PANTELLERIA PROTAGONISTA DELLA STORIA DI COPERTINA DEL NUOVO NUMERO DI VOGUE ITALIA

PANTELLERIA PROTAGONISTA DELLA STORIA DI COPERTINA DEL NUOVO NUMERO DI VOGUE ITALIA

31/05/2022 0 Di Redazione

Que­sto arti­co­lo è sta­to let­to 1771 volte!

PANTELLERIA PROTAGONISTA DELLA STORIA DI COPERTINA DEL NUOVO NUMERO DI VOGUE ITALIA

CONDÉ NAST PRESENTA “THE MEDITERRANEAN ISSUE”,  LA PRIMA COLLABORAZIONE EUROPEA TRA VOGUE ITALIA, FRANCIA E SPAGNA

LE TRE EDIZIONI UNISCONO LE FORZE PER ESPLORARE LE LORO RADICI COMUNI CELEBRANDO LA CULTURA MEDITERRANEA E L’ESTETICA CHE RAPPRESENTA LA QUINTESSENZA DELL’ESTATE

Mila­no, Pari­gi e Madrid, 30 mag­gio 2022 – Con­dé Nast annun­cia la pri­ma col­la­bo­ra­zio­ne euro­pea di Vogue che coin­vol­ge Ita­lia, Fran­cia e Spa­gna. L’ar­ri­vo del­l’e­sta­te por­ta le tre edi­zio­ni a rap­pre­sen­ta­re la pro­pria idea di para­di­so medi­ter­ra­neo, immor­ta­la­ta nel­le coper­ti­ne tra­mi­te Pan­tel­le­ria in Ita­lia, Saint Tro­pez in Fran­cia e Ibi­za in Spa­gna; i luo­ghi imper­di­bi­li del­l’e­sta­te che illu­stra­no la cele­bra­zio­ne del­la gio­ia di vive­re con il loro mix di cul­tu­ra, vita not­tur­na, gastro­no­mia e un’e­ste­ti­ca che regna nel qua­dro del­le ten­den­ze globali.

Il pro­get­to, uni­co nel suo gene­re, com­pren­de tre edi­zio­ni, ognu­na con una coper­ti­na diver­sa, che rac­con­ta­no una pro­spet­ti­va medi­ter­ra­nea uni­ca di Ita­lia, Fran­cia e Spa­gna con una visio­ne comu­ne del­l’e­sta­te. Uno spa­zio è dedi­ca­to alla gui­da dei nuo­vi indi­riz­zi più inte­res­san­ti del Medi­ter­ra­neo, dal­le gal­le­rie d’ar­te, ai resort e ai ristoranti.

“In un mon­do divi­so, è essen­zia­le ricor­da­re le cose che ci uni­sco­no. Vede­re que­ste tre edi­zio­ni ico­ni­che di Vogue riu­nir­si per cele­bra­re il pun­to di con­tat­to cul­tu­ra­le con­di­vi­so che è il Medi­ter­ra­neo, cele­bran­do al con­tem­po le comu­ni­tà loca­li e i pro­dut­to­ri indi­pen­den­ti, è un momen­to di gran­de orgo­glio per me in qua­li­tà di Euro­pean Edi­to­rial Direc­tor”, ha dichia­ra­to Edward Ennin­ful.

vogue italia pantelleria

VOGUE ITALIA – SHOOTING IN PANTELLERIA

I tre nume­ri inclu­do­no un’in­ter­vi­sta a Simon Por­te Jac­que­mus come para­dig­ma del­lo sti­li­sta di ispi­ra­zio­ne medi­ter­ra­nea, e allo stes­so tem­po esal­ta­no le comu­ni­tà loca­li di Vogue, dan­do spa­zio alle voci di arti­gia­ni e desi­gner loca­li che con­di­vi­do­no la loro crea­ti­vi­tà per­so­na­le e radi­ca­ta nel Mediterraneo.

“Vogue Ita­lia, Vogue Fran­ce e Vogue España han­no crea­to tre nume­ri in col­la­bo­ra­zio­ne che ruo­ta­no attor­no a ciò che uni­sce i nostri tre Pae­si: il Medi­ter­ra­neo. Un luo­go noto per la sua ani­ma e il suo spi­ri­to esti­vo, ma non solo, che ha ispi­ra­to poe­ti, desi­gner, scrit­to­ri e arti­sti nel cor­so del­la sto­ria”. Così Fran­ce­sca Ragaz­zi, Head of Edi­to­rial Con­tent Vogue Ita­lia, spie­ga l’i­dea che ha ispi­ra­to il nume­ro di giu­gno. Un pro­get­to mol­to spe­cia­le con tre sto­rie di coper­ti­na e tre per­so­nag­gi che lo inter­pre­ta­no – come rac­con­ta­no Eugé­nie, Fran­ce­sca e Ines nei loro edi­to­ria­li: “Adut Akech a Pan­tel­le­ria, Raquel Zim­mer­man a Saint-Tro­pez, Mica Argañaz a Ibi­za, tre per­so­na­li­tà uni­che, sicu­re e sola­ri. Tre sto­rie che incar­na­no la vera bel­lez­za in sin­to­nia con il tempo”.

“Viag­gio nel Medi­ter­ra­neo, il mare che col­le­ga Fran­cia, Ita­lia e Spa­gna che, pur essen­do ter­re diver­se, riman­go­no vici­ne in ter­mi­ni di patri­mo­nio, tra­di­zio­ne e arte di vive­re”. Que­sta pri­ma ope­ra pen­sa­ta a 6 mani è dedi­ca­ta alle nostre coste più bel­le e pre­sen­ta tut­to ciò che amia­mo. Comu­ni­tà, bene­vo­len­za e uni­ci­tà sono tut­ti valo­ri che con­di­vi­do con Fran­ce­sca e Inés e che sono al cen­tro di que­sta pri­ma ope­ra, nata da que­sta col­la­bo­ra­zio­ne”, affer­ma Eugé­nie Tro­chu, Head of Edi­to­rial Con­tent Vogue Fran­ce.

