Il Pantelleria C5 batte la Polisportiva Alqamah F. C. 4–1

Il Pantelleria C5 batte la Polisportiva Alqamah F. C. 4–1

30/11/2019 0 Di Flavio Silvia

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 377 volte!

Il Pantelleria C5 porta anche oggi a casa una vittoria contro l’Alqamah. Ecco le pagelle dei giocatori in campo

di Flavio Sil­via

Un 4–1 più che mer­i­ta­to dal Pan­tel­le­ria C5. Par­ti­ta qua­si impec­ca­bile dei ragazzi pan­teschi che sem­bra­no aver trova­to una disc­re­ta sin­to­nia tra di loro. Tut­ti fat­i­cano, tut­ti sof­frono e tut­ti gio­cano.

Scam­bi veloci, gran­di accel­er­azioni, gio­cate a memo­ria. Si può rim­prover­are vera­mente poco al Pan­tel­le­ria. La squadra cresce, crea, sof­fre, ma dom­i­na una par­ti­ta a trat­ti ner­vosa e piena di cartelli­ni, tra cui tre rossi. Infat­ti, gli arbi­tri del­la sezione di Paler­mo, Masaniel­lo Bernar­do e Gras­so Davide, sono sta­ti molto influ­en­ti nell’esito del­la gara. Il “cartelli­no facile” ha reso la par­ti­ta ner­vosa.  Di segui­to i voti, dei ragazzi del Pan­tel­le­ria C5, sec­on­do noi:

Il migliore:

RIZZO EMANUELE:   8

Par­ti­ta di lus­so per lui. Cari­co men­tal­mente, è rius­ci­to a coronare ques­ta gior­na­ta con una doppi­et­ta. Gol mer­av­igliosi han­no infi­amma­to i tifosi che han­no rag­giun­to il cam­po in occa­sione del­la par­ti­ta. La sua per­son­al­ità è sta­ta la carat­ter­is­ti­ca dom­i­nante del­la ripresa, men­tre il pri­mo tem­po è sta­to nel­la media. È sta­to il tipi­co gio­ca­tore che decide le par­tite. Quan­do pun­ta l’uomo è fini­ta, l’avversario non può che guardare. Tipi­co esem­pio di fuori­classe che decide la par­ti­ta. Molto bra­vo anche a pal­la inat­ti­va. Recu­pera la pal­la e seg­na, sem­plice­mente, DECISIVO.

Il peggiore:

ROSCIO GIUSEPPE:   3

Par­ti­ta molto delu­dente la sua. Un fal­lo ingen­uo che ha por­ta­to ad un rosso diret­to, lo costringe ad abban­donare il cam­po da gio­co, dopo solo una deci­na di minu­ti dall’inizio del­la par­ti­ta. Poco tem­po per dimostrare il suo val­ore.

BONOMO DAVIDE:   6 ½

Par­ti­ta stra­or­di­nar­ia per lui. Grande voglia di incidere. Ma la sfor­tu­na e un episo­dio che lo han­no costret­to ad abban­donare il cam­po, han­no deciso la sua par­ti­ta. Gli è sta­to attribuito un cartelli­no rosso molto gen­eroso. Par­ti­ta di spes­sore la sua: se non fos­se sta­to per quel­la nota neg­a­ti­va, si sarebbe sicu­ra­mente can­dida­to per il tito­lo di migliore in cam­po. Purtrop­po, l’episodio dub­bio l’ha costret­to a vedere qua­si metà par­ti­ta fuori dal cam­po. 

DI MALTA GIOVANNI:   7 ½

Par­ti­ta poco ordi­na­ta la sua. L’ordine non è il suo forte. L’eleganza nem­meno. Ma l’incisività sì. Vuoi decidere un par­ti­ta? Lui è l’uo­mo gius­to. Si sac­ri­fi­ca, sof­fre, ma riesce anche a seg­nare il momen­ta­neo 2–0 casalin­go. Una delle moltepli­ci note pos­i­tive nel Pan­tel­le­ria, insieme a Riz­zo sicu­ra­mente, uno dei migliori in cam­po.

DI MALTA STEFANO ALDO:  6 ½

Entra­to in cam­po con la men­tal­ità gius­ta. Grande inte­sa con i com­pag­ni, stra­or­di­nario sen­so del­la pal­la. Situ­azione non molto facile il suo ingres­so in cam­po, entra­to al pos­to di Roscio, ha fin da subito las­ci­a­to il seg­no in una par­ti­ta decisa anche dalle sue parate. Com­pli­men­ti ad un ragaz­zo che nonos­tante la sua gio­vane età si è dis­tin­to in cam­po.

GAULI CRISTIAN:  6

Non molti minu­ti gio­cati per lui. Ma quan­do è sta­to chiam­a­to in causa ha dimostra­to del tal­en­to da vendere. Uno dei gio­vani del Pan­tel­le­ria da ten­er d’occhio.

LO RILLO GIUSEPPE:  7

L’esperienza lo ha rip­a­ga­to in ques­ta par­ti­ta. In cam­po sem­pre un pas­so avan­ti rispet­to agli avver­sari. Quan­do ha avu­to l’occasione ha anche cer­ca­to il gol e per poco non lo ha trova­to. Tan­ta voglia di fare e di dimostrare. Per lui una par­ti­ta a dir poco esem­plare.

POLICARDO GIUSEPPE:   7

Par­ti­ta sot­totono per Poli­car­do. Si è sac­ri­fi­ca­to molto per il bene del­la squadra. Gran­di chiusure. Recu­per­are i pal­loni oggi per lui è sta­to grat­i­f­i­cante, gra­zie anche ai risul­tati che poi ha por­ta­to. Si è vis­to poco oggi, ma il suo com­pi­to è sta­to fon­da­men­tale per portare a casa ques­ta vit­to­ria.

POLICARDO MARCO:   6 ½

Anche per lui pochi minu­ti oggi. Quan­do è sta­to chiam­a­to in causa però ha rispos­to. È nat­u­rale che si sen­ta la sua voglia di met­ter­si in gio­co. È un gio­ca­tore di sostan­za, il risul­ta­to è sta­to anche frut­to del­la sua men­tal­ità, che è rius­ci­to, anche in qual­ità di Cap­i­tano, a trasmet­tere ai suoi com­pag­ni di squadra.