Pantelleria, Arenella: rilievo batimetrico progetto ISWEC REVAMP

Pantelleria, Arenella: rilievo batimetrico progetto ISWEC REVAMP

15/04/2022 0 Di Redazione

Que­sto arti­co­lo è sta­to let­to 366 volte!

PROGETTO ISWEC REVAMP PANTELLERIA ENI SPA-WAVE FOR ENERGY – RILIEVO BATIMETRICO MBES DELL’AREA DI ANCORAGGIO E DI APPRODO DEL CAVO RADA PROSPICIENTE LA LOCALITÀ ARENELLA DEL COMUNE DI PANTELLERIA

Il Capo del Cir­con­da­rio Marit­ti­mo e Coman­dan­te del Por­to di Pantelleria:

 

(…)

RENDE NOTO

Che nel perio­do com­pre­so dal 20 Apri­le al 30 Apri­le c.a., secon­do quan­to sta­bi­li­to nel suc­ces­si­vo art. 1, lo spec­chio acqueo con il retro­stan­te trat­to di costa (zona atter­rag­gio cavo), sarà inte­res­sa­to da lavo­ri di rile­va­zio­ne bari­me­tri­ca median­te l’utilizzo del sonar mul­ti­beam per la suc­ces­si­va instal­la­zio­ne di un siste­ma gal­leg­gian­te (ISWEC) per la spe­ri­men­ta­zio­ne e pro­du­zio­ne di ener­gia elet­tri­ca da moto ondo­so; di segui­to nel det­ta­glio i pun­ti di coor­di­na­te dell’area ogget­to di lavo­ri di cui sopra e meglio evi­den­zia­ti nell’allegata car­to­gra­fia (alle­ga­to 1):

a ter­ra dai pun­ti (datum WGS84):

1) di coor­di­na­te Lat. 36° 49′ 14.8752” N 011° 55′ 40.7515” E;

2) di coor­di­na­te Lat. 36° 49′ 11.6671” N, 11° 55′ 37.0993” E; a mare dai pun­ti (datum WGS84):

1) di coor­di­na­te Lat. 36° 49′ 27.3513” N, 11° 55′ 11.5280” E; 2) di coor­di­na­te Lat. 36° 49′ 20.9777” N, 11° 55′ 08.7407” E;

ORDINA
Articolo 1 (interdizione dell’area)

Nel perio­do indi­ca­to nel RENDE NOTO ai fini del­la sicu­rez­za del­la navi­ga­zio­ne e limi­ta­ta­men­te agli aspet­ti riguar­dan­ti que­sta Auto­ri­tà Marit­ti­ma, lo spec­chio acqueo sopra descrit­to e la por­zio­ne di area a ter­ra meglio evi­den­zia­ta nell’allegato stral­cio car­to­gra­fi­co, è inter­det­to alla bal­nea­zio­ne, alle atti­vi­tà dipor­ti­sti­che in gene­re, all’esercizio del­la pesca sia pro­fes­sio­na­le che ricrea­ti­va ivi com­pre­sa la pesca subac­quea, alla navi­ga­zio­ne, anco­rag­gio e sosta di qual­sia­si uni­tà duran­te l’intero perio­do di ese­cu­zio­ne dei lavo­ri menzionati.

Articolo 2 (obblighi e divieti)

E’ fat­to divie­to di navi­ga­re, anco­ra­re e sosta­re con qual­sia­si uni­tà all’interno del­lo spec­chio acqueo inter­det­to duran­te l’esecuzione dei lavo­ri suc­ci­ta­ti ad esclu­sio­ne del bat­tel­lo pneu­ma­ti­co deno­mi­na­to “ATLANTIS” (PA-3897) del­la dit­ta ATLANTIS SOCIETA’ COOPERATIVA A R.L. impe­gna­to nell’esecuzione dei lavo­ri stes­si, non­ché, ai mez­zi del­le For­ze di Poli­zia e mili­ta­ri, com­pre­se le uni­tà dei Vigi­li del Fuo­co e di Soccorso.

