PANTELLERIA, FINANZIATI 14 INTERVENTI SU ALLOGGI POPOLARI

PANTELLERIA, FINANZIATI 14 INTERVENTI SU ALLOGGI POPOLARI

16/05/2022 0 Di Redazione

Que­sto arti­co­lo è sta­to let­to 490 volte!

PANTELLERIA, FINANZIATI 14 INTERVENTI SU ALLOGGI POPOLARI

 22,6 MILIONI DI EURO PER RIQUALIFICARE CIRCA 100 EDIFICI CHE ASPETTANO DA ANNI 

IL SINDACO CAMPO: “RAGGIUNTO UNO DEGLI OBIETTIVI DI QUESTA AMMINISTRAZIONE. PECCATO CHE INVECE LO IACP SI SIA DIMENTICATO DI PANTELLERIA”

 Il Comu­ne di Pan­tel­le­ria ha otte­nu­to finan­zia­men­ti per cir­ca 22,6 milio­ni di euro per inter­ven­ti di ade­gua­men­to sismi­co, riqua­li­fi­ca­zio­ne ener­ge­ti­ca e ristrut­tu­ra­zio­ne di 100 allog­gi popo­la­ri di pro­prie­tà dell’Ente Comu­na­le.

Si trat­ta dei finan­zia­men­ti otte­nu­ti attra­ver­so il pro­gram­ma del Mini­ste­ro del­le Infra­strut­tu­re e del­la mobi­li­tà soste­ni­bi­le deno­mi­na­to “Sicu­ro, ver­de e socia­le” con il qua­le sono sta­ti stan­zia­ti 2 miliar­di di euro del Fon­do Com­ple­men­ta­re al PNRR per la riqua­li­fi­ca­zio­ne dell’edilizia resi­den­zia­le pub­bli­ca. Le risor­se desti­na­te alla Regio­ne Sici­lia­na sono sta­te pari a cir­ca 233 milio­ni di euro.

I desti­na­ta­ri dei finan­zia­men­ti sono gli IACP per il 70% del­le risor­se dispo­ni­bi­li e i Comu­ni per il restan­te 30%.

Il Comu­ne di Pan­tel­le­ria ha par­te­ci­pa­to all’avviso dira­ma­to dal­la Regio­ne Sici­lia­na lo scor­so mese di novem­bre pre­sen­tan­do 14 pro­get­ti rela­ti­vi ad altret­tan­te palaz­zi­ne di pro­prie­tà comunale.

In real­tà, per la ristrut­tu­ra­zio­ne degli allog­gi di edi­li­zia pub­bli­ca di pro­prie­tà comu­na­le, com­pre­se le 14 palaz­zi­ne in que­stio­ne, era già sta­to otte­nu­to un finan­zia­men­to nel 2019, a segui­to di un avvi­so del 2018, ma ad oggi dal­la Regio­ne sono arri­va­ti solo 2 decre­ti di finan­zia­men­to sui 20 pre­vi­sti. Dal­la Regio­ne han­no fat­to sape­re che il moti­vo del ritar­do è da impu­ta­re al man­ca­to tra­sfe­ri­men­to del­le risor­se da par­te del Mini­ste­ro, men­tre da Roma han­no rispo­sto che tut­te le risor­se sono a dispo­si­zio­ne del­le Regio­ni che pos­so­no così impe­gnar­le e desti­nar­le agli Enti bene­fi­cia­ri a pre­scin­de­re dal­le annualità.

Per supe­ra­re tale impas­se e, soprat­tut­to, per non per­de­re l’opportunità for­ni­ta dal nuo­vo pro­gram­ma lega­to al PNRR, l’Amministrazione ha deci­so di par­te­ci­pa­re comun­que con i pro­get­ti rela­ti­vi agli allog­gi che rispon­de­va­no ai requi­si­ti richie­sti. Del­le 18 palaz­zi­ne in atte­sa di decre­to di finan­zia­men­to da par­te del­la Regio­ne, 14 pos­se­de­va­no le carat­te­ri­sti­che richie­ste dal bando.