“Il Medi­ter­ra­neo è sta­to il moti­vo per­fet­to per imbar­car­ci in un pro­get­to uni­co per le tre edi­zio­ni, in cui cele­bria­mo un mes­sag­gio con­di­vi­so: quel­lo del­l’o­spi­ta­li­tà, del­la diver­si­tà e del­la radio­sa coe­si­sten­za tra la cele­bra­zio­ne del loca­le e la voca­zio­ne all’u­ni­ver­sa­li­tà.  Ciò tra­spi­ra da ogni sto­ria e ha pla­sma­to il “modus ope­ran­di” di que­sto pro­get­to. Tre team bril­lan­ti e tre edi­tor entu­sia­ste – che pia­ce­re uni­re le for­ze con Eugé­nie e Fran­ce­sca – su una miti­ca ter­ra con­di­vi­sa”, affer­ma Inés Loren­zo, Head of Edi­to­rial Con­tent Vogue Spain.

Vogue Italia

Vogue Ita­lia par­la del Medi­ter­ra­neo a par­ti­re da un’in­ter­vi­sta esclu­si­va a Gabrie­le Sal­va­to­res che, a più di 30 anni dal­l’u­sci­ta del film che gli val­se l’O­scar, par­la del film, cer­to, ma anche di ciò che rap­pre­sen­ta oggi il nostro mare. E se Arma­ni par­la del­la sua Pan­tel­le­ria, Camil­le Mice­li – nuo­va sti­li­sta di Puc­ci – rive­la i suoi ricor­di d’in­fan­zia lega­ti a Capri. Vie­ne poi data voce a mol­ti brand impe­gna­ti in pro­get­ti socia­li e di soste­ni­bi­li­tà lega­ti alla tute­la del­l’am­bien­te mari­no, e ai nuo­vi desi­gner del Nord Afri­ca che stan­no arric­chen­do la moda con nuo­vi sti­li e il loro appor­to cul­tu­ra­le. Si par­la anche del nostro mare riper­cor­ren­do la sto­ria dei sim­bo­li acqua­ti­ci nel­la moda, dal­l’a­bi­to ara­go­sta di Schia­pa­rel­li del 1937 alle sire­ne metro­po­li­ta­ne con­tem­po­ra­nee di Ver­sa­ce, che da sem­pre, e anco­ra oggi, affa­sci­na­no il mon­do del­la moda.

VOGUE FRANCE

VOGUE FRANCE

Vogue France

Nel nume­ro di giugno/luglio 2022, Vogue Fran­ce esplo­ra la sola­ri­tà del Medi­ter­ra­neo, attra­ver­so le per­so­ne e i luo­ghi che lo ani­ma­no. Come la top model di ori­gi­ni bra­si­lia­ne Rachel Zim­mer­man, che impre­zio­si­sce le pagi­ne di que­sto nuo­vo nume­ro fin dal­la coper­ti­na, nel­la cor­ni­ce di Saint-Tro­pez o l’in­con­tro con la super­star loca­le, lo sti­li­sta Simon Por­te Jac­que­mus. L’e­vo­ca­zio­ne del Sud del­la Fran­cia, che acco­glie ogni esta­te una mol­ti­tu­di­ne di turi­sti e abbon­da di nuo­vi luo­ghi che Vogue Fran­ce con­si­glia in modo par­ti­co­la­re. Poi ci si diri­ge ver­so i Ren­con­tres d’Ar­les – un must del­la sta­gio­ne esti­va dei festi­val dal 1970 – che anche que­st’an­no cele­bra la foto­gra­fia con­tem­po­ra­nea in un tri­pu­dio di ope­re sto­ri­che, arti­sti inno­va­ti­vi e una gene­ra­zio­ne di talen­ti. Infi­ne, un incon­tro con Miss Vogue che diven­ta Miss Mar­si­glia e si con­ce­de un toni­fi­can­te bagno di sole sul porto.

VOGUE ESPANA

VOGUE ESPANA

Vogue España

La model­la di ori­gi­ne argen­ti­na Mica Argañaz è la pro­ta­go­ni­sta del­la coper­ti­na di Vogue España, rap­pre­sen­tan­do lo spi­ri­to roman­ti­co e magi­co di Ibi­za che acco­glie un’e­ste­ti­ca con striz­za­te d’oc­chio alla psi­che­de­lia anni Set­tan­ta e rife­ri­men­ti al glam rock, a dimo­stra­zio­ne del for­te lega­me del­l’i­so­la con la musi­ca. Il nume­ro inclu­de un tour cine­ma­to­gra­fi­co dedi­ca­to alle espa­dril­las, le scar­pe medi­ter­ra­nee e da spiag­gia per eccel­len­za, e un pez­zo dedi­ca­to alla mostra al Museo Balen­cia­ga di Tom Kublin, che ha avu­to il pri­vi­le­gio di docu­men­ta­re dal­l’in­ter­no le crea­zio­ni di alta moda di Cri­stó­bal Balen­cia­ga. Inol­tre, tre rac­con­ti di tre scrit­tri­ci spa­gno­le, Eli­sa Vic­to­ria, Llu­cía Ramis e Car­lo­ta Gurt, sono dedi­ca­ti ai ricor­di del­le vacan­ze del­l’in­fan­zia, con il Medi­ter­ra­neo come luo­go comu­ne di ritorno.