Pantelleria aderisce al PAESC. Mazzonello: risparmio energetico e qualità della vita

Pantelleria aderisce al PAESC. Mazzonello: risparmio energetico e qualità della vita

24/01/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1474 volte!

Il Comune di Pantelleria aderisce al PAESC — Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima.

Mazzonello: il risparmio energetico e l’efficientamento alzeranno la nostra qualità della vita

Con la Delib­era del Con­siglio comu­nale n.3 del 24/01/2019, approva­ta all’u­na­nim­ità, su pro­pos­ta del­l’Asses­sore con del­e­ga all’En­er­gia, l’Ar­chitet­to Giuseppe Maz­zonel­lo, il Comune di Pan­tel­le­ria ha ader­i­to al nuo­vo Paesc.

L’Asses­sore nel­la sua relazione al Con­siglio, ha pre­mes­so che gia’ il Comune di Pan­tel­le­ria, ave­va ader­i­to al Pat­to dei Sin­daci arrivan­do ad approvare il PAES con delib­era n.03 del 28/01/2015.

La direzione e’ indis­cutibil­mente quel­la del­la pro­duzione sul­l’iso­la del­l’en­er­gia puli­ta. Pan­tel­le­ria deve diventare auto­suf­fi­ciente dal pun­to di vista ener­geti­co quin­di, sem­pre piu’ “green”. Questo è uno degli obi­et­tivi del pro­gram­ma ammin­is­tra­ti­vo del Sin­da­co Vin­cen­zo Cam­po. Lo dimostra l’ade­sione al nuo­vo PAESC, che impeg­n­erà per­tan­to il Comune di Pan­tel­le­ria, sec­on­do quan­to sanci­to dal cita­to doc­u­men­to a:

- rag­giun­gere gli obi­et­tivi fis­sati dall’U.E. per il 2030, riducen­do le emis­sioni di CO2 nel ter­ri­to­rio comu­nale di almeno il 40%;

- pre­dis­porre un Piano d’Azione per l’En­er­gia Sosteni­bile e il Cli­ma (PAESC) che inclu­da un inven­tario base delle emis­sioni e indi­cazioni su come gli obi­et­tivi ver­ran­no rag­giun­ti, entro 24 mesi dal­la data di esec­u­tiv­ità del­la pre­sente delib­er­azione con­sil­iare;

- pre­dis­porre un rap­por­to, a caden­za bien­nale, sul­lo sta­to di attuazione del pat­to dei sin­daci e rel­a­ti­vo Piano d’Azione, ai fini di una val­u­tazione, mon­i­tor­ag­gio e ver­i­fi­ca.

Det­ta nuo­va ade­sione e’ sta­ta pro­pe­deu­ti­ca per accedere alla ripar­tizione dei fon­di, di cui al D.D.G. n. 908/2018 del­l’Asses­so­ra­to regionale del­l’En­er­gia del­la Regione Sicil­iana, final­iz­za­to a sostenere i Comu­ni nel­la spe­sa (in par­ti­co­lare per Pan­tel­le­ria è pre­vis­to un con­trib­u­to di 15.566,00€), per la redazione ed attuazione del PAESC, avval­en­dosi di un Ener­gy Man­ag­er cer­ti­fi­ca­to Esper­to in Ges­tione del­l’En­er­gia ai sen­si del­la nor­ma­ti­va UNI CEI 11339.

”Lo stru­men­to del nuo­vo PAESC — ha det­to Maz­zonel­lo — ci per­me­t­terà di tra­guardare ver­so una Pan­tel­le­ria, nel­la quale il risparmio e l’ef­fi­cien­ta­men­to ener­geti­co con­tribuiran­no a miglio­rare la qual­ità del­la nos­tra vita. Nelle prossime set­ti­mane il Con­sigliere Ste­fano Scal­tri­ti capogrup­po M5S del­la Com­mis­sione “Ter­ri­to­rio Zero” con­vochera’ in audizione la SMEDE che gestisce la pro­duzione di ener­gia dis­tribui­ta sul­l’Iso­la, come da richi­es­ta del­lo stes­so Asses­sore Maz­zonel­lo durante il Con­siglio Comu­nale”.

Link: http://servizionline.comunepantelleria.it:8080/pantelleria/mc/mc_p_dettaglio.php