Anche Pantelleria da Musumeci il 18 novembre con le Isole Minori

Anche Pantelleria da Musumeci il 18 novembre con le Isole Minori

09/11/2019 0 Di Redazione

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 142 volte!

Il 18 novembre Musumeci incontra i Sindaci delle Isole Minori. Presente anche Pantelleria.

Obiettivo: individuare un Piano Integrato di intervento per le Isole Minori

Indi­vid­uare un Piano inte­gra­to di inter­ven­ti per il sosteg­no e lo svilup­po socio-eco­nom­i­co delle Isole minori. È l’obiettivo di un’apposita gior­na­ta di lavoro, orga­niz­za­ta dal gov­er­na­tore Nel­lo Musume­ci, che si ter­rà lunedì 18 novem­bre nel­la sede del­la pres­i­den­za del­la Regione, a Palaz­zo Orleans.

Alla riu­nione sono sta­ti invi­tati i sin­daci dei Comu­ni di Usti­ca,  in provin­cia di Paler­mo; Lipari, San­ta Maria Sali­na, Mal­fa e Leni nel Messi­nese; Pan­tel­le­ria e Fav­i­g­nana in provin­cia di Tra­pani; Lampe­dusa e Linosa nell’Agrigentino.

L’incontro — al quale saran­no pre­sen­ti anche gli asses­sori e i diri­gen­ti gen­er­ali dei dipar­ti­men­ti region­ali — è final­iz­za­to alla ver­i­fi­ca delle inizia­tive già avvi­ate e a quelle ulte­ri­ori da pro­gram­mare nei vari ambiti di inter­ven­to: infra­strut­ture por­tu­ali, edilizia sco­las­ti­ca, mobil­ità inter­na e acces­si­bil­ità ester­na, approvvi­gion­a­men­to idri­co, rete fog­nar­ia, beni ambi­en­tali e cul­tur­ali, piani di pro­tezione civile, servizi san­i­tari, strut­ture tur­is­ti­co-ricettive.

Fin dall’insediamento, il mio gov­er­no — sot­to­lin­ea Musume­ci — ha presta­to grande atten­zione alle prob­lem­atiche delle Isole minori. In più occa­sioni, siamo inter­venu­ti finanziari­a­mente con l’obiettivo di val­oriz­zarle, ma soprat­tut­to per ren­der­le più con­fortevoli a chi ci vive dod­i­ci mesi l’anno e non sola­mente nel peri­o­do esti­vo. Io stes­so, in questi pri­mi mesi di manda­to, ho già vis­i­ta­to per­sonal­mente gran parte di queste realtà e mi sono reso con­to che viver­ci ogni giorno non è facile se man­cano infra­strut­ture e servizi essen­ziali. Ecco per­ché abbi­amo il dovere di inter­venire con un Piano organ­i­co che ser­va, final­mente, a dare ai cit­ta­di­ni delle Isole minori le stesse oppor­tu­nità di chi abi­ta al cen­tro di Paler­mo, Cata­nia, Messi­na o delle altre cit­tà. La riu­nione orga­niz­za­ta a Palaz­zo Orleans serve pro­prio a questo: ascoltare dai diret­ti inter­es­sati le loro esi­gen­ze e pro­gram­mare gli inter­ven­ti, con risorse e tem­pi cer­ti. Sono con­vin­to che per inver­tire la ten­den­za basti vera­mente poco”.