ri del ter­ri­to­rio. Bene!
Diso­rien­ta però leg­ge­re nel­lo stes­so comu­ni­ca­to che l’o­biet­ti­vo, sia quel­lo di favo­ri­re una logi­ca di con­ti­nuo miglio­ra­men­to dei ser­vi­zi sani­ta­ri fina­liz­za­to al rag­giun­gi­men­to del più ele­va­to livel­lo di sod­di­sfa­zio­ne degli uten­ti, soprat­tut­to in con­si­de­ra­zio­ne del­le con­di­zio­ni di mar­gi­na­li­tà geo­gra­fi­ca in cui si tro­va la popo­la­zio­ne iso­la­na e del par­ti­co­la­re momen­to di emer­gen­za sani­ta­ria da COVID 19.
Un obiet­ti­vo che non a caso è prio­ri­ta­rio da mesi nel­la bat­ta­glia che il Comi­ta­to “Pan­tel­le­ria Vuo­le Nasce­re” ha intra­pre­so per otte­ne­re la ria­per­tu­ra del Pun­to Nasci­ta e per il poten­zia­men­to dei ser­vi­zi ter­ri­to­ria­li e ospe­da­lie­ri. Un obiet­ti­vo rima­sto irri­nun­cia­bi­le anche nel­le set­ti­ma­ne di pre­si­dio che a tut­t’og­gi con­ti­nua nel­le con­tra­de pro­prio per con­di­vi­de­re con la comu­ni­tà la con­sa­pe­vo­lez­za che la salu­te è un dirit­to sacro­san­to. Un obiet­ti­vo che ha por­ta­to il Comi­ta­to a rivol­ger­si alle diver­se isti­tu­zio­ni, com­pre­so il dott. Pao­lo Zap­pa­là nel suo ruo­lo di Com­mis­sa­rio Straor­di­na­rio del­l’A­sp di Trapani.
Pote­va non sape­re quin­di che a Pan­tel­le­ria il Comi­ta­to sta­va lot­tan­do per lo stes­so obiet­ti­vo con­si­de­ra­to prio­ri­ta­rio nel­la sua visi­ta a Pan­tel­le­ria? Pote­va pen­sa­re che dopo le nostre nume­ro­se richie­ste di incon­tro e di con­fron­to costrut­ti­vo che gli abbia­mo rivol­to, incon­tra­re ed ascol­ta­re il Comi­ta­to avreb­be potu­to rap­pre­sen­ta­re un pas­so avan­ti ver­so la solu­zio­ne del­le cri­ti­ci­tà? No, ci ha con­si­de­ra­to invi­si­bi­li, ha pre­fe­ri­to cioè non vede­re e non sape­re cosa la comu­ni­tà pan­te­sca aves­se da dire. 
Ci mera­vi­glia­mo come anche l’Am­mi­ni­stra­zio­ne Comu­na­le non sia sta­ta coin­vol­ta nel­la visi­ta… la salu­te dei pan­te­schi è cosa di altri?
Come si può rag­giun­ge­re il più ele­va­to livel­lo di sod­di­sfa­zio­ne degli uten­ti se ci si pone nei loro con­fron­ti dicen­do: “Non vedo, non sen­to e non parlo!”?
Le con­di­zio­ni di mar­gi­na­li­tà geo­gra­fi­ca le vivia­mo sul­la nostra pel­le quo­ti­dia­na­men­te sia di fron­te all’e­mer­gen­za COVID ma da anni anche affron­tan­do emer­gen­ze di vario genere.
Il Comi­ta­to non cer­ca visi­bi­li­tà fine a se stes­sa ma chie­de atten­zio­ne ed ascol­to rispet­to ai dirit­ti nega­ti ricor­dan­do che la costi­tu­zio­ne reci­ta: “La Repub­bli­ca tute­la la salu­te come fon­da­men­ta­le dirit­to del­l’in­di­vi­duo e inte­res­se del­la col­let­ti­vi­tà, e garan­ti­sce cure gra­tui­te agli indigenti”.
 
Comi­ta­to Pan­tel­le­ria Vuo­le Nascere