Federico Merlo: appello per ritrovare la pagaia. Primi volontari per le ricerche

Federico Merlo: appello per ritrovare la pagaia. Primi volontari per le ricerche

13/09/2019 5 Di Francesca Marrucci

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 3116 volte!

Federico Merlo: quinto giorno di ricerche per terra e per mare. Arriva l’appello dell’Amministrazione Comunale di Pantelleria per il ritrovamento della pagaia.

I primi volontari, tra turisti e panteschi, si sono presentati al Centro Operativo, ma con abbigliamento inadeguato.

di Francesca Mar­ruc­ci

Il quin­to giorno di ricer­ca a Pan­tel­le­ria di Fed­eri­co Mer­lo, scom­par­so domeni­ca scor­sa dopo aver noleg­gia­to una canoa, è inizia­to ques­ta mat­ti­na con un nuo­vo ele­men­to e un nuo­vo appel­lo del­l’Am­min­is­trazione Comu­nale, dopo quel­lo di ieri riv­olto ai cit­ta­di­ni ed ai tur­isti, riguar­do alla paga­ia usa­ta dal gio­vane padovano.

SCOMPARSA FEDERICO MERLO. NUOVO APPELLO DELLAMMINISTRAZIONE COMUNALE DI PANTELLERIA PER IL RITROVAMENTO DELLA PAGAIA

Nel­la vicen­da del­la scom­parsa di Fed­eri­co Mer­lo ci sono anco­ra molte par­ti che restano da ver­i­fi­care. Una di queste è il man­ca­to ritrova­men­to del­la paga­ia che il ragaz­zo ave­va noleg­gia­to insieme alla canoa e al giub­bot­to di sal­vatag­gio.
La paga­ia è leg­gera e pesa pochissi­mo, quin­di è costru­i­ta apposi­ta­mente per gal­leg­gia­re. Dovrebbe essere par­ti­co­lar­mente vis­i­bile se anco­ra dis­per­sa in acqua.
In questi 5 giorni di ricerche in mare e sul­la cos­ta, però, non è sta­ta ritrova­ta.
L’appello del’Amministrazione Comu­nale, che sta seguen­do le ricerche pas­so pas­so in col­lab­o­razione con le Forze dell’Ordine, è che se qual­cuno avesse trova­to in mare in questi giorni una paga­ia come quelle ritrat­te nel­la foto (con il man­i­co chiaro o nero) e l’avesse recu­per­a­ta, come si è soli­ti fare in mare quan­do si ritro­va qual­cosa, per corte­sia si mettesse imme­di­ata­mente in con­tat­to con il Coman­do dei Cara­binieri di Pan­tel­le­ria al numero: 0923 911109.
Non sarà nec­es­saria la resti­tuzione, ma sarà impor­tante l’informazione del luo­go e del­la data del recu­pero.
Ringrazi­amo quan­ti col­la­bor­eran­no ad ottenere tali infor­mazioni.”

federico merlo pagaia

Il CapoRepar­to Francesco Ioco dei Vig­ili del Fuo­co che insieme alla Pro­tezione Civile stan­no diri­gen­do le ricerche dal Cen­tro Oper­a­ti­vo atti­vo nel Cin­e­ma San Gae­tano di Scau­ri ci ha infor­ma­to che ieri quat­tro, tra tur­isti e pan­teschi, si sono pre­sen­tati volon­tari per unir­si alle ricerche. Purtrop­po, era già tar­di e non ave­vano l’ab­biglia­men­to adat­to. Chi volesse unir­si alle ricerche si può pre­sentare al mat­ti­no al Cen­tro Oper­a­ti­vo vesti­to da mon­tagna, con pan­taloni lunghi e scar­ponci­ni. 

Oggi ad oper­are insieme ai Vig­ili del Fuo­co e ai volon­tari del­la Pro­tezione Civile ci sono anche gli 8 mil­i­tari del­l’Are­o­nau­ti­ca, ovvi­a­mente pro­fes­sion­isti in questo tipo di ricerche.

Anco­ra una vol­ta, per il ses­to giorno con­sec­u­ti­vo, sono in mare gli uomi­ni del­la Guardia Costiera, che già da domeni­ca sera sono sta­ti i pri­mi ad inter­venire. Il Tenente di Vas­cel­lo Dona­to Sirig­nano ci con­fer­ma che in mare si sta muoven­do la motovedet­ta del­la Cap­i­tane­r­ia di Por­to che sarà affi­an­ca­ta nel pomerig­gio da un aereo ‘Man­ta’ del­la Guardia Costiera, insieme al gom­mone ed ai som­moz­za­tori dei Cara­binieri che anche oggi stan­no setac­cian­do fon­dale e grotte metro per metro nel­la sper­an­za di trovare qualche trac­cia del ragaz­zo.