Diocesi di Mazara: il numero per richiedere aiuto per i più bisognosi anche per Pantelleria

Diocesi di Mazara: il numero per richiedere aiuto per i più bisognosi anche per Pantelleria

30/11/2020 0 Di Redazione

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 651 volte!

Aiuto straordinario dalla Diocesi di Mazara del Vallo per i più bisognosi.

Operativo un numero per le richieste anche per Pantelleria

È ripar­ti­to lunedì 30 novem­bre l’aiuto stra­or­di­nario mes­so in cam­po dal­la Dio­ce­si di Mazara del Val­lo più cor­rispon­dente ai diver­si bisog­ni, per sostenere per­sone e famiglie in situ­azioni di povertà o di necessità.

L’aiuto sarà garan­ti­to coi fon­di dell’8×1000 che i cit­ta­di­ni des­ti­nano alla Chiesa Cat­toli­ca e recu­perati dal­la final­ità a cui era­no sta­ti des­ti­nati, essen­zial­mente l’edilizia di cul­to. A queste somme si aggiunger­an­no le don­azioni lib­er­ali ed i prodot­ti ali­men­ta­ri e per l’igiene che ognuno vor­rà elargire.

Oper­a­ti­va­mente, tenen­do con­to delle esi­gen­ze dei vari ter­ri­tori e dell’aggravarsi del­la odier­na situ­azione socio-eco­nom­i­ca, saran­no messe in cam­po diverse modal­ità di inter­ven­to che si effettuer­an­no, in maniera coor­di­na­ta, prin­ci­pal­mente attra­ver­so le Car­i­tas par­roc­chiali, la Car­i­tas dioce­sana, la Fon­dazione “San Vito Onlus” e l’Opera di Reli­gione “Mon­sign­or Gioacchi­no Di Leo”.

Ecco nel­lo speci­fi­co gli interventi:

  • sosteg­no ali­menta­re con un “paniere” più com­ple­to: conc­re­ta­mente, oltre ai prodot­ti ali­men­ta­ri che ven­gono rego­lar­mente offer­ti, si don­er­an­no quindic­i­nal­mente: zuc­chero, caf­fè, brioscine per bam­bi­ni, legu­mi, olio extravergine di oli­va, ton­no in scat­o­la, carne, uova, prodot­ti per l’igiene per­son­ale, inti­ma e domestica.
  • paga­men­to di bol­lette di ener­gia elet­tri­ca e di gas per cuci­na e riscaldamento;
  • paga­men­to di alcune rate di affit­to di abitazione con con­trat­to rego­lare registrato;
  • effet­tuazione di tam­poni rapi­di e sol­i­dali, pri­or­i­tari­a­mente a per­sone dai 50 ai 65 anni;
  • for­ni­tu­ra di mate­ri­ale didat­ti­co per gli stu­den­ti (quaderni, penne, matite);
  • dis­tribuzione di mascher­ine e di igi­en­iz­zante per le mani; inter­ven­ti stra­or­di­nari di sosteg­no per situ­azioni di malat­tia e gravi necessità.

In ogni Fora­nia del­la Dio­ce­si sarà atti­va­to un numero di tele­fono di rifer­i­men­to per l’ascolto delle richi­este di aiu­to e per le don­azioni e, inoltre, un coor­di­na­men­to per gli inter­ven­ti socio-caritativi.

A Pan­tel­le­ria farà rifer­i­men­to il numero 0923 1814168 atti­vo da lunedì a ven­erdì dalle 10.00 alle 12.00.

«Quel­lo che ci aus­pichi­amo – ha det­to il Vesco­vo – è che le Ammin­is­trazioni comu­nali e tutte le altre isti­tuzioni pub­bliche e pri­vate pos­sano fornire anche il loro con­trib­u­to fat­ti­vo, insieme all’impegno del­la comu­nità eccle­siale, per aiutare i più deboli e i bisog­nosi». Intan­to a Marsala l’Opera di reli­gione “Mon­sign­or Gioacchi­no Di Leo” con­tin­ua a sostenere a Marsala 120 famiglie, sem­pre gra­zie ai fon­di 8×1000, nell’ambito del prog­et­to “Tirò fuori due denari. Pron­to soc­cor­so socio-car­ica­ti­vo”.

L’iniziativa serve a com­pletare quan­to già fan­no le diverse Car­i­tas parrocchiali.

Dio­ce­si di Mazara del Vallo


Foto di Tom­ma­so Brignone