Pantelleria isolata: la Confavoro PMI e l’AssoMPI scrivono a Draghi e a Franco

Pantelleria isolata: la Confavoro PMI e l’AssoMPI scrivono a Draghi e a Franco

03/07/2021 0 Di Redazione

Que­sto arti­co­lo è sta­to let­to 693 volte!

Conflavoro PMI – sede Territoriale di Pantelleria- e AssoMPI chiedono al Presidente del Consiglio Dott. Mario Draghi ed al Ministro MEF Dott. Daniele Franco il differimento dei termini per la trasmissione di fatture elettroniche e scontrini telematici a causa del blocco di ogni collegamento internet a Pantelleria

 L’As­so­cia­zio­ni Con­fla­vo­ro PMI, sede ter­ri­to­ria­le di Pan­tel­le­ria, e AssoM­PI, tra le orga­niz­za­zio­ni mag­gior­men­te rap­pre­sen­ta­ti­ve che rag­grup­pa­no oltre 100 micro e pic­co­le impre­se dei com­par­ti arti­gia­na­li, com­mer­cio e ser­vi­zi dell’isola sici­lia­na, nel­la mat­ti­na­ta di oggi han­no mani­fe­sta­to al Pre­si­den­te del Con­si­glio dei Mini­stri Dott. Mario Dra­ghi ed al Mini­stro dell’Economia e del­le Finan­ze Dott.  Danie­le Fran­co il “gra­ve disa­gio” che dal­lo scor­so 23 giu­gno vivo­no le micro e pic­co­le impre­se di Pantelleria.

“Pro­prio da quel­la sera, dopo che una nave ha tran­cia­to il cavo tele­fo­ni­co sot­to­ma­ri­no che col­le­ga, per fonia e rete inter­net, Pan­tel­le­ria alla ter­ra­fer­ma, l’isola è taglia­ta fuo­ri da ogni col­le­ga­men­to inter­net e voce e sola­men­te TIM, con un col­le­ga­men­to di emer­gen­za, ha cer­ca­to di riat­ti­va­re il ser­vi­zio per i pro­pri clien­ti di fonia mobi­le, ma, pre­su­mi­bil­men­te a cau­sa di una satu­ra­zio­ne del­le linee, il traf­fi­co dati risul­ta esse­re asso­lu­ta­men­te ine­si­sten­te o, per bene che pos­sa anda­re, len­tis­si­mo con una velo­ci­tà che per mol­te ore del­la gior­na­ta si asse­sta attor­no ai 0,19/ 0,60 MB”, dichia­ra Gio­van­ni Peral­ta Pre­si­den­te di AssoMPI.

Inol­tre, dagli orga­ni di stam­pa, si vie­ne a cono­scen­za che il ripri­sti­no del rego­la­re ser­vi­zio non avver­rà pri­ma del 7/15 luglio 2021.

“Tale situa­zio­ne impe­di­sce di fat­to la rego­la­re pre­di­spo­si­zio­ne, per quel­le azien­de che uti­liz­za­no soft­ware in cloud, di fat­tu­re elet­tro­ni­che oltre che la rego­la­re tra­smis­sio­ne tele­ma­ti­ca di scon­tri­ni tele­ma­ti­ci e, appun­to, del­le fat­tu­re”, gli fa eco Con­fla­vo­ro PMI  “e, pro­prio per que­sto moti­vo, le due Asso­cia­zio­ni han­no chie­sto alle Isti­tu­zio­ni di pren­de­re in con­si­de­ra­zio­ne il dif­fe­ri­men­to dei ter­mi­ni di tali incom­ben­ze, por­tan­do­lo oltre i 12 gior­ni pre­vi­sti da nor­ma, per le ogget­ti­ve dif­fi­col­tà sopra evi­den­zia­te oltre che per lo sta­to di emer­gen­za che Pan­tel­le­ria in atto vive.