A Pantelleria tutto l’anno. Presentata oggi l’iniziativa della compagnia DAT

A Pantelleria tutto l’anno. Presentata oggi l’iniziativa della compagnia DAT

23/10/2019 0 Di Redazione

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 709 volte!

A Pantelleria tutto l’anno. Iniziativa della compagnia DAT per promuovere il turismo scolastico, in collaborazione con Airgest

Le proposte dei tour operator per vivere l’isola come gli antichi sesioti. Il presidente di Airgest, Salvatore Ombra: «Una buona occasione di risposta per il territorio». Ringrazia la provincia e incalza il sindaco di Marsala

È sta­ta pre­sen­ta­ta nel­la sala riu­nioni dell’aero­por­to Vin­cen­zo Flo­rio di Tra­pani Bir­gi, il “Prog­et­to Scuole” di DAT Voli­disi­cil­ia, com­pag­nia aerea danese, che opera i col­lega­men­ti tra Tra­pani e Pan­tel­le­ria, con pro­mozioni per incen­ti­vare il tur­is­mo sco­las­ti­co nell’isola, fuori dal­la sta­gione bal­n­eare per apprez­zarne i siti arche­o­logi­ci, le colti­vazioni cor­ag­giose e la gas­trono­mia. Pre­sen­ti, oltre al pres­i­dente di Airgest, Sal­va­tore Ombra, al diret­tore Michele Bufo, il gen­er­al man­ag­er per l’Italia di Dat, Lui­gi Vallero, Dani­lo Giglio, respon­s­abile di Vivere Pan­tel­le­ria, e le rap­p­re­sen­tan­ti com­mer­ciali del con­sorzio Pan­tel­le­ria Island, Vale­ria Sil­via e Gia­da Tori.

Tra i rap­p­re­sen­tan­ti delle scuole, il pro­fes­sore Fil­ip­po Angi­leri dell’istituto alberghiero di Tra­pani, Giuseppe Belvisi, docente dell’istituto onni­com­pren­si­vo Alman­za di Pan­tel­le­ria, Domeni­ca Car­ol­lo e Margheri­ta Arcoleo, docen­ti dell’istituto alberghiero Pietro Piaz­za di Paler­mo, Benedet­ta Car­doville dell’Istituto Rosi­na Sal­vo di Tra­pani, con una rap­p­re­sen­tan­za di alun­ni, Andrea Badala­men­ti dell’istituto Sci­as­cia e Bufali­no di Erice e l’istituto com­pren­si­vo Bassi Cata­lano di Tra­pani.

La polemica del presidente Salvatore Ombra e del direttore Michele Bufo

«Oggi c’è la grande neces­sità di rilan­cia­re l’aeroporto – ha com­men­ta­to Sal­va­tore Ombra, pres­i­dente di Airgest — lo sti­amo facen­do con uno sfor­zo immane, andan­do in giro per coin­vol­gere altre com­pag­nie aeree, abbi­amo ricuci­to i rap­por­ti con Ryanair, e il ter­ri­to­rio avrebbe dovu­to sfruttare di più la pos­si­bil­ità di avere una com­pag­nia aerea e due tour oper­a­tor, pre­sen­ti per par­lare di una pro­pos­ta inter­es­sante. È per il ter­ri­to­rio, e in par­ti­co­lare per le scuole, — aggiunge — l’ennesima buona occa­sione per rispon­dere con l’adesione, per­ché ogni inizia­ti­va che fun­zioni non può che iniziare dalle scuole. Non devono essere gli altri ad agire, dob­bi­amo essere noi».

Un plauso all’azione dell’ex provincia per l’aeroporto e uno stimolo al sindaco di Marsala

E par­lan­do di rispos­ta del ter­ri­to­rio, il pres­i­dente Sal­va­tore Ombra ha approf­itta­to del cons­es­so pub­bli­co per fare un plau­so all’ex Provin­cia: «L’ingresso dell’aerostazione – ha det­to — è il bigli­et­to da visi­ta del­la cit­tà. Una fores­ta di ster­paglie al buio non era alla sua altez­za. Final­mente, la Provin­cia di Tra­pani, gra­zie al diri­gente Nin­ni Bar­bera e al com­mis­sario Rai­mon­do Cera­mi, si è atti­va­ta per il ripristi­no dell’area verde e del­la seg­nalet­i­ca stradale, adesso toc­ca al sin­da­co di Marsala provvedere all’illuminazione del­la roton­da».

Il commento del general manager di DAT, Luigi Vallero

«Abbi­amo ormai un’anima sicu­lo danese – ha affer­ma­to Lui­gi Vallero, gen­er­al man­ag­er per l’Italia di Dat — sia per l’assunzione di 21 assis­ten­ti di volo ital­iani, 4 ammin­is­tra­tivi e 8 coman­dan­ti che si unis­cono al nos­tro per­son­ale nordi­co sia per aver dis­lo­ca­to ben 3 aerei in Sicil­ia, che han­no i nomi delle isole Pan­ti­d­draria, ‘Mpidusa e Linusa, e a bor­do si ser­vono bevande sicil­iane. Tra luglio e set­tem­bre abbi­amo reg­is­tra­to una cresci­ta sig­ni­fica­ti­va, del 21%, solo da Pan­tel­le­ria a Tra­pani dell’11%. Per 270 mila passeg­geri trasportati da luglio 2018. Di fat­to Pan­tel­le­ria è 35 minu­ti di volo, da Tra­pani e le mer­av­iglie dell’isola da sco­prire sono tante, dal ter­mal­is­mo alle escur­sioni, alla gas­trono­mia, alle colti­vazioni di cap­peri e zibib­bo».


Ecco due dei banner pubblicitari del progetto