Terreni abbandonati a Pantelleria: il caso di una cittadina di Via Napoli

Terreni abbandonati a Pantelleria: il caso di una cittadina di Via Napoli

14/08/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 945 volte!

Una cittadina pantesca ci ha segnalato il caso di un terreno adiacente casa sua abbandonato che costituiva un pericolo per quanti vivevano in Via Napoli.

Il terreno dopo più di un anno di segnalazioni è stato ripulito, ma i sacchi con le sterpaglie stanno ancora lì…

Una delle vocazioni del­la nos­tra tes­ta­ta, sin da quan­do era solo in car­taceo, è sem­pre sta­ta quel­la di dare la voce ai cit­ta­di­ni, dare la voce a chi, in genere, ‘non ce l’ha’. Anche con la Redazione di Pan­tel­le­ria l’ab­bi­amo fat­to, disponi­bili alle seg­nalazioni dei pan­teschi e a cer­care di oper­are una medi­azione per una soluzioni con le isti­tuzioni e gli enti com­pe­ten­ti.

È questo il caso del­la Sig­no­ra Mar­i­an­na Bonomo, che vive in Via Napoli a Pan­tel­le­ria e che da più di un anno lamen­ta­va una situ­azione di degra­do e abban­dono del cam­po davan­ti a casa sua. Si trat­ta di un cam­po i cui pro­pri­etari, due diverse pro­pri­età, non si cura­no durante l’an­no ed era ormai pieno di erbac­ce, con una costruzione abban­do­na­ta cop­er­ta di eter­nit, espos­to a ris­chio di incen­di, e rifu­gio di topi, bisce e inset­ti che più di una vol­ta la sig­no­ra si è ritrova­ta alla fines­tra che dà sul cam­po.

A casa con lei, già car­diopat­i­ca, vive l’anziana madre, anch’es­sa mala­ta e pre­da preferi­ta degli inset­ti che nel­l’ab­ban­dono del cam­po pro­lif­er­a­vano, ma il dis­a­gio rac­con­ta­to­ci dal­la sig­no­ra Bonomo era sta­to evi­den­zi­a­to più volte anche dai vici­ni di casa ai Vig­ili Urbani. Eppure niente. Dopo più di un anno e l’ar­ri­vo del­la sta­gione esti­va, la pro­lif­er­azione di topi e inset­ti ha rag­giun­to soglie allar­man­ti e il peri­co­lo di incen­dio nel momen­to in cui le erbac­ce si sono sec­ca­te, han­no con­vin­to la sig­no­ra, esasper­a­ta e fin trop­po paziente, a con­tattare la nos­tra tes­ta­ta.

Abbi­amo quin­di con­tat­ta­to il Coman­dante dei Vig­ili Urbani, Vito Simonte, che siamo rius­ci­ti a rag­giun­gere solo dopo vari ten­ta­tivi, per capire per­ché anco­ra non era sta­to mes­so in sicurez­za il ter­reno adi­a­cente alla casa del­la sig­no­ra Bonomo, vista la situ­azione.

Il Coman­dante ha promes­so la sua col­lab­o­razione e la mat­ti­na­ta stes­sa si è reca­to a Via Napoli, accolto dal­la Sig­no­ra Bonomo che pronta­mente gli ha ricorda­to quali e quante seg­nalazioni era­no state fat­te nel cor­so di questo anno. Il Coman­dante ha promes­so che si sarebbe inter­es­sato e ha assi­cu­ra­to che comunque i pro­pri­etari del ter­reno era­no sta­ti già avvisati e sol­lecitati più volte a met­tere lo stes­so in sicurez­za.

Final­mente, dopo altri 10 giorni, il ter­reno è sta­to boni­fi­ca­to, anche se purtrop­po le ster­paglie non sono state por­tate via e giac­ciono da diver­si giorni nel cor­tile del palaz­zo del­la sig­no­ra in sac­chi neri, non si capisce bene se in atte­sa del­l’or­di­nar­ia rac­col­ta rifiu­ti che fino­ra non li ha pre­si in con­sid­er­azione, anche per­ché ‘fuori pos­to’ rispet­to ai pun­ti di rac­col­ta.

Sem­bra che qui oltre al dan­no ci sia la bef­fa,” dice la sig­no­ra Bonomo. “Abbi­amo fat­to tan­to per far pulire questo ter­reno e poi las­ciano qui tut­to, ma che modo è?

Nel­la sper­an­za che qual­cuno ven­ga a rimuo­vere i sac­chi e che per i prossi­mi mesi non si ripresen­ti la stes­sa emer­gen­za, la sig­no­ra Bonomo aus­pi­ca un con­trol­lo più costante e provved­i­men­ti seri per quan­ti, e non sono pochi, a Pan­tel­le­ria las­ciano i pro­pri ter­reni in sta­to di abban­dono, a par­tire pro­prio da quel­lo davan­ti a casa sua.

PER SEGNALAZIONI AL GIORNALE: INFO@PANTELLERIANOTIZIE.IT

 

Seguici e met­ti un Like:
error