Pantelleria: sciopero della fame dell’Amministrazione Comunale per il Punto Nascita

Pantelleria: sciopero della fame dell’Amministrazione Comunale per il Punto Nascita

04/04/2020 0 Di Redazione

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 552 volte!

Pantelleria, sciopero della fame del Sindaco, Vice Sindaco e Presidente del Consiglio per tutelare il diritto alla salute dei panteschi.

L’isola è a contagi zero e partorienti e malati oncologici devono andare a curarsi in Sicilia in ospedali a rischio contagio.

 

Pan­tel­le­ria sta com­bat­ten­do due battaglie: una con­tro il Coro­n­avirus, come tut­ta Italia, ed un’altra per assi­cu­rare la pos­si­bil­ità di par­torire sen­za ris­chio con­ta­gio alle par­to­ri­en­ti pan­tesche, pri­vate del Pun­to Nasci­ta isolano.

 Per man­i­festare con­tro l’indifferenza dell’Assessorato regionale alla San­ità, da sta­mat­ti­na il Sin­da­co, Vin­cen­zo Cam­po, il Vice Sin­da­co, Mau­r­izio Cal­do, e il Pres­i­dente del Con­siglio Comu­nale, Erik Valli­ni han­no inizia­to uno sciopero del­la fame ad oltran­za.

L’isola è rimas­ta fino­ra a con­ta­gi zero, ma si tro­va nel­la dis­per­a­ta situ­azione di dover far par­torire le ges­tanti per forza sul­la ter­rafer­ma, per­ché il Pun­to Nasci­ta, in fun­zione fino alla fine del­lo scor­so feb­braio in dero­ga, è sta­to chiu­so.

L’ultima ges­tante che ha par­tori­to a Tra­pani ques­ta set­ti­mana, da sola, sen­za alcu­na assis­ten­za dei famil­iari, ha tes­ti­mo­ni­a­to un travaglio anco­ra più sof­fer­to e pre­oc­cu­pa­to, in un noso­comio adibito anche ai pazi­en­ti con Covid.

Analo­ga sorte per i malati onco­logi­ci che devono fare le ter­apie in ter­rafer­ma. Questi pazi­en­ti, più frag­ili, così come le donne che devono par­torire, non cor­rono solo un ris­chio costante di con­ta­gio per sé stes­si, ma nel tornare a Pan­tel­le­ria, rischi­ano di portare anche il con­ta­gio sull’isola.

Mau­r­izio Cal­do

A nul­la sono valse let­tere, proteste, petizioni popo­lari ind­i­riz­zate all’Assessore Regionale Rug­gero Raz­za in questi mesi. A nul­la sono val­si gli appel­li del Comi­ta­to delle Mamme e del Sin­da­co Vin­cen­zo Cam­po: i pan­teschi e Pan­tel­le­ria non sem­bra­no mer­itare con­sid­er­azione ed una rispos­ta.

Vis­to che né le vie buro­cratiche uffi­ciali, né gli appel­li acco­rati sono sta­ti suf­fi­ci­en­ti a smuo­vere l’Assessore Raz­za, che non si è nem­meno deg­na­to di rispon­dere ad un’intera comu­nità,” affer­ma il Sin­da­co, Vin­cen­zo Cam­po, “abbi­amo deciso di iniziare lo sciopero del­la fame e lo con­tin­uer­e­mo fin­tan­to che l’Assessore Raz­za non ci darà delle garanzie sull’apertura del Pun­to Nasci­ta dell’ospedale Nagar.

Erik Valli­ni

Ci tro­vi­amo nel­la con­dizione para­dos­sale di aver fat­to sac­ri­fi­ci enor­mi per preser­vare l’isola dai con­ta­gi e siamo costret­ti ad inviare i nos­tri concit­ta­di­ni più frag­ili in ter­ri­tori con il virus, met­ten­doli a ris­chio e met­ten­do a ris­chio l’isola stes­sa.

L’impressione è che anco­ra una vol­ta si giochi sul­la pelle dei pan­teschi. La nos­tra posizione geografi­ca e iso­la­ta ci rende ancor più vul­ner­a­bili. Un con­ta­gio sull’isola, con un ospedale prati­ca­mente vuo­to e a 120 km dal­la ter­ra fer­ma, sig­ni­ficherebbe una strage.”

La Diret­ta di ques­ta mat­ti­na dell’insediamento del pre­sidio davan­ti all’Ospedale Nagar di Pan­tel­le­ria, per l’inizio del­lo sciopero del­la fame:

Pan­tel­le­ria: sciopero del­la fame per il Pun­to Nascite e l’ospedale Nagar 04-04-2020

Pub­bli­ca­to da Comune di Pan­tel­le­ria su Saba­to 4 aprile 2020