E’ altre­sì vie­ta­to effet­tua­re atti­vi­tà balneari/diportistiche in gene­re non­ché eser­ci­ta­re la pesca sia pro­fes­sio­na­le che ricrea­ti­va ivi com­pre­sa la pesca subacquea.

Al di fuo­ri dell’aera inter­det­ta, tut­te le uni­tà in tran­si­to ad una distan­za pari o infe­rio­re di 100 metri, devo­no osser­va­re le seguen­ti prescrizioni:

1. Pro­ce­de­re alla mini­ma velo­ci­tà di governo;
2. Pre­sta­re la mas­si­ma atten­zio­ne a tut­ti i segna­li otti­ci e/o sono­ri che doves­se­ro pro­ve­ni­re dall’unità impe­gna­ta nei lavori;
3. Attua­re ogni ulte­rio­re pre­cau­zio­ne sug­ge­ri­ta dal­la buo­na peri­zia mari­na­re­sca per una cor­ret­ta con­dot­ta dell’unità;
4. Mano­vra­re secon­do quan­to pre­vi­sto dal vigen­te “Rego­la­men­to per pre­ve­ni­re gli abbor­di in mare (COLREG 72)” e comun­que adot­tan­do la mas­si­ma cau­te­la evi­tan­do la crea­zio­ne di moto ondo­so, che pos­sa arre­ca­re distur­bo alle ope­ra­zio­ni in corso.

Articolo 3 (disposizioni finali)

1. E’ fat­to obbli­go a chiun­que spet­ti di osser­va­re e far osser­va­re la pre­sen­te Ordi­nan­za, la cui ese­cu­zio­ne è affi­da­ta al per­so­na­le mili­ta­re dipen­den­te non­ché a tut­ti gli Orga­ni di Poli­zia e di Sicurezza;

  1. Resta sem­pre fat­ta sal­va, in caso di soprav­ve­nu­te esigenze/condizioni, la facol­tà del Coman­dan­te del Por­to di impar­ti­re, anche ver­bal­men­te, ulte­rio­ri o diver­se dispo­si­zio­ni di merito;

  2. L’Autorità Marit­ti­ma è man­le­va­ta da respon­sa­bi­li­tà di qua­lun­que tito­lo per dan­ni che doves­se­ro deri­va­re a per­so­ne e/o cose in con­se­guen­za del­lo sta­to dei luo­ghi o del man­ca­to rispet­to del­la pre­sen­te ordi­nan­za ovve­ro di ogni altra nor­ma e/o regolamento;

  3. I con­trav­ven­to­ri alla pre­sen­te Ordi­nan­za, sal­vo che il fat­to non costi­tui­sca più gra­ve rea­to o dif­fe­ren­te ille­ci­to san­zio­na­to da nor­me spe­cia­li, saran­no puni­ti ai sen­si dell’art.1231 e 1164 del Codi­ce del­la Navi­ga­zio­ne, ai sen­si dell’art.53 del Decre­to legi­sla­ti­vo 18/07/2005 n.171 e suc­ces­si­ve modi­fi­ca­zio­ni, ovve­ro incor­re­ran­no nel­le san­zio­ni prin­ci­pa­li ed acces­so­rie pre­vi­ste dal D.lvo 04/2012, per quan­to applicabili;

  4. I tra­sgres­so­ri saran­no rite­nu­ti, altre­sì, respon­sa­bi­li dei dan­ni che saran­no cagio­na­ti a per­so­ne o cose per effet­to dell’illecito comportamento;

  5. Il pre­sen­te prov­ve­di­men­to entra in vigo­re con effet­to imme­dia­to dal­la data di pub­bli­ca­zio­ne. La dif­fu­sio­ne sarà assi­cu­ra­ta median­te affis­sio­ne all’albo e pub­bli­ca­zio­ne sul­la pagi­na del sito web isti­tu­zio­na­le al link “ORDINANZE” :

    (http://www.guardiacostiera.gov.it/pantelleria/Pages/ordinanze.aspx) Pan­tel­le­ria, lì 12/04/2022

    IL COMANDANTE
    T.V. (CP) Anto­nio TERRONE

Loader Loa­ding…
EAD Logo Taking too long?

Reload Reload document 
| Open Open in new tab