Pantelleria Doc: Italia Viva chiede aiuto al Ministro Bellanova

Pantelleria Doc: Italia Viva chiede aiuto al Ministro Bellanova

05/03/2020 0 Di Angelo Fumuso

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 579 volte!

Cara Tere­sa,

ti sto conoscen­do in quest’ultimo peri­o­do come una don­na forte e deter­mi­na­ta. Una don­na che viene dal­la ter­ra, dall’agricoltura, che conosce le sue prob­lem­atiche, che ha lot­ta­to e lot­ta per le loro risoluzioni. 

Alla riu­nione di Cata­nia, con fer­mez­za e in qual­ità di Min­istro, hai lan­ci­a­to con con­vinzione un mes­sag­gio “L’italia si sal­va, se parte il Sud!”

Ti sei mes­sa a dis­po­sizione per rilan­cia­re le fil­iere sicil­iane e per questo hai promes­so che scen­derai una vol­ta al mese in Sicil­ia.

E per questo ti voglio par­lare, per rilan­cia­re la fil­iera di Pan­tel­le­ria e quin­di ti affi­do tut­ta ques­ta ques­tione. 

Sarebbe bel­lo che uno dei tuoi viag­gi sicil­iani, ded­i­cas­si un giorno a Pan­tel­le­ria!

È sta­to pre­sen­ta­to un ricor­so al Pres­i­dente del­la Repub­bli­ca con­tro il DM del 12 Luglio 2019 dell’allora Min­istro Leghista Centi­naio, e che sarà a giorni sul tuo tavo­lo, in quan­to la rispos­ta dipen­derà dal tuo Min­is­tero.

In qual­ità di rap­p­re­sen­tante del Comi­ta­to di Italia Viva Iso­la di Pan­tel­le­ria, noi appog­giamo la battaglia delle aziende agri­cole pan­tesche, “Pan­tel­le­ria Eroica” a cui si aggiungerà per “adden­dum”, per come si dice, l’amministrazione comu­nale e anche il Par­co Nazionale Iso­la di Pan­tel­le­ria, con­tro le mod­i­fi­ca del Con­sorzio di Tutela.

Ques­ta protes­ta è con­tro la trasfor­mazione del Doc Pan­tel­le­ria in DOC PANTELLERIA- SICILIA, e con­tro la mod­i­fi­ca del D.M. del 12 Luglio del­la Doc Sicil­ia, a fir­ma del Min­istro, il Sen­a­tore leghista Centi­naio. Queste due mis­ure, a nos­tro parere, sono pregiudizievoli per le sor­ti eco­nomiche dell’isola. 

Abbi­amo l’impressione che si stia ruban­do non solo l’immagine dell’isola, ma anche il suo sim­bo­lo, l’uva Zibib­bo. Con ques­ta mod­i­fi­ca del­la denom­i­nazione del Doc Pan­tel­le­ria in DOC PANTELLERIA- SICILIA, e come se si trasferisse l’isola di Pan­tel­le­ria in Sicil­ia.

Poi l’uva Zibib­bo nel 2015, il Con­sorzio Doc Sicil­ia l’ha riconosci­u­ta tra le tipolo­gie tipiche  di Sicil­ia. La barba­bi­eto­la d’Alessandria gra­zie ai nos­tri ter­reni vul­cani­ci, dell’isola di Pan­tel­le­ria, ha pre­so sapori e gra­do alcol­i­co uni­ci, che nel cor­so dei sec­oli ha trova­to la sin­te­si nel nome Zibib­bo, iden­ti­fica­ti­vo dell’uva e dell’isola.

La barba­bi­eto­la d’Alessandria è sta­ta trapi­anta­ta in Sicil­ia nelle zone di Milo e di Bir­gi per ettari e ettari.Per la natu­ra dei ter­reni non sarà mai parag­o­nabile allo Zibib­bo. Ma quel­lo che noi temi­amo, è che ques­ta uva ven­ga spac­cia­ta per uva Zibib­bo, (vis­to l’impianto nor­ma­ti­vo che si va ad approvare), per poi usar­la per i vini non fat­ti sull’isola di Pan­tel­le­ria, ma spac­ciati per tali.

In ulti­mo il Decre­to Legge del Min­istro leghista Centi­naio, per­me­tte di mis­ce­lare altre uve allo Zibib­bo e questo essere pre­sente in una per­centuale del 15%, per dare la pos­si­bil­ità in etichet­ta di scri­vere Zibib­bo. Noi temi­amo che tali mod­i­fiche led­er­an­no l’agricoltura pan­tesca, che essendo un’agricoltura eroica non può com­petere in ter­mi­ni di cos­to con l’uva Zibib­bo sicil­iano, colti­va­ta con meto­di indus­tri­ali e non arti­gianali. E poi c’è da con­sid­er­are la con­cor­ren­za con i vini di Zibib­bo sicil­iano in ter­mi­ni di cos­to, rispet­to a quel­li prodot­ti sull’isola.

Tute­lare l’interesse e favorire lo svilup­po dell’isola è il nos­tro com­pi­to, per questo appog­giamo ques­ta battaglia, per­ché è in serio peri­co­lo l’economia agri­co­la dell’isola e dell’intera iso­la se pas­sas­sero queste mod­i­fiche volute dal Con­sorzio di Tutela e il DL dell’ex Min­istro Leghista Centi­naio.

 

Ange­lo Fumu­so