A Londra Pantelleria nel ‘Gran Tour delle Isole di Sicilia’ della DMO

A Londra Pantelleria nel ‘Gran Tour delle Isole di Sicilia’ della DMO

08/11/2019 1 Di Redazione

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 148 volte!

Pantelleria nel ‘Gran Tour delle Isole di Sicilia’ della DMO Isole di Sicilia.

Ottima performance del «GAC-FLAG Isole di Sicilia» al «World Travel Market» di Londra 

«Si è riv­e­la­ta, anco­ra una vol­ta, vin­cente la part­ner­ship tra il «GAC-FLAG Isole di Sicil­ia» e «Islands of Sici­ly», ovvero la DMO delle «Isole di Sicil­ia». Uno stand bran­diz­za­to con un’immagine coor­di­na­ta che, già pro­pos­ta lo scor­so feb­braio al «Free di Mona­co» ed a mar­zo all’«ITB di Berli­no», ha con­sen­ti­to di polar­iz­zare l’attenzione sul prodot­to «Isole di Sicil­ia» da parte di un buon numero di buy­erinter­nazion­ali. Il «GAC-FLAG Isole di Sicil­ia», che ha come obi­et­ti­vo prin­ci­pale quel­lo di val­oriz­zare la pic­co­la pesca costiera, ha reg­is­tra­to otti­mi feed­back, rel­a­ti­va­mente alle poten­zial­ità, nel­la misura in cui queste rap­p­re­sen­tano un impor­tante fat­tore di attrazione, di diver­si­fi­cazione legate al tur­is­mo.

Oltre alla pesca-tur­is­mo, sono risul­tate, infat­ti, di notev­ole inter­esse le tradizioni legate al mare ed alla pesca, ma anche il cibo e quin­di le ricette ed i prodot­ti tipi­ci che ne derivano. «Islands of Sici­ly», la DMO delle «Isole di Sicil­ia», ha pre­sen­ta­to il «Grand Tour» delle «Isole di Sicil­ia», un prodot­to su 14 not­ti (4 alle Eolie, 3 alle Ega­di, 2 a Pan­tel­le­ria, 2 a Usti­ca, 2 a Lampe­dusa ed 1 a Paler­mo) che si inserisce nel mer­ca­to di nic­chia ris­er­va­to pro­prio ai «Grand Tour». Ques­ta pro­pos­ta, oltre a dec­linare gli 8 temi scelti per pro­muo­vere il brand delle isole sicil­iane (mare e natu­ra, sto­ria e cul­tura, pae­sag­gi e tradizioni e cibo e vino), per­me­tte di apprez­zare alcune tra le più sig­ni­fica­tive attrazioni dei ter­ri­tori micro insu­lari.

I mod­uli del «Grand Tour» sono sta­ti pen­sati per essere ulte­ri­or­mente appro­fon­di­ti e con­sen­tire lo svilup­po del cosid­det­to tai­lor made tour (viag­gio fat­to su misura) da focal­iz­zare anche sulle sin­gole isole e da dis­eg­nare sul­la base delle richi­este dei buy­er inter­nazion­ali. La parte­ci­pazione si è con­clusa con una con­feren­za stam­pa pres­so lo spazio ENIT, con­clusa dal Pres­i­dente Gior­gio Pal­muc­ci, che ha fat­to gli onori di casa, e alla quale han­no parte­ci­pa­to Pietro La Por­ta (Diret­tore del GAC-FLAG Isole di Sicil­ia), Ignazio Galup­po (Pres­i­dente del Con­siglio Comu­nale di Fav­i­g­nana), Ignazio Luci­do(Pres­i­dente del­la Com­mis­sione Tur­is­mo del Comune di Fav­i­g­nana) e Chris­t­ian Del Bono (Pres­i­dente di Islands of Sici­ly — DMO delle Isole di Sicil­ia).

A mar­gine del­la con­feren­za stam­pa è sta­to offer­to un aper­i­ti­vo a base di vini e prodot­ti tipi­ci isolani. Nel­la cir­costan­za Michele Rit­un­no e Giuseppe Cam­po, pesca­tori di Fav­i­g­nana, han­no avu­to modo di pre­sentare la bot­tar­ga di ton­no e di rac­con­tare la loro espe­rien­za di pesca e le altre attiv­ità di diver­si­fi­cazione già avvi­ate. Il colpo a sor­pre­sa è sta­to, infine, l’intonazione del cele­bre can­to di ton­nara (la cialo­ma) che ha las­ci­a­to entu­si­asti i numerosi pre­sen­ti.