Pantelleria: firmata la nuova convenzione con l’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco

Pantelleria: firmata la nuova convenzione con l’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco

11/06/2021 0 Di Redazione

Que­sto arti­co­lo è sta­to let­to 362 volte!

Pantelleria: firmata la nuova convenzione con l’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco del Corpo Nazionale

Dopo l’indispensabile aiuto dello scorso anno per gli eventi della Stagione Culturale Estiva, la collaborazione con i VVFF torna con tante iniziative per i più piccoli, per le famiglie e per la formazione e prevenzione

È sta­ta fir­ma­ta ieri, gio­ve­dì 3 giu­gno 2021, la nuo­va con­ven­zio­ne tra Comu­ne di Pan­tel­le­ria e Asso­cia­zio­ne Nazio­na­le Vigi­li del Fuo­co del Cor­po Nazio­na­le OdV, sezio­ne di Tra­pa­ni. Ad appor­re le fir­me sul docu­men­to, il Sin­da­co Vin­cen­zo Cam­po e il Pre­si­den­te del­la Sezio­ne tra­pa­ne­se, Orlan­do Libo­rio, alla pre­sen­za del Respon­sa­bi­le loca­le, Giu­sep­pe Gabrie­le.

La con­ven­zio­ne è sta­ta la natu­ra­le con­se­guen­za del­la pro­fi­cua col­la­bo­ra­zio­ne che lo scor­so anno l’Amministrazione ha avvia­to con l’Associazione per tut­ta l’assistenza antin­cen­dio degli even­ti esti­vi, assi­sten­za che si ripe­te­rà anche quest’anno.

La col­la­bo­ra­zio­ne si esten­de­rà fino ad otto­bre, quan­do anche a Pan­tel­le­ria arri­ve­rà la mani­fe­sta­zio­ne ‘Pom­pie­ro­po­li’ all’interno del Pro­gram­ma del­la Sta­gio­ne Cul­tu­ra­le Esti­va che quest’anno com­pren­de­rà anche il mese di ottobre.

L’evento, che già da anni vie­ne effet­tua­to nei Comu­ni ita­lia­ni in col­la­bo­ra­zio­ne con le Ammi­ni­stra­zio­ni Comu­na­li e le isti­tu­zio­ni sco­la­sti­che, è dedi­ca­to ai più pic­co­li, ma anche alle fami­glie e agli adul­ti, ed illu­stre­rà in manie­ra total­men­te inte­rat­ti­va e coin­vol­gen­te il lavo­ro dei ‘pom­pie­ri’.

Le pom­pie­ro­po­li sono sta­te pen­sa­te sin dal 2008 dall’Associazione Nazio­na­le dei Vigi­li del Fuo­co qua­le per­cor­so ludi­co edu­ca­ti­vo rivol­to ai pic­co­li alun­ni del­le scuo­le ele­men­ta­ri e medie che, nel­le gior­na­te pre­ce­den­ti all’evento, avran­no degli incon­tri sul­la sicu­rez­za con i Vigi­li del Fuo­co dell’Associazione.

Per­cor­ren­do un trac­cia­to ludi­co pre­pa­ra­to con sapien­za, espe­rien­za e in tota­le sicu­rez­za dai soci dell’Associazione Nazio­na­le dei Vigi­li del Fuo­co del CN, il bam­bi­no impa­ra ad affron­ta­re le diver­se tipo­lo­gie di cam­mi­na­men­ti, facen­do così espe­rien­za e toc­can­do con mano le diver­si­tà che pos­so­no pre­sen­tar­si in momen­ti par­ti­co­la­ri del suo per­cor­so di vita. I per­cor­si del­le pom­pie­ro­po­li sono stu­dia­ti per poter dare ai pic­co­li par­te­ci­pan­ti, in asso­lu­ta sicu­rez­za, una nuo­va visio­ne degli even­tua­li osta­co­li che pos­so­no com­pa­ri­re a loro improv­vi­sa­men­te. Le attrez­za­tu­re uti­liz­za­te sono pro­get­ta­te e col­lau­da­te da esper­ti inge­gne­ri pri­ma di esse­re utilizzate.

Nel­la ver­sio­ne ‘pan­te­sca’ dell’evento, in col­la­bo­ra­zio­ne con gli Asses­so­ri alle Poli­ti­che Gio­va­ni­li, Fran­ce­sca Mar­ruc­ci, e alla Pub­bli­ca Istru­zio­ne, Ange­lo Pari­si, è sta­ta aggiun­ta al pro­gram­ma una secon­da gior­na­ta che sarà dedi­ca­ta anche ai bam­bi­ni più pic­co­li e a quan­ti saran­no curio­si di cono­sce­re da vici­no il pre­zio­so lavo­ro di un Cor­po ama­to e fon­da­men­ta­le per la nostra vita quotidiana.

Sem­pre con i due Asses­so­ra­ti, sono pre­vi­sti in inver­no e pri­ma­ve­ra, dei cor­si gra­tui­ti infor­ma­ti­vi per i cit­ta­di­ni sul­la sicu­rez­za dome­sti­ca, un tema impor­tan­tis­si­mo se pen­sia­mo che nel 2020, stan­do alle ana­li­si uffi­cia­li, ci sono sta­ti oltre 3 milio­ni di inci­den­ti in casa in Ita­lia. Le cate­go­rie più a rischio sono gli anzia­ni e i bim­bi, ma anche le don­ne, insie­me a colo­ro che svol­go­no pre­ci­se pro­fes­sio­ni, come badan­ti e colf, con un tota­le di infor­tu­ni denun­cia­ti supe­rio­re alle 4 mila unità.

C’è inol­tre un pre­oc­cu­pan­te incre­men­to degli inci­den­ti riguar­dan­ti i bam­bi­ni con età infe­rio­re a cin­que anni (cir­ca 300 mila casi nel 2020) e gli anzia­ni, che rap­pre­sen­ta­no le cate­go­rie più sog­get­te alle con­se­guen­ze peg­gio­ri, spe­cial­men­te se si par­la di infor­tu­ni all’anca e alle ossa.

Sono pre­vi­sti anche cor­si di for­ma­zio­ne antin­cen­dio per il per­so­na­le del­la Poli­zia Muni­ci­pa­le, che pre­sto sarà accre­sciu­to, e per la Pro­te­zio­ne Civi­le.

Anche in que­sto caso, gra­zie all’esperienza e alla com­pe­ten­za dei Vigi­li del Fuo­co, pos­sia­mo coniu­ga­re even­ti cul­tu­ra­li ed even­ti socia­li ed infor­ma­ti­vi per la cit­ta­di­nan­za, per far sì che tut­ti pos­sa­no non solo cono­sce­re nor­me fon­da­men­ta­li per la sicu­rez­za sia in ambi­to pub­bli­co che pri­va­to, ma anche per ren­de­re noti l’importanza e i det­ta­gli di un lavo­ro che con­sen­te alle nostre comu­ni­tà di vive­re in sicu­rez­za ogni giorno.