Federico Merlo: appello per ritrovare la pagaia. Primi volontari per le ricerche

Federico Merlo: appello per ritrovare la pagaia. Primi volontari per le ricerche

13/09/2019 5 Di Francesca Marrucci

Que­sto arti­co­lo è sta­to let­to 3801 volte!

Federico Merlo: quinto giorno di ricerche per terra e per mare. Arriva l’appello dell’Amministrazione Comunale di Pantelleria per il ritrovamento della pagaia.

I primi volontari, tra turisti e panteschi, si sono presentati al Centro Operativo, ma con abbigliamento inadeguato.

di Fran­ce­sca Marrucci

Il quin­to gior­no di ricer­ca a Pan­tel­le­ria di Fede­ri­co Mer­lo, scom­par­so dome­ni­ca scor­sa dopo aver noleg­gia­to una canoa, è ini­zia­to que­sta mat­ti­na con un nuo­vo ele­men­to e un nuo­vo appel­lo del­l’Am­mi­ni­stra­zio­ne Comu­na­le, dopo quel­lo di ieri rivol­to ai cit­ta­di­ni ed ai turi­sti, riguar­do alla paga­ia usa­ta dal gio­va­ne padovano.

“SCOMPARSA FEDERICO MERLO. NUOVO APPELLO DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI PANTELLERIA PER IL RITROVAMENTO DELLA PAGAIA

Nel­la vicen­da del­la scom­par­sa di Fede­ri­co Mer­lo ci sono anco­ra mol­te par­ti che resta­no da veri­fi­ca­re. Una di que­ste è il man­ca­to ritro­va­men­to del­la paga­ia che il ragaz­zo ave­va noleg­gia­to insie­me alla canoa e al giub­bot­to di salvataggio.
La paga­ia è leg­ge­ra e pesa pochis­si­mo, quin­di è costrui­ta appo­si­ta­men­te per gal­leg­gia­re. Dovreb­be esse­re par­ti­co­lar­men­te visi­bi­le se anco­ra disper­sa in acqua.
In que­sti 5 gior­ni di ricer­che in mare e sul­la costa, però, non è sta­ta ritrovata.
L’appello del’Amministrazione Comu­na­le, che sta seguen­do le ricer­che pas­so pas­so in col­la­bo­ra­zio­ne con le For­ze dell’Ordine, è che se qual­cu­no aves­se tro­va­to in mare in que­sti gior­ni una paga­ia come quel­le ritrat­te nel­la foto (con il mani­co chia­ro o nero) e l’avesse recu­pe­ra­ta, come si è soli­ti fare in mare quan­do si ritro­va qual­co­sa, per cor­te­sia si met­tes­se imme­dia­ta­men­te in con­tat­to con il Coman­do dei Cara­bi­nie­ri di Pan­tel­le­ria al nume­ro: 0923 911109.
Non sarà neces­sa­ria la resti­tu­zio­ne, ma sarà impor­tan­te l’informazione del luo­go e del­la data del recupero.
Rin­gra­zia­mo quan­ti col­la­bo­re­ran­no ad otte­ne­re tali informazioni.”

federico merlo pagaia

Il Capo­Re­par­to Fran­ce­sco Ioco dei Vigi­li del Fuo­co che insie­me alla Pro­te­zio­ne Civi­le stan­no diri­gen­do le ricer­che dal Cen­tro Ope­ra­ti­vo atti­vo nel Cine­ma San Gae­ta­no di Scau­ri ci ha infor­ma­to che ieri quat­tro, tra turi­sti e pan­te­schi, si sono pre­sen­ta­ti volon­ta­ri per unir­si alle ricer­che. Pur­trop­po, era già tar­di e non ave­va­no l’ab­bi­glia­men­to adat­to. Chi voles­se unir­si alle ricer­che si può pre­sen­ta­re al mat­ti­no al Cen­tro Ope­ra­ti­vo vesti­to da mon­ta­gna, con pan­ta­lo­ni lun­ghi e scarponcini. 

Oggi ad ope­ra­re insie­me ai Vigi­li del Fuo­co e ai volon­ta­ri del­la Pro­te­zio­ne Civi­le ci sono anche gli 8 mili­ta­ri del­l’A­reo­nau­ti­ca, ovvia­men­te pro­fes­sio­ni­sti in que­sto tipo di ricerche.

Anco­ra una vol­ta, per il sesto gior­no con­se­cu­ti­vo, sono in mare gli uomi­ni del­la Guar­dia Costie­ra, che già da dome­ni­ca sera sono sta­ti i pri­mi ad inter­ve­ni­re. Il Tenen­te di Vascel­lo Dona­to Siri­gna­no ci con­fer­ma che in mare si sta muo­ven­do la moto­ve­det­ta del­la Capi­ta­ne­ria di Por­to che sarà affian­ca­ta nel pome­rig­gio da un aereo ‘Man­ta’ del­la Guar­dia Costie­ra, insie­me al gom­mo­ne ed ai som­moz­za­to­ri dei Cara­bi­nie­ri che anche oggi stan­no setac­cian­do fon­da­le e grot­te metro per metro nel­la spe­ran­za di tro­va­re qual­che trac­cia del ragazzo.