Puliamo Pantelleria. Pietro Gabriele: ‘DELUSI E FELICI’

Puliamo Pantelleria. Pietro Gabriele: ‘DELUSI E FELICI

06/10/2019 0 Di Redazione

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 488 volte!

Ecco, nel resoconto di Pietro Gabriele com’è andata la seconda giornata di Puliamo Pantelleria.

Ancora una volta, come dicevamo anche nel nostro Editoriale, i panteschi erano purtroppo in minoranza, tanto da far citare le parole della Consoli agli organizzatori. 

Assenti i ragazzi delle scuole, ai quali Pietro aveva lanciato diversi appelli.

Volon­tari durante la gior­na­ta: 35 di cui:
— Orga­niz­za­tori: 3
— Pan­teschi: (solo) 17 (Delusi)
— Pan­teschi adottivi/amanti del­l’iso­la: 15 (Feli­ci)

Ore di lavoro: 7

Rifiu­ti rac­colti:

- PLASTICA = 92 SACCHI

- VETRO = 43 SACCHI + 4 CARRELLINE con capien­za cir­ca di 300/400 bot­tiglie in totale.

-INDIFFERENZIATA = 81 SACCHI

TOTALE SACCHI: 216

MATERIALE SPECIALE: for­nelli­ni elet­tri­ci, fer­raglia, cop­er­toni, cavi elet­tri­ci, par­ti di auto varie, pezzi di lava­trice, seg­nali stradali, bici­clette, fusti di gaso­lio, bam­bole e gio­cat­toli vari, con­dizion­a­tori, fil­tri e pezzi di scoot­er.

Altre ASSENZE e COSE che ci hanno DELUSO:

- Polizia munic­i­pale che ave­va dato disponi­bil­ità per con­trol­lare il traf­fi­co e garan­tire la nos­tra sicurez­za men­tre lavo­rava­mo lun­go la perime­trale.

- I Ragazzi/Giovani delle scuole supe­ri­ori a cui abbi­amo mostra­to il nos­tro sforzo/sacrificio, chiesto aiu­to e mostra­to quan­to schi­fo c’è nel mon­do, col­oro che rap­p­re­sen­tano il nos­tro futuro (delusi fortemente/nemmeno uno)

- Pro­tezione Civile che la scor­sa vol­ta era occu­pa­ta per le ricerche di Fed­eri­co Mer­lo e che ave­va det­to di non man­care alla prossi­ma gior­na­ta.

- Volon­tari, asses­sori sem­pre pron­ti a par­lare, leoni da tastiera, quaqquaraquà di varie forze politiche che ave­vano dato la disponi­bil­ità, che ave­vano scrit­to di met­tere addirit­tura mezzi a dis­po­sizione oltre alle brac­cia e che avreb­bero dato l’e­sem­pio oltre ad un grande aiu­to.

- Intere scogliere e ter­reni cos­ti­tu­iti da corian­doli minuscoli/microplastica che ucci­dono ani­mali, che ven­gono man­giate dai pesci e a sua vol­ta da noi e che purtrop­po nonos­tante la volon­tà non si riesce a togliere las­cian­do­ci impo­ten­ti.

- La poca parte­ci­pazione dei Pan­teschi che sem­bra­no restare indif­fer­en­ti a questo grosso prob­le­ma.

Altre PRESENZE che ci hanno reso FELICI:

- In prim­is, il grande sig­nore che è Giuseppe Cinà (Pip­po il buongus­taio) che anco­ra una vol­ta, sen­za chiedere nul­la in cam­bio, di spon­tanea volon­tà ci ha sfam­a­to e dis­se­ta­to por­tan­do pani­ni e acqua.

- il sin­da­co Vin­cen­zo Cam­po, l’asses­sore Ange­lo Parisi e i con­siglieri Valli­ni Erik e Gio­van­ni Gabriele che han­no dato l’e­sem­pio e dimostra­to anche oggi che il comune c’è ed è vici­no ai cit­ta­di­ni.

- l’As­so­ci­azione Mis­eri­cor­dia Pan­tel­le­ria e Ste­fano Dario Can­dul­lo che con pazien­za ha provve­du­to a sos­ti­tuire la polizia munic­i­pale garan­ten­do l’in­co­lu­mità dei volon­tari.

- Sal­va­tore Puc­cio che con i suoi 78 anni è sta­to il pri­mo ad arrivare e l’ul­ti­mo ad andare via e che ha offer­to la colazione e il caf­fè.

- L’Age­sp e l’op­er­a­tore Giuseppe, che anche se di Domeni­ca han­no sospe­so il servizio di rac­col­ta, han­no provve­du­to a rimuo­vere gran parte dei sac­chi da noi rac­colti.

Gra­zie infi­nite a tut­ti i volon­tari che han­no parte­ci­pa­to nelle due gior­nate e che nonos­tante la piog­gia, il ven­to, la sveg­lia presto di domeni­ca, han­no con­tribuito a ren­dere quest’iso­la più puli­ta, han­no prob­a­bil­mente sal­va­to diver­si ani­mali, han­no dato un grande esem­pio civi­co e mi han­no reso orgoglioso di essere figlio di quest’iso­la.

Gra­zie infi­nite ai coor­di­na­tori e agli ami­ci che mi han­no dato la forza di portare avan­ti questo prog­et­to che spero non si fer­merà. 

Pietro Gabriele


Foto di Pietro Gabriele