Pantelleria per i nudisti? Una storia da completare

Pantelleria per i nudisti? Una storia da completare

13/08/2019 0 Di Redazione

Que­sto arti­co­lo è sta­to let­to 9935 volte!

Pantelleria isola completamente aperta ai nudisti, ma dopo l’ordinanza sciovinista di Petrillo nel 1982 e l’abrogazione della stessa nel 2015, c’è ancora molto da fare.

Di Fran­ce­sca Marrucci

Sui forum onli­ne capi­ta spes­so di imbat­ter­si nel­la fati­di­ca doman­da: ‘A Pan­tel­le­ria si può pren­de­re il sole nudi?’ Oppu­re ‘in topless’?

In gene­ra­le la rispo­sta sem­bra esse­re sem­pre no, tran­ne per qual­che ardi­to che con­si­glia di pro­va­re a pren­de­re il sole natu­re in pun­ti più isolati.

Se si chie­de agli iso­la­ni, la rispo­sta è la stes­sa: non si può da nes­su­na par­te, ma in effet­ti non è così.

A par­te il topless da tem­po sdo­ga­na­to e pra­ti­ca­to in mol­te par­ti del­l’i­so­la, a comin­cia­re dal­lo Spec­chio di Vene­re, è sem­pre più fre­quen­te tro­va­re sot­to l’ha­sh­tag #pan­tel­le­ria foto di nudi inte­gra­li in spe­cie su Insta­gram, social voca­to alle immagini.

Allora qual è la verità?

Come ci spie­ga Anto­ni­no Galo­fa­ro del grup­po Fb Natu­ri­smo Pan­tel­le­ria che oggi con­ta 300 mem­bri, la sto­ria del Natu­ri­smo sul­l’i­so­la ha visto alti e bas­si, appro­va­zio­ne e ripro­va­zio­ne, ma attual­men­te il natu­ri­smo è con­sen­ti­to e lega­le su tut­ta la Per­la Nera.

Quindi la risposta è sì: a Pantelleria potete prendere il sole nudi e potete farlo ovunque. Ma come è possibile?

Tut­to ha avu­to ini­zio con una fine, cioè quan­do nel 1982, il Sin­da­co Gio­van­ni Petril­lo, demo­cri­stia­no di fer­ro e sali­to in segui­to alle cro­na­che per il suo arre­sto, deci­se di ripor­ta­re ordi­ne e mora­le su un’i­so­la ‘inva­sa’ dal malcostume.

‘Il 17 luglio del 1982, il Sin­da­co Gio­van­ni Petril­lo con una famo­sa ordi­nan­za comu­na­le (n. 117/82) proi­bì il nudi­smo inte­gra­le sull’isola di Pan­tel­le­ria,’ ci spie­ga Galo­fa­ro, ‘pre­met­ten­do che l’isola di Pan­tel­le­ria era diven­ta­ta un cen­tro turi­sti­co fra i più ricer­ca­ti d’Italia e che miglia­ia di turi­sti di ogni ceto e ambien­te cer­ca­va­no risto­ro e disten­sio­ne nel­le zone più sug­ge­sti­ve dell’isola.’

L’al­lo­ra sin­da­co non si face­va remo­re ad affer­ma­re che: ‘…in que­ste zone la sere­ni­tà del­le vacan­ze sia dei cit­ta­di­ni pan­te­schi che dei turi­sti vie­ne tur­ba­ta dal­la pre­sen­za di uomi­ni e don­ne che pra­ti­ca­no il nudi­smo e ritie­ne di inter­ve­ni­re per evi­ta­re che cer­te per­so­ne, pri­ve di ogni sen­so del pudo­re, ma indub­bia­men­te dota­te di una men­te baca­ta, con­ti­nui­no a cal­pe­sta­re il sen­ti­men­to di riser­va­tez­za che anco­ra ani­ma la mas­sa del­la gen­te “puli­ta”.’

Galo­fa­ro, nel com­men­ta­re que­sta sin­go­la­re affer­ma­zio­ne del­l’al­lo­ra Pri­mo Cit­ta­di­no, poi cadu­to in disgra­zia ed arre­sta­to, si chie­de: ‘Ma chi era in real­tà che pra­ti­ca­va il nudi­smo sull’isola? I cit­ta­di­ni pan­te­schi? Ne dubi­to for­te­men­te. Oppu­re era­no i turi­sti di ogni ceto e ambien­te? Più pro­ba­bi­le. Non mi voglio sof­fer­ma­re sull’affermazione ‘dota­ti di una men­te baca­ta’, ma mi pon­go una doman­da: che signi­fi­ca ‘gen­te puli­ta’? I nudi­sti sono sporchi?’

…espongono al sole seni che invece sono stomachevoli escrescenze carnose flaccide e bislunghe…

Pur­trop­po la mora­le del­l’e­po­ca, uni­ta ad una visio­ne del fem­mi­ni­le vali­da solo se gra­di­ta agli occhi dei maschi (però bac­chet­to­ni) che guar­da­no, per­mi­se a Petril­lo di allar­gar­si in giu­di­zi a dir poco scio­vi­ni­sti ed inop­por­tu­ni nei con­fron­ti del­le donne.

