PANTELLERIA: PIU’ DI 2 MILIONI DI EURO PER IL MOLO TOSCANO E QUASI 3 MILIONI PER LA RIQUALIFICAZIONE DEL CENTRO STORICO

PANTELLERIA: PIU’ DI 2 MILIONI DI EURO PER IL MOLO TOSCANO E QUASI 3 MILIONI PER LA RIQUALIFICAZIONE DEL CENTRO STORICO

15/06/2022 0 Di Redazione

Que­sto arti­co­lo è sta­to let­to 511 volte!

PANTELLERIA: PIU’ DI 2 MILIONI DI EURO PER IL MOLO TOSCANO E QUASI 3 MILIONI PER LA RIQUALIFICAZIONE DEL CENTRO STORICO

 

2.356.000 per la mes­sa in sicu­rez­za del Molo Tosca­no e 2.999.924,84 per la riqua­li­fi­ca­zio­ne urba­na del­l’a­rea ricom­pre­sa tra l’ae­ro­por­to e il por­to di Pan­tel­le­ria cen­tro per il Comu­ne di Pantelleria.

Lo scor­so 31 mag­gio, la Giun­ta Regio­na­le ha appro­va­to la Deli­be­ra n. 292 con la qua­le è sta­to appro­va­to l’e­len­co degli inter­ven­ti del­l’As­ses­so­ra­to Regio­na­le del­le Infra­strut­tu­re e del­la Mobi­li­tà da finan­zia­re con le risor­se del Fon­do di Svi­lup­po e Coe­sio­ne 2021/2027 per un impor­to com­ples­si­vo di euro 213.561.194,18 e in tale elen­co sono pre­sen­ti i due inter­ven­ti per Pantelleria.

Con il pri­mo sarà ripri­sti­na­ta la sicu­rez­za del Molo Tosca­no del Por­to nuo­vo in modo da miglio­rar­ne la frui­zio­ne, men­tre con il secon­do si inter­ver­rà per riqua­li­fi­ca­re i col­le­ga­men­ti tra aero­por­to e por­to di Pan­tel­le­ria, pre­ve­den­do una serie di lavo­ri sul­la via­bi­li­tà che riguar­de­ran­no le Vie: Madon­na del­la Mar­ga­na, San Nico­la, Kud­dia Bru­cia­ta, Roma e Pun­ta di Cro­ce.

Gli inter­ven­ti pre­vi­sti riguar­de­ran­no la manu­ten­zio­ne gene­ra­le del­la super­fi­cie stra­da­le con puli­zia, sca­ri­fi­ca del man­to, appli­ca­zio­ne del­lo stra­to di usu­ra, ese­cu­zio­ne di segna­le­ti­ca oriz­zon­ta­le, rea­liz­za­zio­ne di cunet­te, mar­cia­pie­di e sot­to­ser­vi­zi, ripri­sti­no di cor­pi illu­mi­nan­ti divel­ti, col­lo­ca­zio­ne di bar­rie­re di sicu­rez­za, ripri­sti­no di muret­ti.

Tra gli inter­ven­ti pre­vi­sti, saran­no di note­vo­le impor­tan­za per la sicu­rez­za stra­da­le la rea­liz­za­zio­ne del­la roton­da tra le vie San Nico­la, Kaz­zen, Madon­na del­la Mar­ga­na e Vel­ci­mur­sà e l’allargamento di Via Roma e col­le­ga­men­to con Via Itria.

Il pro­get­to di que­sti inter­ven­ti è sta­to redat­to dall’Ing. Lup­pi­no dell’Ufficio Tec­ni­co comu­na­le e appro­va­to dal­la Giun­ta comu­na­le con la deli­be­ra n. 55 del 08/04/2022.

I pas­si suc­ces­si­vi con­si­ste­ran­no nell’acquisizione del pare­re da par­te del­le com­pe­ten­ti Com­mis­sio­ni legi­sla­ti­ve per­ma­nen­ti dell’Assemblea Regio­na­le Sici­lia­na, cui segui­rà la defi­ni­ti­va appro­va­zio­ne del­la Giun­ta Regionale.

Sod­di­sfa­zio­ne è sta­ta espres­sa da Ange­lo Pari­si, Asses­so­re ai Lavo­ri Pub­bli­ci di Pan­tel­le­ria: “Con l’apprezzamento da par­te del­la Giun­ta Regio­na­le dell’elenco del­le ope­re da finan­zia­re con il Fon­do di Svi­lup­po e Coe­sio­ne 2021/2027 si pone il pri­mo tas­sel­lo per il finan­zia­men­to di due impor­tan­ti inter­ven­ti che riguar­de­ran­no Pan­tel­le­ria. Un rin­gra­zia­men­to va, come al soli­to, ai tec­ni­ci del Set­to­re II per la reda­zio­ne dei pro­get­ti e all’Assessorato Regio­na­le del­le Infra­strut­tu­re e del­la Mobi­li­tà che li ha inse­ri­ti nell’elenco di quel­li da finan­zia­re. Ades­so spe­ria­mo che i tem­pi per l’approvazione defi­ni­ti­va, che pas­se­ran­no per il pare­re del­le Com­mis­sio­ni legi­sla­ti­ve dell’ARS, sia­no rapi­di in modo da poter affi­da­re i lavo­ri il pri­ma pos­si­bi­le”.

Il Sin­da­co Vin­cen­zo Cam­po sot­to­li­nea l’importanza di que­sti lavo­ri: “Dopo anni di atte­sa, final­men­te tro­va­no un finan­zia­men­to anche que­sti pro­get­ti che riguar­da­no arte­rie fon­da­men­ta­li per l’isola e per i suoi ser­vi­zi. Comin­cia­mo a rac­co­glie­re i frut­ti di un lavo­ro costan­te por­ta­to avan­ti in que­sta con­si­glia­tu­ra con la pre­sen­ta­zio­ne di nume­ro­si pro­get­ti impor­tan­ti per l’isola. Tan­ti fon­di sono già arri­va­ti gra­zie all’Assessore Pari­si e il nostro Uffi­cio Tec­ni­co, ma aspet­tia­mo di veder avvia­ti final­men­te anche tut­ti i pro­get­ti in iti­ne­re che risen­to­no del­le lun­ghez­ze buro­cra­ti­che che carat­te­riz­za­no il siste­ma Ita­lia.”