Pantelleria: attenzione particolare alla prevenzione incendi nel Parco

Pantelleria: attenzione particolare alla prevenzione incendi nel Parco

30/04/2019 0 Di Redazione

Que­sto arti­co­lo è sta­to let­to 2039 volte!

Si è svol­ta ieri a Tra­pa­ni la riu­nio­ne ope­ra­ti­va del­la Pre­fet­tu­ra per defi­ni­re le stra­te­gie d’intervento atte a pre­ve­ni­re e con­tra­sta­re, in vista dell’imminente sta­gio­ne esti­va, gli incen­di boschivi.

Par­ti­co­la­re atten­zio­ne è sta­ta rivol­ta all’i­so­la di Pan­tel­le­ria e al ter­ri­to­rio del Par­co Nazio­na­le, già ogget­to nel 2016 di un ter­ri­bi­le incen­dio che ha deva­sta­to par­te del­l’a­rea natu­ra­le del­l’i­so­la. Pre­sen­ti all’in­con­tro l’As­ses­so­re all’Am­bien­te del­l’i­so­la, Ange­lo Pari­si e il Coman­dan­te dei Vigi­li Urba­ni. Assen­te inve­ce il Par­co Nazio­na­le di Pantelleria.

All’incontro, oltre al Pre­fet­to Tom­ma­so Ric­ciar­di, han­no par­te­ci­pa­to i ver­ti­ci del­le For­ze di Poli­zia, il Coman­dan­te pro­vin­cia­le dei Vigi­li del Fuo­co e i sog­get­ti isti­tu­zio­na­li sta­ta­li e regio­na­li a vario tito­lo coin­vol­ti nel­le atti­vi­tà antincendio.

Il Pre­fet­to nel sot­to­li­nea­re l’importanza dell’attività di pre­ven­zio­ne uni­ta­men­te ad uno stret­to con­trol­lo del ter­ri­to­rio, ha richia­ma­to la par­ti­co­la­re atten­zio­ne dei Sin­da­ci, qua­li auto­ri­tà loca­le di pro­te­zio­ne civi­le sul­la neces­si­tà di adot­ta­re ogni ini­zia­ti­va vol­ta a pre­ve­ni­re e con­tra­sta­re gli incendi.

A tal pro­po­si­to il Pre­fet­to ha richie­sto, agli ammi­ni­stra­to­ri degli Enti loca­li, di raf­for­za­re le atti­vi­tà di rico­gni­zio­ne facen­do­si pro­mo­to­ri di pun­ti sup­ple­men­ta­ri di osser­va­zio­ne anche sti­pu­lan­do appo­si­te con­ven­zio­ni con le asso­cia­zio­ni di volon­ta­ria­to di pro­te­zio­ne civile.

Il Pre­fet­to ha assi­cu­ra­to che, a bre­ve, ver­rà rin­no­va­to il pro­to­col­lo d’intesa già sot­to­scrit­to per la cam­pa­gna 2018 tra la Pre­fet­tu­ra di Tra­pa­ni, l’Assessorato del Ter­ri­to­rio ed Ambien­te, il Dipar­ti­men­to di Pro­te­zio­ne Civi­le, il Coman­do Pro­vin­cia­le dei Vigi­li del Fuo­co , il 37° Stor­mo dell’aeronautica Mili­ta­re e l’82° Cen­tro C.S.A.R. che è sta­to fino­ra un pre­zio­so stru­men­to per l’attività di pre­ven­zio­ne e di lot­ta agli incendi.

Il Coman­dan­te dei Vigi­li del Fuo­co, Meren­di­no ha sot­to­li­nea­to, da par­te sua, la neces­si­tà di pro­ce­de­re all’aggiornamento del cata­sto incen­di e l’op­por­tu­ni­tà di ottem­pe­ra­re, con rapi­di­tà, alla puli­tu­ra dei siti archeo­lo­gi­ci e di tut­te le aree dema­nia­li del territorio.