Ce li illu­stra sem­pre Galo­fa­ro: ‘Non con­ten­to di quan­do det­to sopra, con­ti­nua­va dicen­do che infat­ti è obiet­ti­va­men­te depre­ca­bi­le e ripro­ve­vo­le, in par­ti­co­la­re, il com­por­ta­men­to di alcu­ne don­ne che il più del­le vol­te espon­go­no al sole seni che inve­ce sono sto­ma­che­vo­li escre­scen­ze car­no­se flac­ci­de e bislunghe.’

L’i­ne­vi­ta­bi­le con­se­guen­za di tan­to livo­re fu l’ordinanza n. 117/82 che pone­va il DIVIETO di pra­ti­ca­re il nudi­smo sull’isola.

Tale divie­to è rima­sto in esse­re fino al 2015 e for­se a quel­lo si rife­ri­sco­no i pan­te­schi, ma l’amministrazione comu­na­le gui­da­ta dal Sin­da­co Gabrie­le, il 14 set­tem­bre 2015, fini­ta la sta­gio­ne esti­va, con ordi­nan­za n. 126 revo­ca­va l’ordinanza n. 117/82 con que­sta motivazione:

‘Rite­nen­do che l’isola è meta di un flus­so turi­sti­co inter­na­zio­na­le, espres­sio­ni di più cul­tu­re e nazio­na­li­tà, con sti­li di vita dif­fe­ren­zia­ti, garan­ti­sce a tut­ti la plu­ra­li­tà e il rispet­to del­le pro­prie scel­te, in for­za di una tra­di­zio­ne di aper­tu­ra e pre­sen­ze turi­sti­che inter­na­zio­na­li ormai con­so­li­da­ta, sen­za recin­ti e impro­ba­bi­li tabù d’ogni genere.’

Quin­di dal 14/09/2015 sull’isola di Pan­tel­le­ria è pos­si­bi­le pra­ti­ca­re il natu­ri­smo o nudi­smo, ma, a dif­fe­ren­za di tut­te le loca­li­tà ita­lia­ne dove le ammi­ni­stra­zio­ni comu­na­li han­no giu­sta­men­te auto­riz­za­to alcu­ne aree dove è per­mes­so pra­ti­ca­re il natu­ri­smo, anche al fine di incre­men­tar­ne il turi­smo visto che in Ita­lia è sem­pre più in cre­sci­ta, sul­l’i­so­la non ci sono aree segna­la­te e prov­vi­ste di tabel­la che indi­chi il per­mes­so di naturismo.

Quindi, di fatto in tutta Pantelleria è permesso il naturismo, ma…

Anto­ni­no Galo­fa­ro però chie­de una pre­sa di posi­zio­ne del­l’Am­mi­ni­stra­zio­ne Cam­po per ‘rime­dia­re’ alle paro­le offen­si­ve usa­te dal suo pre­de­ces­so­re: ‘Da natu­ri­sta, mi augu­ro che que­sta ammi­ni­stra­zio­ne comu­na­le pos­sa rime­dia­re con intel­li­gen­za e rispet­to per tut­ti, sia alla pri­ma ordi­nan­za del 1982, ordi­nan­za mol­to offen­si­va dell’essere uma­no e in par­ti­co­la­re del­le don­ne, sia alla revo­ca tour court e sen­za rego­la­men­ta­zio­ne del­la stes­sa, sta­bi­len­do del­le zone dove poter pra­ti­ca­re il natu­ri­smo sull’isola, per rispet­to anche di chi il natu­ri­smo non lo con­di­vi­de e per con­sen­ti­re a chi lo pra­ti­ca di non ave­re discus­sio­ni spiacevoli.’

INFORMAZIONI PER NATURISTI

dal sito unionenaturistisiciliani.it

In que­sto luo­go non c’è pre­si­dio da par­te di asso­cia­zio­ni natu­ri­ste. Se vole­te visi­ta­re que­sto luo­go, pote­te con­tat­tar­ci per ave­re mag­gio­ri informazioni.

Acces­si­bi­li­tà: L’i­so­la e le sue spiag­gie sono acces­si­bi­li tut­to l’an­no. Nel perio­do inver­na­le i col­le­ga­men­ti ver­so l’i­so­la sono ridotti.

Frui­zio­ne in nudi­tà: E’ pos­si­bi­le pra­ti­ca­re natu­ri­smo tut­to l’an­no, in modo discre­to per non crea­re disa­gio ai fre­quen­ta­to­ri non natu­ri­sti ed alla popolazione.

Tipo­lo­gia di ospi­ti: L’i­so­la è fre­quen­ta­ta da cop­pie, fami­glie e single. 

Rego­la­men­ta­zio­ne: Non esi­ste una rego­la­men­ta­zio­ne per la pra­ti­ca natu­ri­sta, così come è sta­to rimos­so il divie­to a que­sta pra­ti­ca. Ricor­da­te­vi che è oppor­tu­no pra­ti­ca­re nudo-natu­ri­smo nel rispet­to degli altri frequentatori.