Primo Webinar del Parco Nazionale di Pantelleria ‘L’agricoltura italiana e il futuro del pianeta’

Primo Webinar del Parco Nazionale di Pantelleria ‘L’agricoltura italiana e il futuro del pianeta’

15/01/2021 0 Di Redazione

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 605 volte!

Il Par­co Nazionale Iso­la di Pan­tel­le­ria parte­ci­pa, giovedì 21 gen­naio dalle ore 17, al pri­mo webi­nar  orga­niz­za­to nel’ambito del pro­gram­ma FAO sul pat­ri­mo­nio agri­co­lo mon­di­ale Glob­al­ly Impor­tant Agri­cul­tur­al Her­itage Sys­tems Capac­i­ty Build­ing, por­ta­to avan­ti dal Dipar­ti­men­to di Scien­ze e Tec­nolo­gie Agrarie, Ali­men­ta­ri, Ambi­en­tali e Fore­stali (DAGRI) dell’Università di Firen­ze, finanzi­a­to dall’Agenzia Ital­iana per la Coop­er­azione allo svilup­po (AICS) e svolto in col­lab­o­razione con Slow Food – Ter­ra Madre.

Nel­la cor­nice di Ter­ra Madre Salone del Gus­to è pre­vis­to un ciclo di quat­tro webi­nar e un con­veg­no dig­i­tale des­ti­nati alla rete Slow Food nel mon­do (del­e­gati di Ter­ra Madre, comu­nità e convivia/condotte Slow Food, pro­dut­tori che parte­ci­pano al mar­ket­place dell’evento).

Il pri­mo webi­nar è riv­olto prin­ci­pal­mente alla rete Slow Food in Italia ed ha lo scopo di illus­trare obi­et­tivi e poten­zial­ità del Pro­gram­ma GIAHS del­la FAOo per lo svilup­po sosteni­bile delle aree rurali.

Si illus­tra­no i princìpi ‘L’agricoltura ital­iana e il futuro del piane­ta avrà lo scopo di illus­trare obi­et­tivi e poten­zial­ità del pro­gram­ma GIAHS per lo svilup­po sosteni­bile delle aree rurali. Ver­ran­no esposti i princìpi sui quali tale pro­gram­ma si fon­da par­tendo dall’importanza che la con­ser­vazione del­la cul­tura, del­la diver­sità bio­cul­tur­ale e dei sis­te­mi di pro­duzione tradizion­ali rive­stono per la con­ser­vazione dell’ambiente e del pae­sag­gio. Si mostra come essi rap­p­re­senti­no una val­i­da alter­na­ti­va ai pro­ces­si di inten­siviz­zazione in cam­po agri­co­lo. Durante il webi­nar sarà illus­tra­to anche il pro­ced­i­men­to per can­di­dare un ter­ri­to­rio al Pro­gram­ma GIAHS.

Sono pre­visti gli inter­ven­ti del Prof. Mau­ro Agno­let­ti, coor­di­na­tore sci­en­tifi­co del prog­et­to “GIAHS Capac­i­ty Build­ing”, del Prof. Francesco Sot­tile mem­bro del Comi­ta­to esec­u­ti­vo di Slow Food Italia, del­la Dott.ssa Clelia Puz­zo, in rap­p­re­sen­tan­za del Seg­re­tari­a­to GIAHS del­la FAO, di Pietro Clar­i­ci Azien­da agraria Clar­i­ci (Folig­no, Pg), pro­dut­tore del sito ital­iano Giahs “Fas­cia oli­va­ta Assisi – Spo­le­to” e del Pres­i­dente del Par­co Nazionale Iso­la di Pan­tel­le­ria Dott. Sal­va­tore Gabriele, rap­p­re­sen­tante del Pae­sag­gio del­la pietra a sec­co dell’Isola di Pan­tel­le­ria iscrit­to al Reg­istro nazionale dei Pae­sag­gi rurali stori­ci del Mipaaf

 

Per mag­giori infor­mazioni sul Pro­gram­ma https://www.agriculturalheritage.com/

Per reg­is­trar­si al webi­nar https://terramadresalonedelgusto.com/evento/il-patrimonio-agricolo-mondiale-giahs-lagricoltura-italiana-e-il-futuro-del-pianeta/


Foto di Tom­ma­so Brignone