Lo scor­so 30 mar­zo, il Diri­gen­te Gene­ra­le del­la Dire­zio­ne Gene­ra­le per l’Edilizia Sta­ta­le, le Poli­ti­che Abi­ta­ti­ve, la Riqua­li­fi­ca­zio­ne Urba­na e gli Inter­ven­ti Spe­cia­li del Mini­ste­ro del­le Infra­strut­tu­re e del­la Mobi­li­tà Soste­ni­bi­le, ha fir­ma­to il decre­to con il qua­le è sta­to appro­va­to il pia­no degli inter­ven­ti di ogni regio­ne. Tra quel­li sici­lia­ni sono sta­ti finan­zia­ti i 14 pro­get­ti pre­sen­ta­ti dal Comu­ne di Pantelleria.

Com­ples­si­va­men­te per la Sici­lia sono sta­ti finan­zia­ti 150 inter­ven­ti di cui 35 pre­sen­ta­ti dai Comu­ni, 14 dei qua­li dal Comu­ne di Pantelleria.

Rin­gra­zio anco­ra una vol­ta l’Ufficio Tec­ni­co per il lavo­ro che è riu­sci­to a svol­ge­re in pochis­si­mo tem­po dimo­stran­do gran­de capa­ci­tà di ela­bo­ra­re pro­get­ti di qua­li­tà che con­sen­to­no al Comu­ne di rice­ve­re le risor­se neces­sa­rie a por­re rime­dio alle varie pro­ble­ma­ti­che che inte­res­sa­no il ter­ri­to­rio,” dichia­ra sod­di­sfat­to l’Assessore ai Lavo­ri Pub­bli­ci, Ange­lo Pari­si.

Il fat­to che il Comu­ne di Pan­tel­le­ria abbia otte­nu­to 22,6 milio­ni di euro sui com­ples­si­vi 233 regio­na­li, pari ad oltre il 10% di tut­te le risor­se stan­zia­te, è un moti­vo di orgo­glio che dimo­stra anco­ra di più il modo cor­ret­to in cui dovreb­be ope­ra­re la Pub­bli­ca Ammi­ni­stra­zio­ne nel pia­ni­fi­ca­re gli inter­ven­ti infra­strut­tu­ra­li. Con tali risor­se non solo sarà pos­si­bi­le ristrut­tu­ra­re 100 allog­gi popo­la­ri, ma anche ade­guar­li sismi­ca­men­te. A dif­fe­ren­za dei finan­zia­men­ti otte­nu­ti nel 2018, sta­vol­ta i tem­pi saran­no cer­ti per­ché si trat­ta di risor­se pro­ve­nien­ti dal Fon­do com­ple­men­ta­re al PNRR e, quin­di, i lavo­ri dovran­no esse­re ulti­ma­ti entro il 2026.”

Con­ti­nue­re­mo a fare pres­sio­ni sul­la Regio­ne, affin­ché arri­vi­no anche i finan­zia­men­ti del­le restan­ti 4 palaz­zi­ne in modo da com­ple­ta­re il pro­gram­ma di riqua­li­fi­ca­zio­ne dell’intero patri­mo­nio edi­li­zio resi­den­zia­le di pro­prie­tà comu­na­le, avvia­to da que­sta l’Amministrazione nel 2019,” dichia­ra il Sin­da­co, Vin­cen­zo Cam­po. “Resta il ram­ma­ri­co per il fat­to che lo IACP di Tra­pa­ni non abbia can­di­da­to nes­sun edi­fi­cio di sua pro­prie­tà del ter­ri­to­rio di Pan­tel­le­ria, restan­do sor­do ai nume­ro­si appel­li fat­ti sia dai cit­ta­di­ni che da que­sta stes­sa Ammi­ni­stra­zio­ne più vol­te.”