Ad Erice il Passito di Pantelleria principe del corso per sommelier dell’Alberghiero Florio

Ad Erice il Passito di Pantelleria principe del corso per sommelier dell’Alberghiero Florio

12/03/2022 3 Di Antonio Gutterez

Que­sto arti­co­lo è sta­to let­to 856 volte!

di Anto­nio Gutterez

Pan­tel­le­ria ed Eri­ce, i pro­dut­to­ri di pas­si­to del­la “Per­la Nera del Medi­ter­ra­neo” e l’I­sti­tu­to Alber­ghie­ro Igna­zio e Vin­cen­zo Flo­rio. In mez­zo l’As­so­cia­zio­ne Ita­lia­na Som­me­lier, con i suoi pro­fes­sio­ni­sti, pre­sta­ti al mon­do sco­la­sti­co per il cor­so di pri­mo livel­lo di Som­me­lier appe­na con­clu­so­si dopo tan­te ore di lezio­ni, teo­ri­co-pra­ti­che, sul mon­do dei vini, del­le bir­re, dei distil­la­ti ed oggi, per con­clu­de­re, del­la legi­sla­zio­ne vini­co­la e dei vini pas­si­ti. Non pote­va man­ca­re anche una entu­sia­sman­te visi­ta alla casa Vini­co­la Fazio di Ful­ga­to­re, Erice. 
Oggi si rin­sal­da un nuo­vo lega­me che vede l’i­sti­tu­to Alber­ghie­ro ten­de­re la mano ai pan­te­schi, que­sta vol­ta non ai gio­va­ni discen­ti, ben­sì al mon­do pro­dut­ti­vo eno­lo­gi­co dell’Isola.
A far­la da padro­ne, alla lezio­ne sui pas­si­ti, ben cin­que mar­chi iso­la­ni, di altret­tan­te case vini­co­le pron­te a dona­re, alla scien­za del gusto, il frut­to del loro sacrificio. 

In cat­te­dra sono giun­ti nel­le mani di Ora­zio Di Maria, som­me­lier Pro­fes­sio­ni­sta, due bot­ti­glie per ogni eti­chet­ta di Passito:

  • San­t’An­na del­la Az. Ag. Sapo­ri di Pantelleria;
  • Can­ti­na D’an­co­na – Pas­si­to di Pantelleria;
  • I Pra­ie – Azien­da Agri­co­la Fer­re­ri Caterina;
  • Nesos del­la Can­ti­na Kaz­zen Srl;
  • Karu­scia – Azien­da Agri­co­la Minardi.

Ora­zio di Maria, respon­sa­bi­le del­la “Gui­da ai vini di Sici­lia”, nel cor­so del­la lezio­ne, ha illu­stra­to la legi­sla­zio­ne Euro­pea ed Ita­lia­na sui vini ed, a segui­re, la real­tà dei pas­si­ti in com­mer­cio, del­le sva­ria­te tipo­lo­gie esistenti. 
L’oc­ca­sio­ne non pote­va che esse­re col­ta per decan­ta­re la qua­li­tà dei frut­ti del­la ter­ra pan­te­sca ai nume­ro­si cor­si­sti pre­sen­ti, di qui la pre­sen­ta­zio­ne di cin­que pas­si­ti giun­ti da Pantelleria. 
Impos­si­bi­le degu­star­li tut­ti insie­me, per que­stio­ni di tem­po, quin­di, due dei cin­que pas­si­ti sono sta­ti rin­via­ti al secon­do livel­lo del cor­so di Som­me­lier che l’i­sti­tu­to Flo­rio ter­rà subi­to dopo Pasqua. 
Si spe­ra che nel frat­tem­po altri cam­pio­ni potran­no giun­ge­re dal­l’I­so­la, per esse­re degu­sta­ti e clas­si­fi­ca­ti così, come è sta­to fat­to per i pri­mi tre pas­si­ti già ana­liz­za­ti, che han­no dimo­stra­to ai pre­sen­ti la qua­li­tà tota­le di ognu­no di loro, distin­guen­do­si per la pie­nez­za del­le valu­ta­zio­ni una­ni­me­men­te ottenute.