Con il nuovo vettore FlyLeOne, Pantelleria acquista un collegamento con l’Abruzzo

Con il nuovo vettore FlyLeOne, Pantelleria acquista un collegamento con l’Abruzzo

10/06/2021 0 Di Redazione

Que­sto arti­co­lo è sta­to let­to 2194 volte!

Con il nuovo vettore FlyLeOne, Pantelleria acquista un collegamento con l’Abruzzo


Un nuo­vo vet­to­re aereo ita­lia­no, Fly­LeO­ne, par­ti­rà dall’aeroporto d’Abruzzo. La com­pa­gnia entra nel set­to­re dei col­le­ga­men­ti regio­na­li di pic­co­le dimen­sio­ni con l’obiettivo di pro­por­re una serie di ser­vi­zi allo stes­so livel­lo dei mer­ca­ti più gran­di. I voli par­ti­ran­no da set­tem­bre sui pri­mi quat­tro mer­ca­ti nazio­na­li non ser­vi­ti da Pesca­ra: Geno­va, Trie­ste a Vero­na e Lamezia.

Il pro­gram­ma pre­ve­de quat­tro voli set­ti­ma­na­li ope­ran­ti nei gior­ni lavo­ra­ti­vi. Per far apprez­za­re il nuo­vo vet­to­re al mer­ca­to abruz­ze­se, Fly­leO­ne ha deci­so di anti­ci­pa­re l’avvio dei voli offren­do a par­ti­re da metà luglio una serie di desti­na­zio­ni esclu­si­ve ser­vi­te non stop: la Croa­zia con Spa­la­to e Dubro­v­nik, la Gre­cia con Cor­fù, la Cor­si­ca con Figa­ri e l’Italia con Pan­tel­le­ria e Lame­zia. Que­sta mat­ti­na, a Pesca­ra, nel­la sede dell’aeroporto d’Abruzzo, la con­fe­ren­za stam­pa di pre­sen­ta­zio­ne alla qua­le ha pre­so par­te il pre­si­den­te del­la Giun­ta regio­na­le, Mar­co Mar­si­lio, affian­ca­to dal pre­si­den­te del­la Saga, Enri­co Pao­li­ni, dal diret­to­re dell’aeroporto, Luca Ciar­li­ni e da Ste­fa­no Costan­ti­ni, Ceo del grup­po FlyLeOne.

“La pos­si­bi­li­tà di apri­re nuo­ve rot­te – ha dichia­ra­to Mar­si­lio – è l’obiettivo che si era posta la Regio­ne Abruz­zo nel finan­zia­re que­sto ban­do fina­liz­za­to al repe­ri­men­to di nuo­ve rot­te com­mer­cia­li così come un altro degli obiet­ti­vi era quel­lo di diver­si­fi­ca­re i vet­to­ri are­rei che ope­ra­no sul nostro sca­lo aero­por­tua­le per evi­ta­re posi­zio­ni domi­nan­ti da par­te di un uni­co sog­get­to. Quel­lo di Fly­LeO­ne – ha pro­se­gui­to – è un’offerta impor­tan­te che si aggiun­ge a quel­le di altri vet­to­ri che già da tem­po ope­ra­no su Pesca­ra.  In vista del­le vacan­ze, i voli esti­vi saran­no uti­li soprat­tut­to agli abruz­ze­si che, diver­sa­men­te, sareb­be­ro costret­ti a spo­star­si ver­so sca­li di altre regio­ni per rag­giun­ge­re le diver­se mete turi­sti­che.  Inol­tre, da set­tem­bre avre­mo l’apertura di rot­te ver­so il nord Ita­lia come Trie­ste, Vero­na e Geno­va con­sen­ten­do a mol­ti di valu­ta­re una como­da alter­na­ti­va all’impiego del­la pro­pria autovettura”.

Altro capi­to­lo impor­tan­te quel­lo lega­to al poten­zia­men­to infra­strut­tu­ra­le dell’aeroporto d’Abruzzo. “Nel­lo spe­ci­fi­co ha det­to Mar­si­lio – abbia­mo inse­ri­to lo svi­lup­po di que­sto sca­lo aero­por­tua­le nel ric­co dos­sier pre­sen­ta­to al Gover­no ai fini dell’inserimento dell’Abruzzo nel­la rete Core dei cor­ri­doi euro­pei ed una del­le infra­strut­tu­re noda­li, in que­sto ambi­to, è pro­prio l’aeroporto d’Abruzzo. Stia­mo inve­sten­do diver­se deci­ne di milio­ni di euro su que­sta infra­strut­tu­ra stra­te­gi­ca, sia le risor­se già impe­gna­te che quel­le in cor­so di ela­bo­ra­zio­ne. Sul­la que­stio­ne dell’allungamento del­la pista, – ha spie­ga­to il Pre­si­den­te – sono in cor­so le pro­ce­du­re di espro­prio. In ogni caso, – ha pro­se­gui­to – la Regio­ne è a dispo­si­zio­ne del sog­get­to attua­to­re anche per la riso­lu­zio­ne di pro­ble­ma­ti­che di carat­te­re ammi­ni­stra­ti­vo. Nel frat­tem­po, l’autorizzazione ANAC è arri­va­ta ed i 7 milio­ni e mez­zo di euro neces­sa­ri per l’intervento sono nel­la dispo­ni­bi­li­tà del sog­get­to attua­to­re. Del resto, – ha con­clu­so Mar­si­lio – un vero aero­por­to inter­na­zio­na­le è quel­lo dal qua­le pos­so­no par­ti­re ed arri­va­re tut­ti voli diret­ti, da e per tut­to il mon­do, e que­sta nuo­va pista ser­vi­rà a rag­giun­ge­re que­sto impor­tan­te obiettivo”.