Cosa sono le Consulte delle Contrade di Pantelleria? Lo spiega Erik Vallini Presidente del Consiglio Comunale

Cosa sono le Consulte delle Contrade di Pantelleria? Lo spiega Erik Vallini Presidente del Consiglio Comunale

21/11/2020 0 Di Flavio Silvia

Que­sto arti­co­lo è sta­to let­to 2644 volte!

di Fla­vio Silvia

In segui­to, a nume­ro­se richie­ste da par­te dei nostri let­to­ri, riguar­dan­ti dei chia­ri­men­ti sul­le Con­sul­te del­le Con­tra­de, abbia­mo inter­vi­sta­to il Pre­si­den­te del Con­si­glio Comu­na­le di Pan­tel­le­ria, Erik Vallini.

Presidente, ci spiega cosa sono le Consulte delle Contrade e a che servono?

La Con­sul­ta del­le Con­tra­de è un’or­ga­ni­smo pre­vi­sto dal­lo Sta­tu­to Comu­na­le, che non è anco­ra mai entra­to nel pie­no del­le sue fun­zio­ni. È un’or­ga­ni­smo di rap­pre­sen­ta­ti­vi­tà da par­te del­le con­tra­de. Le Con­sul­te del­le Con­tra­de nasco­no in segui­to del­l’ap­pro­va­zio­ne in Con­si­glio Comu­na­le del “Rego­la­men­to del­la Con­sul­ta del­le Con­tra­de”, il 30 otto­bre 2018. A mar­zo del 2019 è sta­to ese­gui­to un ban­do pub­bli­co per invi­ta­re cit­ta­di­ni resi­den­ti nel­le con­tra­de ad ade­ri­re alla rispet­ti­va con­sul­ta. In segui­to a que­sto ban­do, a cui han­no ade­ri­to cir­ca 100 cit­ta­di­ni com­ples­si­va­men­te, sono sta­ti fat­ti degli incon­tri nei Cir­co­li, per spie­ga­re che cosa sono e come fun­zio­nas­se­ro le Consulte. 

Le Con­sul­te poi, in manie­ra auto­no­ma, han­no elet­to un diret­ti­vo. Ci ten­go a pre­ci­sa­re che le Con­sul­te del­le Con­tra­de sono orga­ni isti­tu­zio­na­li del Comu­ne di Pan­tel­le­ria, infat­ti i diret­ti­vi sono nomi­na­ti con una deter­mi­na da par­te del Sin­da­co di Pan­tel­le­ria. Le Con­sul­te del­le Con­tra­de han­no sia valo­re con­sul­ti­vo che valo­re pro­po­si­ti­vo, inol­tre, il diret­ti­vo di ogni Con­sul­ta ha la dura­ta elet­ti­va del Sin­da­co. Quin­di, quan­do il Sin­da­co con­clu­de­rà il pro­prio man­da­to, fini­ran­no anche i dove­ri del­la Consulta. 

Quali e quante sono le Consulte delle Contrade?

Le Con­sul­te del­le Con­tra­de sono 4, com­po­ste rispet­ti­va­men­te, secon­do cri­te­ri “ter­ri­to­ria­li”, per cui ven­go­no divi­se rispet­ti­va­men­te in: Kham­ma-Tra­ci­no; Scau­ri-Rekha­le; Sibà-San Vito- Buc­cu­ram-Gra­zia; Bugeber-Kattibuale-Campobello. 

Il direttivo è stato eletto in tutte le Consulte?

No, al momen­to non tut­te le Con­sul­te han­no elet­to un diret­ti­vo. Quin­di non tut­te le Con­sul­te han­no del­le per­so­ne che pos­sa­no effet­ti­va­men­te fare da por­ta­vo­ce del­la Con­sul­ta. Il diret­ti­vo è sta­to elet­to solo da 2 Con­sul­te su 4, a Sibà-San Vito-Buc­cu­ram-Gra­zia, che ha come Pre­si­den­te la sig.ra Rosy Pame­la Basi­le e vice­pre­si­den­te la sig.ra Nuc­cia Fari­na. La secon­da Con­tra­da che al momen­to pre­sen­ta un diret­ti­vo è quel­la del­la zona di Kham­ma-Tra­ci­no, che ha rispet­ti­va­men­te come Pre­si­den­te e Vice­pre­si­den­te il sig. Andrea Petril­lo e il sig. Loris Jaco­po Mag­gior­do­mo. Le Con­tra­de che non han­no elet­to un diret­ti­vo, si riu­ni­ran­no a bre­ve per far­lo. Da quel momen­to, chi vor­rà ade­ri­re alla Con­sul­ta del­la Con­tra­da, potrà con­tat­ta­re diret­ta­men­te un com­po­nen­te del Direttivo.

