Vertice Isole Minori: il report del Comune di Pantelleria

Vertice Isole Minori: il report del Comune di Pantelleria

20/11/2019 0 Di Redazione

Que­sto arti­co­lo è sta­to let­to 1279 volte!

Lune­dì 18 si è tenu­to pres­so la Pre­si­den­za del­la Regio­ne un ver­ti­ce tra il gover­no regio­na­le e i rap­pre­sen­tan­ti dei comu­ni del­le iso­le siciliane.

Lo sco­po è sta­to quel­lo di indi­vi­dua­re le cri­ti­ci­tà del­le iso­le e tro­va­re le solu­zio­ni nel bre­ve e medio termine.

Il Pre­si­den­te Musu­me­ci ha subi­to dichia­ra­to di vole­re riser­va­re un’attenzione par­ti­co­la­re ai resi­den­ti del­le iso­le in quan­to, a cau­sa dell’insularità, vivo­no in modo ampli­fi­ca­to le pro­ble­ma­ti­che che afflig­go­no la Sicilia.

Per que­sta ragio­ne l’intenzione è quel­la di isti­tui­re un uffi­cio spe­cia­le per le iso­le al qua­le potran­no fare rife­ri­men­to gli otto pri­mi cit­ta­di­ni dei comu­ni del­le isole.

Le que­stio­ni affron­ta­te han­no riguar­da­to vari ambi­ti: tra­spor­ti, infra­strut­tu­re, via­bi­li­tà, edi­li­zia sco­la­sti­ca, approv­vi­gio­na­men­to idri­co, fogna­tu­re e depu­ra­zio­ne, ener­gia, ecc..

Il comu­ne di Pan­tel­le­ria era pre­sen­te con l’ Asses­so­re Ange­lo Pari­si e con il Geom. Gambino.

Riguar­do i temi affron­ta­ti, sono sta­ti illu­stra­ti i vari pro­get­ti redat­ti soprat­tut­to riguar­do il ser­vi­zio idri­co inte­gra­to, i rifiu­ti, l’energia, l’edilizia sco­la­sti­ca e abi­ta­ti­va, il dis­se­sto idrogeologico.

Riguar­do quest’ultimo tema, l’Assessore Cor­da­ro ha infor­ma­to che il pro­get­to di mes­sa in sicu­rez­za del­le pen­di­ci di C.da Rekha­le-Die­tro l’Isola, rese insta­bi­li a segui­to dell’incendio cha ha inte­res­sa­to Pan­tel­le­ria nel 2016, si tro­va in posi­zio­ne uti­le per il finan­zia­men­to e che il decre­to è all’esame del­la Cor­te dei Conti.

Si è par­la­to anche del­la pro­ble­ma­ti­ca dei rifiu­ti, soprat­tut­to del­la fra­zio­ne orga­ni­ca e del­le par­ti­co­la­ri cri­ti­ci­tà che riguar­da­no le iso­le mino­ri lega­te alla caren­za di impian­ti di con­fe­ri­men­to e ai costi del tra­spor­to marittimo.

Per risol­ve­re tale pro­ble­ma­ti­ca si è riba­di­ta l’intenzione di chiu­de­re il ciclo dei rifiu­ti ‑dell’organico in par­ti­co­la­re – all’interno dell’isola attra­ver­so la rea­liz­za­zio­ne di un impian­to capa­ce di trat­ta­re tut­to l’umido pro­dot­to nell’isola con la pro­du­zio­ne di bio­me­ta­no, da uti­liz­za­re per ali­men­ta­re il par­co vei­co­la­re comu­na­le, e di com­po­st di qualità.

E’ sta­to affron­ta­to il pro­ble­ma del ser­vi­zio idri­co inte­gra­to, illu­stran­do i pro­get­ti per la sosti­tu­zio­ne del­le con­dot­te di addu­zio­ne in PRFV, il siste­ma di moni­to­rag­gio e indi­vi­dua­zio­ne del­le per­di­te, il com­ple­ta­men­to del­la rete dell’acquedotto nel­le zone non coper­te, la rea­liz­za­zio­ne di una rete dua­le che con­sen­ta di rispar­mia­re la risor­sa idri­ca, la rea­liz­za­zio­ne del­la rete fogna­ria nel­le zone non coper­te e l’impianto di depu­ra­zio­ne con riu­so dell’acqua depurata.

Per quan­to riguar­da la por­tua­li­tà, il Pre­si­den­te ha infor­ma­to che tut­ti i por­ti del­le iso­le saran­no dota­ti di una sta­zio­ne marit­ti­ma rea­liz­za­ta con strut­tu­ra pre­fab­bri­ca­ta. Per il por­to di Pan­tel­le­ria la strut­tu­ra pre­vi­sta è quel­la di mag­gio­ri dimen­sio­ni e l’intenzione del Pre­si­den­te è quel­la di inau­gu­ra­re tut­te le sta­zio­ni il 1 mag­gio del pros­si­mo anno.

Sul tema por­to, poi, è sta­to chie­sto di con­vo­ca­re un tavo­lo appo­si­to per affron­ta­re la pro­ble­ma­ti­ca in modo più appro­fon­di­to. Tavo­lo che si prov­ve­de­rà a con­vo­ca­re quan­to prima.

Con­clu­den­do non si può non apprez­za­re la par­ti­co­la­re atten­zio­ne che il Pre­si­den­te Musu­me­ci ha per le iso­le mino­ri sici­lia­ne. Da par­te nostra con­fi­dia­mo che que­sto per­cor­so di dia­lo­go pos­sa con­ti­nua­re in manie­ra seria, costan­te e costruttiva.