M5S Pantelleria: richiesta espulsione per Claudia Della Gatta

M5S Pantelleria: richiesta espulsione per Claudia Della Gatta

24/02/2020 0 Di Redazione

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 703 volte!

M5S Pantelleria: da questo momento ci dissociamo da ogni azione e dichiarazione di Claudia Della Gatta.

Avviato l’iter per richiedere l’espulsione dal M5S

Il grup­po Con­sil­iare del M5S Pan­tel­le­ria esprime il suo pro­fon­do ram­mari­co per i fat­ti suc­ces­si ieri all’ultimo Con­siglio Comu­nale, che han­no vis­to pro­tag­o­nisti i Con­siglieri Clau­dia Del­la Gat­ta e Giuseppe Paler­mo.

Il Con­siglio Comu­nale, dopo ripetu­ti ten­ta­tivi di con­vo­cazione andati a vuo­to per motivi indipen­den­ti dall’amministrazione, è sta­to final­mente con­vo­ca­to con all’Odg un pun­to impor­tante, da tem­po cita­to dal­la mino­ran­za e dal­la con­sigliera Del­la Gat­ta che sul­lo stes­so ave­va pre­sen­ta­to anche un’interrogazione: il deb­ito fuori bilan­cio con l’Agesp.

Dopo le spie­gazioni date dal Geom. Gam­bi­no in rispos­ta alla Con­sigliera, che confu­ta­vano tutte le pretese del­la stes­sa, a cinque minu­ti dal­la fine del Con­siglio, il Con­sigliere Giuseppe Paler­mo, del­la Lega-Salvi­ni, ha chiesto una sospen­sione di 5 minu­ti.

Né Clau­dia Del­la Gat­ta né il con­sigliere Paler­mo si pre­sen­ta­vano dopo la sospen­sione, facen­do decadere il numero legale nec­es­sario al pros­egui­men­to del­la sedu­ta ed alla votazione dell’Odg.

Fer­mo restando che rite­ni­amo biasima­bile l’atteggiamento del con­sigliere di oppo­sizione, è cer­ta­mente par­ti­co­lar­mente grave e lesi­va del rispet­to per le isti­tuzioni l’analoga ‘fuga’ di quel­la che era da con­sid­er­ar­si una con­sigliera di mag­gio­ran­za. Il tut­to sen­za dire niente e non adducen­do alcu­na gius­ti­fi­cazione né alla Pres­i­den­za né al grup­po.

Si trat­ta dell’ennes­i­mo atto di ostruzion­is­mo di Clau­dia Del­la Gat­ta con­tro l’azione dell’amministrazione comu­nale, che deno­ta una scarsa con­sid­er­azione per l’istituzione stes­sa e per l’intero grup­po M5S.

Pren­di­amo atto che nonos­tante i numerosi ten­ta­tivi di ricu­cire un rap­por­to già forte­mente leso, la con­sigliera Del­la Gat­ta si com­por­ta ormai come con­sigliere di mino­ran­za, pre­sen­tan­do inter­rogazioni con­tro l’attività ammin­is­tra­ti­va autono­ma­mente sen­za rap­por­tar­si in alcun modo con il grup­po, non con­div­i­den­done alcu­na azione polit­i­ca e attac­can­do in modo osses­si­vo l’amministrazione anche in frangen­ti che, come nell’ultimo Con­siglio Comu­nale, risul­tano pretes­tu­osi e infon­dati.

Alla luce di questi reiterati atteggia­men­ti, il grup­po ha vota­to a mag­gio­ran­za l’inizio dell’iter di richi­es­ta di espul­sione dal Movi­men­to per Clau­dia Del­la Gat­ta e da questo momen­to si dis­so­cia in toto da ogni sua attiv­ità e dichiarazione polit­i­ca e ammin­is­tra­ti­va.

Codesto doc­u­men­to, dopo essere oppor­tu­na­mente invi­a­to alla stam­pa, viene inoltra­to, come da pras­si, ai Pro­biviri del M5S.

 

Ste­fano Scal­tri­ti

Capogrup­po M5S Pan­tel­le­ria