Quanti soldi avete destinato ad ogni Consulta e come devono essere spesi?

A segui­to del Bilan­cio del 2019, c’è sta­to un avan­zo di Ammi­ni­stra­zio­ne pari a cir­ca 338 mila euro. Il Con­si­glio Comu­na­le, ad ecce­zio­ne di due con­si­glie­ri, ha vota­to di desti­nar­li ad inve­sti­men­ti sul ter­ri­to­rio. Di que­sto avan­zo, sono sta­ti desti­na­ti alle Con­sul­te del­le Con­tra­de cir­ca 160 mila euro, qua­si la metà. Que­sti 160 mila euro sono sta­ti divi­si in manie­ra egua­le, per cui ogni Con­sul­ta avrà 40 mila euro cir­ca che dovran­no esse­re desti­na­ti ad una spe­sa sul ter­ri­to­rio. Ovvia­men­te, le Con­sul­te saran­no assi­sti­te dal­l’Am­mi­ni­stra­zio­ne Comu­na­le e dai tec­ni­ci del Comu­ne di Pantelleria. 

Questi 40 mila euro sono soggetti a vincoli? I nostri lettori stanno pubblicando proposte su proposte nella nostra Pagina Facebook, quali hanno l’effettiva possibilità di essere prese in considerazione?

È una sod­di­sfa­zio­ne con­sta­ta­re l’in­te­res­se che si è acce­so attor­no a que­sta ini­zia­ti­va. I cit­ta­di­ni pan­te­schi devo­no pro­por­re alle loro Con­sul­te, e dove i Diret­ti­vi sono in for­ma­zio­ne, ai loro Cir­co­li, le loro pro­po­ste. Que­ste saran­no sot­to­po­ste ad un pri­mo vaglio da ogni Con­sul­ta che deci­de­rà qua­li pre­sen­ta­re al Comune.

Sicu­ra­men­te dei vin­co­li su come deb­ba­no esse­re spe­si que­sti sol­di ci sono. Infat­ti, su pro­po­sta del­le stes­se Con­sul­te, l’Am­mi­ni­stra­zio­ne cer­che­rà di attua­re i pro­get­ti det­ti “fat­ti­bi­li”, ovve­ro quei pro­get­ti che non sono defi­ni­te ope­re “ordi­na­rie”. Que­sti pro­get­ti dovran­no esse­re ovvia­men­te di com­pe­ten­za comu­na­le (non devo­no riguar­da­re ter­re­ni di pri­va­ti o di altri Enti) e, inol­tre, non devo­no riguar­da­re un’o­pe­ra tra quel­le già finan­zia­te. Natu­ral­men­te la pro­po­sta che ci ver­rà pre­sen­ta­ta deve esse­re fat­ti­bi­le, a giu­di­zio dei tec­ni­ci comu­na­li e non dovrà esse­re in con­tra­sto con il pro­gram­ma elet­to­ra­le del Sindaco.

Cosa significa per l’Amministrazione Comunale l’inizio dei lavori delle Consulte delle Contrade?

Per noi è mol­to impor­tan­te. L’ab­bia­mo defi­ni­to: “Un embrio­ne di Bilan­cio Par­te­ci­pa­to”. Ci ren­de orgo­glio­si e dimo­stra che ciò che abbia­mo det­to nel nostro pro­gram­ma elet­to­ra­le si sta por­tan­do avan­ti con serie­tà e responsabilità.

 

Le Con­sul­te del­le Con­tra­de sono un otti­mo stru­men­to di demo­cra­zia mes­so a dispo­si­zio­ne dei sin­go­li cit­ta­di­ni, l’Am­mi­ni­stra­zio­ne e la comu­ni­tà tut­ta devo­no esse­re in gra­do di saper­lo sfrut­ta­re al meglio.

Ades­so la pal­la pas­sa ai pan­te­schi, spet­ta a loro sfrut­ta­re a dove­re gli stru­men­ti che ci ven­go­no mes­si a dispo­si­zio­ne per poter esse­re sem­pre di più par­te­ci­pi del­lo svi­lup­po del­la nostra isola.