PANTELLERIA, 360 MILA EURO PER INSTALLARE LA VIDEOSORVEGLIANZA SULL’ISOLA

PANTELLERIA, 360 MILA EURO PER INSTALLARE LA VIDEOSORVEGLIANZA SULL’ISOLA

29/04/2022 0 Di Redazione

Que­sto arti­co­lo è sta­to let­to 423 volte!

PANTELLERIA, 360 MILA EURO PER INSTALLARE LA VIDEOSORVEGLIANZA SULL’ISOLA

 IL FINANZIAMENTO DEL MINISTERO DEGLI INTERNI E DEL COMUNE SERVIRÁ A RENDERE L’ISOLA PIU’ SICURA E TUTELATA 

È sta­to finan­zia­to il pro­get­to di rea­liz­za­zio­ne di un siste­ma di video­sor­ve­glian­za ter­ri­to­ria­le dell’Isola di Pan­tel­le­ria, con decre­to mini­ste­ria­le 8 apri­le 2022, a fir­ma del Mini­stro dell’Interno, Lucia­na Lamorgese.

È sta­ta appro­va­ta la gra­dua­to­ria defi­ni­ti­va del­le richie­ste di finan­zia­men­to pre­sen­ta­te dai Comu­ni per la rea­liz­za­zio­ne di siste­mi di video­sor­ve­glian­za nell’ambito dei “Pat­ti per l’attuazione del­la sicu­rez­za urba­na”, rela­ti­ve all’anno 2021 e tra i Comu­ni finan­zia­ti c’è anche Pan­tel­le­ria che ha otte­nu­to un finan­zia­men­to di 288.000 euro. L’importo com­ples­si­vo degli inter­ven­ti è pari a 360.000 euro, quin­di i 72.000 euro man­can­ti saran­no mes­si dal Comune.

Il pro­get­to del siste­ma di video­sor­ve­glian­za ter­ri­to­ria­le dell’isola di Pan­tel­le­ria pre­ve­de l’installazione di 91 tele­ca­me­re distri­bui­te su tut­to il ter­ri­to­rio dell’isola, soprat­tut­to in quel­le mag­gior­men­te inte­res­sa­te da situa­zio­ni di degra­do, abu­si­vi­smo e di ille­ga­li­tà, qua­li: Are­nel­la, Mon­ta­gna Gran­de, Die­tro l’I­so­la, Pan­tel­le­ria Capo­luo­go, Baro­ne – Ghir­lan­da e Scau­ri – zona por­tua­le.

L’uso del­le video­ca­me­re di sor­ve­glian­za si è reso uti­le già in occa­sio­ne degli atti van­da­li­ci al nuo­vo Par­co Gio­chi inclu­si­vo di San Leo­nar­do. Infat­ti, il Comu­ne ha acqui­si­to le imma­gi­ni dei van­da­li e gra­zie alle video­ca­me­re è sta­ta in gra­do di regi­stra­re anche un gra­ve epi­so­dio di bul­li­smo ai dan­ni di un mino­re che è sta­to segna­la­to alle For­ze dell’Ordine.

Altri atti van­da­li­ci, abban­do­no di rifiu­ti, fur­to di acqua, ecc. potran­no esse­re ogget­to di un ulte­rio­re con­trol­lo e tute­la del ter­ri­to­rio e allo stes­so tem­po di sal­va­guar­dia dell’isola e dei dirit­ti dei cit­ta­di­ni che ope­ra­no inve­ce nel­la legalità.