Santangelo: un’altra importante scoperta archeologica a Pantelleria

Santangelo: un’altra importante scoperta archeologica a Pantelleria

02/09/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1067 volte!

Un’altra meravigliosa scoperta archeologica a Pantelleria!

Nel 2013 ero sta­to a Pan­tel­le­ria per vis­itare gli scavi arche­o­logi­ci in cor­so e ammi­rare gli splen­di­di tesori che era­no sta­ti ritrovati, ma quan­to scop­er­to in questi giorni è un vero e pro­prio mira­co­lo!

Gli scavi real­iz­za­ti nell’isola han­no recen­te­mente ripor­ta­to alla luce uno splen­di­do anfiteatro. La strut­tura, che al momen­to pre­sen­ta la for­ma di un semi­cer­chio, rap­p­re­sen­ta­va, nell’antichità, un luo­go di incon­tro e con­fron­to politi­co e ammin­is­tra­ti­vo, una sala con­sil­iare col­le­ga­ta alla zona del foro che con­fer­ma la vita polit­i­ca atti­va dell’isola.

La strut­tura è molto rara per l’ottimo sta­to di con­ser­vazione (una sim­i­le è riscon­tra­bile solo a Seli­n­unte) e non è da esclud­ere che ulte­ri­ori scavi pos­sano dare luce anche all’altra parte dell’anfiteatro.

La scop­er­ta tes­ti­mo­nia l’esistenza dell’acropoli di una comu­nità puni­ca e poi romana dal IV sec­o­lo a. C. al II sec­o­lo d. C.: 500 anni di sto­ria doc­u­men­tati da due dis­tinte zone, una religiosa/amministrativa col­linare a est e l’altra urbano/abitativa a ovest.

Nelle vic­i­nanze è sta­to ritrova­to anche uno splen­di­do mosaico di epoca romana. Un pat­ri­mo­nio dal val­ore ines­tima­bile.

Già nel 2013 ero rimas­to col­pi­to dai mer­av­igliosi tesori rin­venu­ti nell’isola, in par­ti­co­lare da una stra­da d’epoca romana che col­le­ga­va la piaz­za al San­tu­ario, sem­pre nell’Acropoli di San Mar­co. Dal 2000, infat­ti, la Soprint­en­den­za di Tra­pani ha con­sen­ti­to la real­iz­zazione di scavi che negli anni han­no già por­ta­to alla luce, pezzi di iscrizioni, altari votivi e una panchi­na cop­er­ta da una vol­ta.

La scop­er­ta di questi giorni con­fer­ma il grande ruo­lo strate­gi­co politi­co ed eco­nom­i­co assun­to dall’isola di Pan­tel­le­ria in epoca romana e il rin­ven­i­men­to di questi ines­tima­bili tesori rimasti nascosti per tan­ti sec­oli rende questo luo­go sem­pre più uni­co al mon­do.

L’intera Acrop­oli sarà un’ulteriore impor­tante area arche­o­log­i­ca e meta di tur­isti e di tan­ti stu­diosi appas­sion­ati di arche­olo­gia.

Com­pi­to delle Isti­tuzioni è quel­lo di con­ser­vare, val­oriz­zare e pro­muo­vere, questo immen­so pat­ri­mo­nio artis­ti­co e cul­tur­ale.

Vin­cen­zo San­tan­ge­lo


Foto di Francesca Mar­ruc­ci

Seguici e met­ti un Like:
error