PANTELLERIA, IL SINDACO CAMPO TORNA A DENUNCIARE LA MANCATA DISTRIBUZIONE DEI QUOTIDIANI SULL’ISOLA

PANTELLERIA, IL SINDACO CAMPO TORNA A DENUNCIARE LA MANCATA DISTRIBUZIONE DEI QUOTIDIANI SULL’ISOLA

13/10/2021 0 Di Redazione

Que­sto arti­co­lo è sta­to let­to 1849 volte!

PANTELLERIA, IL SINDACO CAMPO TORNA A DENUNCIARE LA MANCATA DISTRIBUZIONE DEI QUOTIDIANI SULL’ISOLA

 

Con una let­te­ra alla Pre­si­den­za del Con­si­glio dei Mini­stri, Dipar­ti­men­to per l’Informazione e l’Editoria, al Pre­si­den­te del­la Regio­ne Sici­lia­na, Nel­lo Musu­me­ci, all’Assessorato Regio­na­le all’Economia e all’AGCOM (Auto­ri­tà del­la Con­cor­ren­za e del Mer­ca­to), il Sin­da­co di Pan­tel­le­ria, Vin­cen­zo Cam­po, è tor­na­to con for­za sul­la que­stio­ne del­la ven­di­ta di quo­ti­dia­ni sull’isola.

 È ormai più di un anno che le mag­gio­ri testa­te nazio­na­li tro­va­no spa­zio nel­le edi­co­le iso­la­ne solo nei mesi esti­vi, quan­do la pre­sen­za dei turi­sti garan­ti­sce un mini­mo di ven­di­ta. Nel­le altre sta­gio­ni, però, nes­sun quo­ti­dia­no arri­va sull’isola per­ché i costi di tra­spor­to e le ven­di­te scar­se non con­ven­go­no ai distri­bu­to­ri. Que­sto fa sì che a Pan­tel­le­ria, l’informazione car­ta­cea sia in pra­ti­ca sparita.

Mol­ti cit­ta­di­ni han­no espres­so il loro ram­ma­ri­co per la situa­zio­ne e già in pri­ma­ve­ra il Sin­da­co, sen­ti­ti gli edi­co­lan­ti dell’isola, ave­va cer­ca­to una media­zio­ne tra com­pa­gnia aerea e distri­bu­to­re, otte­nen­do tarif­fe age­vo­la­te per quest’ultimo che garan­tis­se­ro la distri­bu­zio­ne dei quotidiani.

Com­pren­den­do la pro­ble­ma­ti­ca,” affer­ma il Pri­mo Cit­ta­di­no nel­la sua mis­si­va, “la Com­pa­gnia aerea, nell’immediato, pra­ti­ca­va una nuo­va tarif­fa più favo­re­vo­le al distri­bu­to­re. Nel perio­do esti­vo ripren­de­va­no le for­ni­tu­re dei quo­ti­dia­ni per inter­rom­per­si qual­che set­ti­ma­na fa.

Si ritie­ne tut­to ciò gra­ve e poco rispet­to­so di que­sta comu­ni­tà e del suo dirit­to ad esse­re infor­ma­ta. È incom­pren­si­bi­le che il distri­bu­to­re si sia pre­so il bene­fi­cio del­la ridu­zio­ne dei costi di spe­di­zio­ne appro­fit­tan­do del perio­do esti­vo, per poi non invia­re più i quo­ti­dia­ni alla fine del­la sta­gio­ne.”

Il Sin­da­co Cam­po invi­ta quin­di i desti­na­ta­ri del­la let­te­ra a pren­de­re le oppor­tu­ne ini­zia­ti­ve per evi­ta­re quel­la che defi­ni­sce una “gra­ve discri­mi­na­zio­ne ai dan­ni di un’intera comu­ni­tà. Con que­sti gesti di ‘poco valo­re’ si sot­to­li­nea anco­ra di più la distan­za con la ter­ra fer­ma. I gior­na­li, infat­ti, svol­go­no un ruo­lo fon­da­men­ta­le: far sen­ti­re l’isolano uni­to al resto del mon­do.”