L’auto elettrica è più conveniente. Lo dicono i numeri, soprattutto a Pantelleria

L’auto elettrica è più conveniente. Lo dicono i numeri, soprattutto a Pantelleria

19/10/2021 0 Di Angelo Parisi

Que­sto arti­co­lo è sta­to let­to 1051 volte!

L’auto elettrica è più conveniente. Lo dicono i numeri, soprattutto a Pantelleria

Angelo Parisi spiega come l’asserzione che le auto elettriche siano ‘inutili’ perché l’energia elettrica è prodotta solo dal gasolio sia sbagliata e dati alla mano dimostra la convenienza delle auto elettriche in Italia e a Pantelleria

di Ange­lo Parisi

A che serve acquistare un’auto elettrica quando l’energia viene prodotta con combustibili fossili?

Que­sta è la doman­da che mol­ti pon­go­no e alla qua­le, con nume­ri alla mano, pro­ve­rò a dare una risposta.

Intan­to pre­met­to che l’energia elet­tri­ca in Ita­lia non vie­ne pro­dot­ta esclu­si­va­men­te con il car­bo­ne, come i detrat­to­ri del­la mobi­li­tà elet­tri­ca vor­reb­be­ro far cre­de­re, ma anche con le fon­ti rin­no­va­bi­li che, infat­ti, copro­no oltre il 40% del­la pro­du­zio­ne elet­tri­ca tota­le. Men­tre il con­tri­bu­to del car­bo­ne, per for­tu­na, si atte­sta all’8,52%. Que­sto vuol dire che solo il 5% dell’energia elet­tri­ca che arri­va nel­le nostre case è pro­dot­ta con cen­tra­li a carbone.

Ma in questo articolo voglio analizzare un caso limite.

Quel­lo del­le iso­le mino­ri non inter­con­nes­se, dove l’energia elet­tri­ca vie­ne pro­dot­ta con cen­tra­li a gaso­lio e l’attuale con­tri­bu­to del­le fon­ti rin­no­va­bi­li è di cir­ca il 7%. Mi rife­ri­sco, natu­ral­men­te, a Pan­tel­le­ria.

L’analisi vie­ne fat­ta con­fron­tan­do un’auto a ben­zi­na, una a gaso­lio e una elettrica.

Ho pre­so in con­si­de­ra­zio­ne i dati di con­su­mo medio dichia­ra­ti dal­le case pro­dut­tri­ci, secon­do i rispet­ti­vi stan­dard di omo­lo­ga­zio­ne, i dati del ren­di­men­to del­la cen­tra­le elet­tri­ca di Pan­tel­le­ria, i costi dei car­bu­ran­ti e dell’energia elet­tri­ca, non­ché i pote­ri ener­ge­ti­ci di ogni litro di car­bu­ran­te considerato.

Ini­zia­mo con l’analizzare il fab­bi­so­gno ener­ge­ti­co di un’auto elet­tri­ca, il costo dell’energia neces­sa­ria per per­cor­re­re 100 km e quan­ti litri di gaso­lio ven­go­no con­su­ma­ti dal­la cen­tra­le elet­tri­ca per pro­dur­re l’energia necessaria.

Un’auto elet­tri­ca di medie dimen­sio­ni neces­si­ta di 14 kWh di ener­gia elet­tri­ca per per­cor­re­re 100 km. Pen­sia­mo di rica­ri­ca­re la nostra auto pre­le­van­do l’energia elet­tri­ca a casa e pagan­do ogni kWh 29,7 cen­te­si­mi di euro: il prez­zo sta­bi­li­to dall’ARERA per gli uten­ti del ser­vi­zio di mag­gior tute­la. Natu­ral­men­te se ci sia­mo dota­ti di un impian­to foto­vol­tai­co, tale costo sarà pari a zero.

A con­ti fat­ti, per per­cor­re­re 100 km con la nostra auto elet­tri­ca biso­gne­rà spen­de­re 4,16 euro. Nel caso in cui ci ser­via­mo di una colon­ni­na di rica­ri­ca e non abbia­mo un abbo­na­men­to flat, il costo dell’energia elet­tri­ca sarà pari a 6,30 euro.

Ma quanto gasolio viene consumato per produrre i 14 kWh necessari per percorrere 100 km?

Una vol­ta con­si­de­ra­ta la per­cen­tua­le di ener­gia pro­dot­ta da fon­ti rin­no­va­bi­li, le per­di­te di rete e il ren­di­men­to dei gene­ra­to­ri elet­tri­ci, si rica­va che per pro­dur­re l’energia elet­tri­ca neces­sa­ria per per­cor­re­re 100 km si con­su­ma­no 3,7 litri di gaso­lio, cor­ri­spon­den­ti ad un con­te­nu­to ener­ge­ti­co pari a 37 kWh.

Que­sto è il dato che ser­vi­rà per fare il con­fron­to con le altre due auto.

Ades­so vedia­mo cosa suc­ce­de ad un’auto a gaso­lio di medie dimen­sio­ni per cui la casa dichia­ra un con­su­mo medio di 4 litri ogni 100 km, pari ad un con­te­nu­to ener­ge­ti­co di 40 kWh.

Basta que­sto dato per com­pren­de­re che l’auto die­sel ha un con­su­mo di gaso­lio supe­rio­re a quel­lo richie­sto per pro­dur­re l’energia elet­tri­ca neces­sa­ria a far per­cor­re­re 100 km all’auto elettrica.

Il costo del gaso­lio alla pom­pa, con­si­de­ran­do un prez­zo di 1,97 euro al litro, sarà inve­ce pari a 7,88 euro.

La situa­zio­ne peg­gio­ra per l’auto a ben­zi­na. La casa dichia­ra un con­su­mo medio per per­cor­re­re 100 km di 6,8 litri, cui cor­ri­spon­de un con­te­nu­to ener­ge­ti­co pari a 60 kWh. Il costo soste­nu­to per acqui­sta­re la ben­zi­na, con­si­de­ran­do il prez­zo alla pom­pa pari a 2,097 euro al litro, è pari a 14,26 euro.

Come si può quindi vedere, l’auto elettrica è il mezzo che presenta il minor consumo energetico ed il minor costo.

I van­tag­gi eco­no­mi­ci cre­sco­no, natu­ral­men­te, se si tie­ne con­to che un auto elet­tri­ca ha costi di manu­ten­zio­ne infe­rio­ri rispet­to ad un’analoga auto a ben­zi­na o a gaso­lio,  paga un pre­mio assi­cu­ra­ti­vo infe­rio­re e gode dell’esenzione del­la tas­sa di pro­prie­tà per tre anni, pas­sa­ti i qua­li si paghe­rà una tas­sa pari ad 1/4 di quel­la di un’analoga auto tradizionale.

Dal pun­to di vista ambien­ta­le, la ridu­zio­ne del con­su­mo di com­bu­sti­bi­li fos­si­li sarà più alta quan­to mag­gio­re sarà la pro­du­zio­ne da fon­ti rinnovabili.

In con­clu­sio­ne, il vei­co­lo elet­tri­co è il mez­zo più soste­ni­bi­le e più eco­no­mi­co da uti­liz­za­re a Pantelleria.

Ecco il moti­vo per cui si è scel­to di crea­re un’infrastruttura di rica­ri­ca che con­sen­ta di poter uti­liz­za­re le auto elet­tri­che quotidianamente.