Pantelleria: arrestato per lesioni 25nne ubriaco e gestore bar denunciato

Pantelleria: arrestato per lesioni 25nne ubriaco e gestore bar denunciato

19/07/2021 0 Di Redazione

Que­sto arti­co­lo è sta­to let­to 2064 volte!

PANTELLERIA. E’ UBRIACO MA CONTINUANO A SERVIGLI ALCOLICI: 25ENNE ARRESTATO PER LESIONI. NEI GUAI ANCHE IL GESTORE DEL BAR

 

Nel cor­so del fine set­ti­ma­na che si è appe­na con­clu­so, i Cara­bi­nie­ri del­la Sta­zio­ne di Pan­tel­le­ria han­no arre­sta­to una per­so­na per i rea­ti di lesio­ni per­so­na­li e resi­sten­za a Pub­bli­co Uffi­cia­le men­tre una secon­da è sta­ta denun­cia­ta per aver som­mi­ni­stra­to bevan­de alco­li­che ad una per­so­na in sta­to di mani­fe­sta ubriachezza.

In par­ti­co­la­re, nel cor­so di un con­trol­lo del ter­ri­to­rio, alcu­ni cit­ta­di­ni spa­ven­ta­ti han­no comu­ni­ca­to alla pat­tu­glia la pre­sen­za mole­sta di un uomo per stra­da che infa­sti­di­va i pas­san­ti. Giun­ti sul posto, gli ope­ran­ti han­no accer­ta­to la pre­sen­za di F.M., cl.96, pan­te­sco con pre­ce­den­ti di poli­zia, in evi­den­te sta­to di alte­ra­zio­ne psi­co­fi­si­ca. Lo stes­so, al fine di non for­ni­re le pro­prie gene­ra­li­tà e sot­trar­si al con­trol­lo, ha aggre­di­to i Cara­bi­nie­ri con pugni e spin­to­ni pro­vo­can­do loro alcu­ne lesioni.

Nel cor­so degli accer­ta­men­ti svol­ti a segui­to dell’intervento, è emer­so che il tito­la­re di un bar dell’isola ave­va con­ti­nua­to a som­mi­ni­stra­re bevan­de alco­li­che al 25enne, nono­stan­te fos­se già mani­fe­sta­men­te ubria­co, in vio­la­zio­ne di quan­to pre­vi­sto dal Codi­ce Pena­le. Non solo, i Cara­bi­nie­ri han­no anche accer­ta­to come l’esercente aves­se som­mi­ni­stra­to ai clien­ti gli alco­li­ci diret­ta­men­te nel­le bot­ti­glie di vetro e oltre l’orario impo­sto dall’ordinanza sin­da­ca­le che rego­la­men­ta la movida.

Per que­sti moti­vi, il gesto­re del bar, G.R., cl.92, è sta­to denun­cia­to in sta­to di liber­tà men­tre il 25enne, al ter­mi­ne del­le for­ma­li­tà di rito, è sta­to dichia­ra­to in arre­sto e mes­so agli arre­sti domi­ci­lia­ri a dispo­si­zio­ne del­la com­pe­ten­te Auto­ri­tà Giu­di­zia­ria che ha con­va­li­da­to l’arresto appli­can­do per lui la misu­ra cau­te­la­re dell’obbligo di dimora.