Parco di Pantelleria a Itinerando 2020

Parco di Pantelleria a Itinerando 2020

06/02/2020 0 Di Redazione

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 348 volte!

DALLA MOUNTAIN BIKE ALLENOGASTRONOMIA… L’ESPERIENZA DI VIAGGIO PANTELLERIA FA BRECCIA AD ITINERANDO 2020

Cala il sipario su Itinerando2020, il pri­mo even­to nazionale ded­i­ca­to al tur­is­mo espe­rien­ziale, e l’isola di Pan­tel­le­ria por­ta a casa l’ennesimo risul­ta­to con un riscon­tro eccel­lente sui vis­i­ta­tori che dal 31 gen­naio al 2 feb­braio han­no vis­to la fiera di Pado­va, dove l’Ente Par­co ha allesti­to uno spazio ded­i­ca­to alla pro­mozione del ter­ri­to­rio e di tutte le sue attiv­ità, in col­lab­o­razione con il con­sorzio tur­is­ti­co Pan­tel­le­ria Island.

Volti noti del­la tv, esper­ti in tema di viag­gio, han­no fat­to tap­pa, sim­boli­ca­mente, a Pan­tel­le­ria: Vit­to­rio Bru­mot­ti, invi­a­to di Striscia la Notizia, è sta­to omag­gia­to del Pas­si­to; e Licia Colò ha por­ta­to con sé i sapori dell’isola con i tradizion­ali cap­peri sot­to sale. Per entram­bi l’impegno di rived­er­si a Pan­tel­le­ria.

Il pres­i­dente del Par­co, Sal­va­tore Gabriele, ha pre­so parte al talk show di aper­tu­ra dell’evento, nel­la pri­ma gior­na­ta, con­dot­to dall’organizzatrice dell’evento Ludovi­ca Casel­lati. Un’importante vet­ri­na per pre­sentare le mille sfac­cettature dell’isola. Men­tre scor­re­vano le immag­i­ni del­lo stra­or­di­nario pae­sag­gio pan­tesco, Gabriele ha par­la­to del­la pos­si­bil­ità dei numerosi sport da prati­care in qual­si­asi peri­o­do dell’anno, dell’agricoltura eroica e dei suoi eccezion­ali prodot­ti, del­la magia dei mille pae­sag­gi che si trovano in un uni­co pos­to.

Pan­tel­le­ria spic­ca nel­la sua unic­ità e in quan­to iso­la non è una des­ti­nazione lega­ta soltan­to al mare, ma offre una mer­av­igliosa scop­er­ta dell’entroterra. Fabio Casano, pres­i­dente del con­sorzio tur­is­ti­co, ha pro­mosso tutte le attiv­ità prat­i­ca­bili con par­ti­co­lare riguar­do alla moun­tain bike, focus dell’evento, con cui si pos­sono per­cor­rere cir­ca 120 km di per­cor­so sull’isola. “I col­lega­men­ti con voli diret­ti in alta sta­gione, che va dai pri­mi di mag­gio fino a fine otto­bre, con le cit­tà di Venezia, Verona, Bologna, Milano, Roma con­sentono di rag­giun­gere Pan­tel­le­ria agevol­mente, sfrut­tan­do anche i due voli gior­nalieri su Tra­pani e Paler­mo”.

La vacan­za che l’isola pro­pone, in sostan­za, è un’esperienza com­ple­ta che non esclude il relax con il ter­mal­is­mo, i fanghi nel lago di Venere e le saune nat­u­rali tut­to gra­tu­ito per­ché offer­to dal­la natu­ra, il trekking e gli itin­er­ari enogas­tro­nomi­ci. Anto­nio Par­rinel­lo, diret­tore del Par­co Nazionale di Pan­tel­le­ria, nei suoi inter­ven­ti con la stam­pa nazionale, ha inevitabil­mente rimar­ca­to la valen­za del doppio riconosci­men­to Unesco in un uni­co ter­ri­to­rio, dove il Par­co, più gio­vane d’Italia, nasce per preser­vare l’azione dell’uomo sul­la natu­ra. 

dav