Pantelleria: consegnati oggi i libri alle elementari dell’isola per imparare divertendosi

Pantelleria: consegnati oggi i libri alle elementari dell’isola per imparare divertendosi

15/02/2021 0 Di Redazione

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 455 volte!

PANTELLERIA: CONSEGNATI I LIBRI ALLE SCUOLE ELEMENTARI DELL’ISOLA CHE SAREBBERO DOVUTI ARRIVARE PER NATALE

Gli Assessori Parisi e Marrucci, insieme alla Consigliera Di Malta hanno presentato i libri ai ragazzi. Domani la consegna avverrà alle Scuole Medie

Sta­mat­ti­na, in rap­p­re­sen­tan­za del­l’Am­min­is­trazione Comu­nale, l’Assessore 
Ange­lo Parisi, con del­e­ga alla Pub­bli­ca Istruzione, l’Asses­sore Francesca Mar­ruc­ci, con del­e­ga alle Politiche Gio­vanili e il Con­sigliere Comu­nale Gra­ziel­la Di Mal­ta, han­no con­seg­na­to a 5 clas­si ele­men­tari del capolu­o­go, in rap­p­re­sen­tan­za di tut­to il com­p­lesso, e alle clas­si di Scau­ri e Kham­ma, i lib­ri che l’Am­min­is­trazione ha regala­to a tut­ti gli alun­ni del­la scuo­la pub­bli­ca dell’obbligo.
Purtrop­po il mal­tem­po non ha per­me­s­so l’ar­ri­vo degli stes­si per poter­li con­seg­nare per Natale, ma alla fine sono arrivati e oggi sono sta­ti consegnati.
L’ac­coglien­za dei ragazzi e delle inseg­nan­ti è sta­ta molto buona e domani ver­ran­no con­seg­nati i lib­ri alle Scuole Medie, sem­pre in tre clas­si in rap­p­re­sen­tan­za di tutte le sezioni.
Non si trat­ta di sem­pli­ci lib­ri di let­tura,” ha spie­ga­to l’Asses­sore Mar­ruc­ci, che li ha scelti per­sonal­mente. “Si trat­ta di lib­ri-game in cui attra­ver­so il gio­co per i più pic­coli e inves­tigazioni e mis­teri da risol­vere per i più gran­di, si stu­dia l’in­glese, l’i­tal­iano, la gram­mat­i­ca e la log­i­ca. Un modo diver­tente per stu­di­are e avvic­i­nar­si alla let­tura che spe­ri­amo sia apprez­za­to.”
Abbi­amo chiesto ai ragazzi un feed­back sui lib­ri per capire se il rega­lo è sta­to o meno gra­di­to, così da con­tin­uare ques­ta tradizione anche per il prossi­mo Natale,” affer­ma l’Asses­sore Parisi. “Dal­l’en­tu­si­as­mo mostra­to dai ragazzi, cre­do che l’inizia­ti­va sarà ripetu­ta!