Pantelleria, Assessore Marrucci: autunno e inverno in prima linea nel sociale

Pantelleria, Assessore Marrucci: autunno e inverno in prima linea nel sociale

19/10/2020 0 Di Redazione

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 646 volte!

Il Comune di Pantelleria sta preparando tutta una serie di iniziative volte al sociale, aderendo ad importanti campagne informative e di prevenzione a livello nazionale, iniziando proprio da quella della LILT, la Lega Italiana per la Lotta ai Tumori nel mese di ottobre per poi continuare con una serie di iniziative per le donne.

Ecco la dichiarazione dell’Assessore Francesca Marrucci a questo proposito:

A par­tire da questo mese di otto­bre, ded­i­ca­to alla pre­ven­zione e alla lot­ta ai tumori fem­minili, in accor­do con la LILT, Lega Ital­iana per la Lot­ta ai Tumori, vedremo il Castel­lo di Pan­tel­le­ria illu­mi­na­to di rosa nell’ultima set­ti­mana del mese, con una serie di pub­bli­cazioni infor­ma­tive a tema sul­la pag­i­na Face­book del Comune e sul sito comunale.

Per quel­lo che riguar­da la gior­na­ta del 25 novem­bre, ded­i­ca­ta alla lot­ta alla vio­len­za sulle donne, non cre­di­amo affat­to che basti la sola illu­mi­nazione del castel­lo di rosso, che avver­rà come con­corda­to con la rete nazionale di Lot­ta alla Vio­len­za sulle Donne, a tenere alta l’attenzione su questo del­i­ca­to tema. È mia inten­zione, infat­ti, avviare un prog­et­to sulle donne che inizi pro­prio con la data del 25 novem­bre con un incon­tro su questo argo­men­to e con­tinui con una serie di even­ti online, vista la situ­azione emer­gen­ziale, con impor­tan­ti donne che rico­prono ruoli chi­ave in diver­si set­tori, dal­la scien­za alla polit­i­ca, dal­la tv all’associazionismo, dall’arte al giornalismo.

Incon­tri che con­tin­uer­an­no fino alla data dell’8 mar­zo 2021, data del­la Fes­ta del­la Donna.

Il prog­et­to ver­rà pre­sen­ta­to in det­taglio a novem­bre e non avrà asso­lu­ta­mente nes­sun cos­to per l’Amministrazione Comunale.

Gli incon­tri saran­no com­ple­ta­mente inter­at­tivi, quin­di le spet­ta­tri­ci e gli spet­ta­tori potran­no fare le domande in diret­ta, ma soprat­tut­to, questi incon­tri saran­no vis­i­bili anche in differita.

Ques­ta pos­si­bil­ità diven­ta par­ti­co­lar­mente impor­tante in una situ­azione come quel­la pan­tesca o di altri ambiti cir­co­scrit­ti, dove è spes­so arduo fare pre­ven­zione e infor­mazione su temi del­i­cati come la vio­len­za famil­iare. Spes­so infat­ti, quan­do si svol­go­no questi incon­tri pub­bli­ci, pro­prio le donne che più avreb­bero bisog­no di sosteg­no e infor­mazioni han­no ritrosia ad essere pre­sen­ti e chiedere aiu­to, temen­do di essere poste sul­la pub­bli­ca gogna.

Gra­zie alla pos­si­bil­ità di rivedere le inter­viste con cal­ma, quan­do si vuole, in for­ma pri­va­ta, le donne più frag­ili avran­no anche la pos­si­bil­ità di accedere alle infor­mazioni per denun­cia­re ed essere aiu­tate sen­za tim­o­re che la loro pri­va­cy sia, in qualche modo, violata.

Questo var­rà anche per altri tipi di infor­mazioni volti al fem­minile, sul lavoro, sul­la for­mazione, sul­la ricer­ca, ecc.

Come ha antic­i­pa­to anche il Pri­mo Cit­tadi­no in più di un’occasione, sti­amo pen­san­do a qual­cosa di alter­na­ti­vo per il Carnevale, tenen­do con­to che molto prob­a­bil­mente con­tin­uerà la proibizione di ballare.

Per il peri­o­do natal­izio, per­sis­ten­do le chiusure, cercher­e­mo comunque di ren­dere più accogli­en­ti le vie prin­ci­pali dell’isola con le lumi­nar­ie e, ove pos­si­bile, con una filod­if­fu­sione, come è tradizione ormai in tut­ta Italia, oltre che all’estero.

Inoltre, è già pos­si­bile inviare le pro­poste per la prossi­ma sta­gione estiva.

Queste sono alcune delle attiv­ità ed inizia­tive che sti­amo met­ten­do in cam­po, sem­pre ‘nav­i­gan­do a vista’ a causa del virus, ma con la con­vinzione che dob­bi­amo fare tut­to quel­lo che pos­si­amo per man­tenere viva l’isola, per con­tin­uare a portare avan­ti cam­pagne e mes­sag­gi impor­tan­ti non solo nell’ambito del fem­minile, ma anche sul­la lot­ta alla mafia, sull’inclusione dei diver­sa­mente abili, sulle pari oppor­tu­nità e il rispet­to delle dif­feren­ze, sul sosteg­no ai più frag­ili. Tutte azioni che van­no por­tate avan­ti di pari pas­so con la parte cul­tur­ale e con la vocazione tur­is­ti­ca dell’isola.

Sono con­vin­ta che i risul­tati non si ottengano ‘toglien­do’, ma ‘inclu­den­do’.

Francesca Mar­ruc­ci

Asses­sore alle Politiche Sociali, Cul­tur­ali, Gio­vanili, Pari Oppor­tu­nità, Tur­is­mo e Comu­ni­cazione del Comune di Pantelleria