I pescatori del FLAG Isole di Sicilia raccolgono i rifiuti in mare anche a Pantelleria

I pescatori del FLAG Isole di Sicilia raccolgono i rifiuti in mare anche a Pantelleria

23/07/2021 1 Di Redazione

Que­sto arti­co­lo è sta­to let­to 1460 volte!

Pescatori all’opera lungo le coste per la raccolta di marine litter con il FLAG Isole di Sicilia

Il FLAG “Isole di Sicilia” comprende i Comuni di Favignana, Pantelleria, Ustica, Lipari, Malfa, Leni e Santa Marina Salina.

Nel­le iso­le Eolie, nei gior­ni scor­si, si sono svol­te, le atti­vi­tà di rac­col­ta di mari­ne lit­ter. L’i­ni­zia­ti­va ha lo sco­po di ridur­re la pre­sen­za di rifiu­ti nel­le acque mari­ne e nel­le aree costie­re dei Comu­ni del FLAG “Iso­le di Sicilia”.

Ses­san­tu­no le imbar­ca­zio­ni di pesca­to­ri pro­fes­sio­na­li coin­vol­te nel­le tre gior­na­te di rac­col­ta e di puli­zia del mare. Sono sta­ti rac­col­ti e recu­pe­ra­ti oltre 750 Kg di rifiu­ti in mare. Il 90% era com­po­sto da pla­sti­ca (imbal­lag­gi, sac­chet­ti, pla­sti­che monou­so) men­tre il restan­te 10% era costi­tui­to da strac­ci, cor­da­me vario e altri materiali. 

Mari­ne Lit­ter”  è un pro­get­to inse­ri­to nel Pia­no d’a­zio­ne loca­le del FLAG “Iso­le di Sici­lia” nel­l’am­bi­to del pro­gram­ma finan­zia­to dal FEAMP 2014–2020 – Inter­ven­to 1.B.3 e coin­vol­ge, diret­ta­men­te i pesca­to­ri, che sono chia­ma­ti a col­la­bo­ra­re fat­ti­va­men­te con le isti­tu­zio­ni (Comu­ni dell’area prin­ci­pal­men­te e/o sog­get­ti gesto­ri di Aree Mari­ne Pro­tet­te, asso­cia­zio­ni ambien­ta­li­ste, etc…)  al fine di  garan­ti­re una costan­te puli­zia del­le rade e del­l’in­te­ro peri­me­tro del­le iso­le dell’area FLAG “Iso­le di Sicilia”.

Il FLAG “Isole di Sicilia” comprende i Comuni di Favignana, Pantelleria, Ustica, Lipari, Malfa, Leni e Santa Marina Salina.

Oltre alle gior­na­te di rac­col­ta il pro­get­to “Mari­ne Lit­ter” pre­ve­de il recu­pe­ro di reti fan­ta­sma, la tem­pe­sti­va comu­ni­ca­zio­ne di un even­tua­le avvi­sta­men­to di spe­cie pro­tet­te al FLAG (qua­li foca mona­ca, tar­ta­ru­ghe mari­ne, mam­mi­fe­ri mari­ni, etc..), l’a­do­zio­ne di un codi­ce eti­co di con­dot­ta per la pesca soste­ni­bi­le e la segna­la­zio­ne all’au­to­ri­tà marit­ti­ma di ogni even­tua­le abu­so o vio­la­zio­ne del­la nor­ma­ti­va vigente.

«Il mari­ne lit­ter –  dichia­ra il pre­si­den­te del FLAG “Iso­le di Sici­lia” Gio­van­ni Bascia­no – è una gra­ve emer­gen­za glo­ba­le e come tale va affron­ta­ta, coin­vol­gen­do pesca­to­ri, isti­tu­zio­ni loca­li, impre­se, cit­ta­di­ni nel­la con­vin­zio­ne che un ambien­te più sano sia una respon­sa­bi­li­tà indi­vi­dua­le e col­let­ti­va. Il FLAG e i pesca­to­ri con un pre­zio­so lavo­ro di rete, impe­gno e sen­si­bi­liz­za­zio­ne voglio­no svol­ge­re un’a­zio­ne con­cre­ta per pre­ser­va­re la bel­lez­za dei nostri territori».

Oggi (22 luglio) e il 26 luglio si svol­ge­ran­no le atti­vi­tà di rac­col­ta anche nel­le Iso­le Ega­di con la col­la­bo­ra­zio­ne del Co.Ge.P.A. (Con­sor­zio di Gestio­ne del­la Pesca Arti­gia­na­le) di Trapani.