Tartaruga Caretta Caretta salvata dalla Guardia Costiera di Pantelleria: a quando un centro recupero isolano?

Tartaruga Caretta Caretta salvata dalla Guardia Costiera di Pantelleria: a quando un centro recupero isolano?

05/05/2021 0 Di Francesca Marrucci

Que­sto arti­co­lo è sta­to let­to 917 volte!

Ancora una tartaruga caretta caretta salvata dalla Guardia Costiera di Pantelleria.

Il Sindaco Vincenzo Campo e il T. V. Antonio Terrone auspicano la creazione di centro temporaneo di recupero come già succede in altre isole.

di Fran­ce­sca Marrucci

Anco­ra una tar­ta­ru­ga caret­ta caret­ta sal­va­ta dal­la Guar­dia Costie­ra di Pantelleria.

Nel pome­rig­gio di oggi gli uomi­ni del­la Guar­dia Costie­ra di Pan­tel­le­ria, a segui­to di segna­la­zio­ne di uno degli ope­rai che stan­no lavo­ran­do nel can­tie­re del por­to per i lavo­ri alla diga fora­nea, Pasqua­le Pal­me­ri, sono inter­ve­nu­ti per soc­cor­re­re un esem­pla­re di tar­ta­ru­ga Caret­ta Caret­ta visi­bil­men­te diso­rien­ta­to e con evi­den­ti segni di malessere.

Si trat­ta­va di un ani­ma­le di cir­ca 40 kg che è sta­to pron­ta­men­te recu­pe­ra­to con un’a­bi­le azio­ne dei mari­nai del coman­do pan­te­sco, ormai esper­ti in que­sto tipo di recuperi.

La tar­ta­ru­ga sarà poi tra­sfe­ri­ta a Favi­gna­na, dove sarà sot­to­po­sta alle cure del caso ad ope­ra dei volon­ta­ri del Cen­tro recu­pe­ro tar­ta­ru­ghe del­l’AMP iso­le Egadi.

Essen­do sem­pre più fre­quen­ti i recu­pe­ri di tar­ta­ru­ghe Caret­ta Caret­ta nel­le acque di Pan­tel­le­ria, spes­so impi­glia­te nel­le reti o peg­gio, intrap­po­la­te in buste e altra pla­sti­ca, sareb­be impor­tan­te ave­re un pri­mo cen­tro di acco­glien­za e recu­pe­ro a Pan­tel­le­ria, ana­lo­ga­men­te a quel­lo pre­sen­te in altre iso­le, soprat­tut­to per tene­re in un ambien­te sano e pro­tet­to que­sti ani­ma­li fin­tan­to che non pos­so­no esse­re tra­spor­ta­ti nei Cen­tri più gran­di come quel­lo di Favignana.

Un auspi­cio di que­sto gene­re è sta­to già espres­so più vol­te non solo dal T. V. Anto­nio Ter­ro­ne del­la Capi­ta­ne­ria di Por­to, ma anche dal Sin­da­co Vin­cen­zo Cam­po.

Un Cen­tro tem­po­ra­neo di recu­pe­ro per le tar­ta­ru­ghe Caret­ta Caret­ta sareb­be impor­tan­te per Pan­tel­le­ria,” ci ha det­to il Pri­mo Cit­ta­di­no. “I sal­va­tag­gi sem­pre più fre­quen­ti richie­do­no un’at­ten­zio­ne par­ti­co­la­re e assi­cu­ra­re una per­ma­nen­za, sep­pur tem­po­ra­nea, sicu­ra a que­sti ani­ma­li per­met­te­reb­be di non com­pro­met­ter­ne le con­di­zio­ni anche nel caso in cui la situa­zio­ne atmo­sfe­ri­ca non ne con­sen­tis­se l’im­me­dia­to tra­sfe­ri­men­to. Inol­tre, una strut­tu­ra ade­gua­ta, potreb­be fun­ge­re anche da attrat­ti­va didat­ti­ca sul­l’­ha­bi­tat mari­no del Medi­ter­ra­neo e del­la stes­sa vita del­le tar­ta­ru­ghe, per sen­si­bi­liz­za­re i più pic­co­li ma anche gli adul­ti alla sal­va­guar­dia del mare.