Ail Sicilia: con Pantelleria per un ambulatorio per i pazienti oncoematologici

Ail Sicilia: con Pantelleria per un ambulatorio per i pazienti oncoematologici

17/04/2020 0 Di Francesca Marrucci

Que­sto arti­co­lo è sta­to let­to 2480 volte!

Pazienti oncoematologici costretti a lasciare Pantelleria per le cure, l’Ail:

«Serve un ambulatorio sull’isola, noi disponibili a sostenere le spese di trasporto»

L’associazione contro le leucemie al fianco dei residenti dopo la denuncia dei disagi

 

PALERMO. L’Ail accan­to ai cit­ta­di­ni e alle isti­tu­zio­ni di Pan­tel­le­ria per riven­di­ca­re il dirit­to alle cure e alla salu­te, pro­prio in que­sto tem­po di emer­gen­za Covid-19. L’Associazione ita­lia­na con­tro leu­ce­mie, lin­fo­mi e mie­lo­ma scen­de in cam­po, offren­do anche il pro­prio con­tri­bu­to di assi­sten­za, dopo le denun­ce di dif­fi­col­tà di acces­so alle cure per i mala­ti onco­lo­gi­ci (fra cui quel­li ema­to­lo­gi­ci) di Pan­tel­le­ria, costret­ti a spo­star­si a Tra­pa­ni o Paler­mo. Una situa­zio­ne gra­ve che è sta­ta ogget­to di nume­ro­si arti­co­li gior­na­li­sti­ci e anche del ser­vi­zio di Ste­fa­nia Petyx nel­la pun­ta­ta del 16 apri­le di “Stri­scia la notizia”.

«Soste­nia­mo le richie­ste dei cit­ta­di­ni e del sin­da­co di Pan­tel­le­ria, per­ché è incon­ce­pi­bi­le che per­so­ne affet­te da pato­lo­gie così gra­vi sia­no assog­get­ta­te a viag­gi dif­fi­ci­li e dispen­dio­si per sot­to­por­si alle tera­pie neces­sa­rie – affer­ma il pre­si­den­te di Ail nazio­na­le, Ser­gio Ama­do­ri – Biso­gne­reb­be crea­re un ambu­la­to­rio, all’interno dell’ospedale dell’isola, per non costrin­ge­re pazien­ti fra­gi­li e immu­no­de­pres­si a sob­bar­car­si que­sti spo­sta­men­ti, che pos­so­no esse­re mol­to peri­co­lo­si pro­prio in que­sto perio­do di allar­me pandemia».

E l’Ail in Sici­lia, con il suo respon­sa­bi­le regio­na­le Pino Toro, offre soli­da­rie­tà ai cit­ta­di­ni di Pan­tel­le­ria, ma anche un soste­gno con­cre­to. «Invi­tia­mo l’assessore regio­na­le alla Salu­te a pren­de­re i prov­ve­di­men­ti neces­sa­ri, affin­ché nes­sun mala­to onco­lo­gi­co sia costret­to a lascia­re l’isola per cure che si potreb­be­ro fare vici­no a casa – sot­to­li­nea Toro – Per Ail è fon­da­men­ta­le che nes­sun mala­to ema­to­lo­gi­co resti solo, per que­sto sia­mo dispo­ni­bi­li a inter­ve­ni­re a soste­gno del­le spe­se di viag­gio aereo e di tra­spor­to per rag­giun­ge­re i luo­ghi di cura in Sici­lia. Anche le case di acco­glien­za Ail a Paler­mo sono a dispo­si­zio­ne dei mala­ti fuo­ri­se­de. Ser­vi­zi che pos­so­no esse­re offer­ti ai pazien­ti di tut­te le iso­le mino­ri sici­lia­ne, che si tro­va­no in un perio­do di par­ti­co­la­re dif­fi­col­tà». Per met­ter­si in con­tat­to con Ail regio­na­le è pos­si­bi­le tele­fo­na­re ai nume­ri 339.2263032 e 329.5941691.