Pantelleria porta in Sicilia le Cinque Vele di Touring Club Italiano e Legambiente

Pantelleria porta in Sicilia le Cinque Vele di Touring Club Italiano e Legambiente

14/06/2020 0 Di Redazione

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 72 volte!

Il Tour­ing Club Ital­iano e Legam­bi­ente asseg­nano a Pan­tel­le­ria le Cinque Vele inseren­do il com­pren­so­rio dell’Isola, cuore del Mediter­ra­neo e il suo Par­co Nazionale, tra per prime quindi­ci local­ità ital­iane dove trascor­rere una vacan­za atten­ta all’am­bi­ente, all’in­seg­na di natu­ra e acqua puli­ta, ma anche di eccel­len­ze enogas­tro­nomiche e luoghi d’arte. La Sicil­ia, gra­zie a Pan­tel­le­ria, entra in ques­ta clas­si­fi­ca. 

Il riconosci­men­to quest’anno, infat­ti, è sta­to asseg­na­to a 15 local­ità marine pre­mi­ate con le cinque vele. Al pri­mo pos­to il com­pren­so­rio sar­do di Baunei, segui­to dal­la Marem­ma Toscana gui­da­ta dal Comune di Cas­tiglion del­la Pesca­ia (2 pos­to), dal litorale di Chia con il Comune di Domus de Maria sem­pre in Sardeg­na (3 pos­to), il com­pren­so­rio cam­pano del Cilen­to Anti­co guida­to dal Comune di Pol­li­ca (4 pos­to) e anco­ra quel­lo del­la Cos­ta d’Ar­gen­to e l’Iso­la del Giglio guida­to dal Comune di Iso­la del Giglio (5 pos­to). Per quan­to riguar­da la clas­si­fi­ca delle Regioni, al pri­mo pos­to la Sardeg­na con la bandiera a Cinque Vele che sven­to­la su ben cinque litorali del­l’iso­la, segui­ta da Toscana e Puglia a pari mer­i­to con 3 com­pren­sori a cinque vele, segue poi la Cam­pa­nia con due, e Lig­uria (Cinque Terre) e Sicil­ia, appun­to, con Pan­tel­le­ria. Ques­ta Italia a Cinque Vele — per il Tour­ing club ital­iano — è la più aut­en­ti­ca e forse la meno conosci­u­ta e in ques­ta estate 2020 potrà riv­e­lar­si una fan­tas­ti­ca scop­er­ta per tan­ti con­nazion­ali. Des­ti­nazioni che Tour­ing club ital­iano e Legam­bi­ente pro­pon­gono in Vacanze Ital­iane, la nuo­va gui­da on line che rac­coglie oltre 200 itin­er­ari – tra i quali 43 in bici, 63 a pie­di, 13 a cav­al­lo e 7 pro­poste inter­re­gion­ali di lun­ga per­cor­ren­za —  per la sta­gione esti­va ormai in parten­za. 

Pan­tel­le­ria, iso­la dove anche l’Umanità è Pat­ri­mo­nio, è sta­ta scelta per la sua ric­chez­za in ter­mi­ni di bio­di­ver­sità ed espe­rien­ze da vivere. Non solo mare, quin­di, ma anche trekking, bike e well­ness nat­u­ral­is­ti­co. Il con­siglio di Vacanze Ital­iane è quel­lo di per­cor­rere a pie­di i sen­tieri del­la Mon­tagna Grande, di Monte Gibele, fino al lago di Venere e poi giù ver­so la cos­ta, alla scop­er­ta delle calette più nascoste mai trop­po affol­late, dove pre­dom­i­nano i con­trasti del­la pietra lav­i­ca e del mare. Un trekking che por­ta alla scop­er­ta dei pic­coli borghi, come Buge­ber, e segue il pro­fi­lo del pae­sag­gio qua­si com­ple­ta­mente vota­to all’agricoltura e alla colti­vazione del­la vite ad alberel­lo, Pat­ri­mo­nio Unesco dell’isola. Ele­men­ti inte­granti di quel Tur­is­mo Esperen­ziale che l’Ente Par­co Nazionale ha già reso pos­si­bile attra­ver­so i Vir­tu­al Tour dell’isola che, arric­chi­ti di con­tenu­ti sug­ges­tivi e real­is­ti­ci come la voce dei pro­tag­o­nisti dell’isola e foto in det­taglio, sono capaci di antic­i­pare l’esperienza di viag­gio.