Le ragazzine nude su Instagram e una vita fatta di LIKE

Le ragazzine nude su Instagram e una vita fatta di LIKE

16/09/2019 2 Di Redazione

Que­sto arti­co­lo è sta­to let­to 8084 volte!

Sempre più ragazzine, sempre più giovani, espongono il loro corpo su Instagram e altri social. Sempre di più il LIKE sembra valere più della dignità personale.

In mezzo a tanti uomini predatori, le giovanissime si offrono spesso inconsapevolmente e soprattutto all’insaputa dei genitori.

Anche a Pantelleria è di moda fotografarsi nude per le teenagers, ma chi se non la famiglia, dovrebbe metterle in guardia dal messaggio che stanno lanciando?

di Miche­la Silvia

In un mon­do con­fu­so in cui valo­ri, ideo­lo­gie, ruo­li, sfi­de e spe­ran­ze sono fini­te in un tri­ta­car­ne dal qua­le esce un “blob” indi­stin­to, ho pro­va­to a “leg­ge­re” il mon­do ten­tan­do di guar­dar­lo con gli occhi degli uomini.

Ebbe­ne, tra i miei con­tat­ti Insta­gram, con­tat­ti del­la mia iso­la e quin­di pan­te­schi, ci sono ragaz­zi­ne gio­va­nis­si­me che, come doma­to­ri di leo­ni, si destreg­gia­no in mez­zo a nugo­li di “fin­ti tren­ten­ni”, qua­ran­ten­ni arra­pa­ti, cin­quan­ten­ni con cur­ri­cu­lum fal­si come un bigliet­to da dodi­ci euro.

E sono bravissime.

Rispon­do­no con humor, alter­nan­do atti­mi di loli­ti­smo, gar­ba­te pre­se in giro e staf­fi­la­te all’e­go dei pre­sun­to play­boy… ma ahi­mè, a tut­to que­sto aggiun­go­no del­le loro foto in cui sono mez­ze nude.

Dai com­men­ti del­le foto pub­bli­che (tut­te con una per­cen­tua­le di “sco­scia­ti­smo” note­vo­le) coglie­vo nugo­li di pun­ti escla­ma­ti­vi che, come frut­ti di bosco su una tor­ta di com­plean­no, guar­ni­va­no i vari: “Sei bel­lis­si­ma, trop­po ele­gan­te, scol­la­tu­ra da pau­ra, ti voooo­glio, ecc…”. Qual­cu­no liti­ga­va per esse­re sta­to igno­ra­to o ban­di­to dal profilo.

Ho ritro­va­to anche un pro­fi­lo Insta­gram che pub­bli­ca foto di ragaz­ze di mino­ren­ni e mez­ze nude.
La pagi­na l’ho segna­la­ta e mi augu­ro che lo fac­cia­te anche voi, il pro­ble­ma però resta ed è una scon­fit­ta per tut­ti… per tut­ti noi!

Come può una ragazzina di 12,14 o 16 anni pensare che l’unica cosa bella e di valore che ha da offrire sia il proprio sedere?

Ragaz­ze, i LIKE non esi­sto­no e non fan­no di voi una star! 
Nel­la vita con­ta chi sie­te, ma soprat­tut­to con­ta quel­lo che fate. Lavo­ra­te sui vostri talen­ti, lavo­ra­te sul­l’a­mo­re, lavo­ra­te per costrui­re emo­zio­ni che restano.
Distin­gue­te­vi per il vostro corag­gio, non per il vostro corpo!

Ai geni­to­ri con­si­glio sol­tan­to una cosa: con­trol­la­te le vostre figlie, non sia­te cer­ti che fac­cia­no ciò che voi desi­de­ra­te, ma dubi­ta­te di loro e soprat­tut­to par­la­te con loro.

A tutte quelle giovani su Instagram invece dico:

Potre­sti esse­re bella.

Potre­sti esse­re ben fatta.

Potre­sti ama­re il tuo cor­po e ave­re la fidu­cia in te stes­sa per mostrar­lo con orgo­glio e que­sto sareb­be grandioso.

Sono feli­ce per te (sen­za alcun sar­ca­smo), ma tor­nia­mo alla real­tà per un minu­to o due. 

Non pren­dia­mo­ci in giro.

Puoi guar­dar­ti allo spec­chio e sen­tir­ti orgo­glio­sa del tuo corpo.

Puoi cam­mi­na­re per stra­da e sen­tir­ti addos­so gli sguar­di ammi­ra­ti dei passanti.

Ma non è que­sto il moti­vo per cui sei su Insta­gram e di cer­to non è que­sto il moti­vo per il qua­le ti foto­gra­fi mez­za nuda. Se pen­si che posta­re quel­le foto sia il modo per esse­re feli­ce con te stes­sa, pen­sa­ci meglio!

Posa­re in tan­ga e reg­gi­se­no su Insta­gram non ti fa sem­bra­re una model­la di bian­che­ria inti­ma, ti fa sem­bra­re una ragaz­za faci­le con solo una cosa da offri­re: il corpo.

E spaz­zia­mo via ogni dub­bio: quel­lo che fai non è sfi­la­re né imi­ta­re le model­le. Gli ange­li di Victoria’s Secret posa­no in set costrui­ti da sce­no­gra­fi e sono foto­gra­fa­te da foto­gra­fi pro­fes­sio­ni­sti per pub­bli­ciz­za­re un pro­dot­to. Capi­sci la dif­fe­ren­za? Quel­lo è un lavoro.

Non met­to­no in evi­den­za le par­ti inti­me illu­mi­na­te in modo appros­si­ma­ti­vo dal­la luce a neon del bagno di un loca­le. Le model­le lavorano.

Tu invece cosa stai facendo?

Te lo dico io: stai rega­lan­do imma­gi­ni che faran­no la gio­ia di qual­che mastur­ba­to­re, stal­ker o pedofilo.
E sia chia­ro, non c’è nul­la di male nel posa­re nuda o fare por­no per lavo­ro, se è quel­lo che vera­men­te desi­de­ri fare in futu­ro. L’unica cosa che mi pia­ce­reb­be che tu capis­si, è che tut­ti quei like e quel­le con­di­vi­sio­ni che rice­vi non signi­fi­ca­no che pia­ci. Quel­lo che pia­ce è lo show mise­ra­bi­le che stai facen­do, di te non glie­ne impor­ta nulla.

Atti­re­rai i ragaz­zi sba­glia­ti e darai un pes­si­mo esem­pio a tut­te le altre ragaz­zi­ne che ti guardano.

Chiu­do con un con­si­glio: se vuoi fare la model­la, fallo!

Crea il tuo pro­fi­lo, spe­di­sci­lo in giro e rea­liz­za il tuo sogno. Altri­men­ti stai solo par­te­ci­pan­do ad un gio­co squal­li­do, fin­gen­do di poter nutri­re la tua auto­sti­ma con i like. Puoi sce­glie­re di esse­re tut­to quel­lo che vuoi: un dot­to­re, una model­la, un’avvocato o la star di un film por­no, tu puoi fare tut­to! Basta far­lo con dignità.

Non ven­de­re la tua inte­gri­tà e la tua auto­sti­ma al prez­zo di un “Clic­ca qui se vuoi vede­re altre foto in costu­me!