White Night Light con gli Yasmin Brother, ma senza ballo per colpa di pochi

White Night Light con gli Yasmin Brother, ma senza ballo per colpa di pochi

15/08/2020 0 Di Francesca Marrucci

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 174 volte!

Bravis­si­mi come sem­pre gli Yas­min Broth­er, costret­ti a cam­biare scalet­ta per adat­tar­la alle restrizioni da Covid, ma entu­si­as­man­ti e coin­vol­gen­ti come sempre.
Gra­zie a loro per aver saputo tenere il pal­co con un pub­bli­co sedu­to che fre­me­va per scatenarsi.

La ser­a­ta sarebbe dovu­ta con­tin­uare dopo il con­cer­to con l’intrattenimento musi­cale fino alle 2.00, ma ho fat­to ces­sare la musi­ca dopo un solo quar­to d’ora visti i reiterati com­por­ta­men­ti promis­cui adot­tati da alcu­ni adulti irre­spon­s­abili nel ballare.
Mi spi­ace che per alcu­ni abbi­amo dovu­to rimet­ter­ci anche quel­li che rispet­ta­vano le norme, ma a met­tere in peri­co­lo la sicurez­za di tut­ti bas­ta un solo com­por­ta­men­to sbagliato.
Quin­di, anche a cos­to di pas­sare per ingius­ta, ho ritenu­to oppor­tuno far ces­sare defin­i­ti­va­mente la musi­ca. Sono già trop­pi gli episo­di di assem­bra­men­ti fuori ai locali dove mag­a­ri lo spazio è ridot­to, crear­li apposi­ta­mente con un’intera piaz­za a dis­po­sizione è ancor meno tollerabile.
Mi scu­so con quan­ti ci sono rimasti male, ma le norme sono a tutela di tutti.

Francesca Mar­ruc­ci
Asses­sore alla Cultura