Pantelleria: nuove regole d’uso della banchina Sant’Agata al Porto Nuovo

Pantelleria: nuove regole d’uso della banchina Sant’Agata al Porto Nuovo

28/01/2021 0 Di Redazione

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 261 volte!

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

Uffi­cio Cir­con­dar­i­ale Marit­ti­mo — Pantelleria

SEZIONE T.A.O.

ORDINANZA N° 1 DEL 26-01-2021

Destinazione d’uso della banchina denominata Sant’Agata del porto nuovo di Pantelleria

Il Capo del Cir­con­dario Marit­ti­mo e Coman­dante del Por­to di Pan­tel­le­ria: VISTO Il Decre­to Pres­i­den­ziale Regionale 01 Giug­no 2004, clas­si­fi­cazione dei por­ti di II^ Cat­e­go­ria III^ classe, rica­den­ti nell’ambito del Ter­ri­to­rio del­la Regione Sicilia;

VISTA La legge n° 84 del 28/01/1994 e s.m.i. recante “Riordi­no del­la leg­is­lazione in mate­ria por­tuale e suc­ces­sive mod­i­fiche e integrazioni;

VISTO L’articolo 104 com­ma 1, lett. t) e v) del D. Lgs. n°112 del 31/03/1998 recante “Con­fer­i­men­to di fun­zioni e com­pi­ti ammin­is­tra­tivi del­lo Sta­to alle regioni ed agli altri enti locali, in attuazione del Capo I del­la L. n° 59 del 15/03/1997;

VISTA la pro­pria ordi­nan­za n°04/2012 data­ta 28.05.2012 che indi­vid­ua i pun­ti di ormeg­gio delle unità da pesca all’interno del por­to di Pantelleria;

CONSIDERATA la neces­sità di miglio­rare e ottimiz­zare l’organizzazione delle ban­chine por­tu­ali libere e non in con­ces­sione, armo­niz­zan­done l’impiego con il traf­fi­co por­tuale e le attiv­ità com­mer­ciali connesse;

VISTI gli arti­coli 30, 62, 81, e 223 del Codice del­la Nav­igazione, nonché l’articolo 59 del rel­a­ti­vo Rego­la­men­to di esecuzione.

RENDE NOTO

che a par­tire dal giorno 01 feb­braio 2021, e fino all’entrata in vig­ore del Rego­la­men­to del por­to di Pan­tel­le­ria, la banchi­na Sant’Agata del cd. “Por­to Nuo­vo” avrà la seguente des­ti­nazione d’uso così come meglio evi­den­zi­a­to nel­lo stral­cio car­tografi­co alle­ga­to (All.1), che cos­ti­tu­isce parte inte­grante del­la pre­sente ordinanza.

ORDINA

Arti­co­lo 1

(Des­ti­nazione uso banchi­na Sant’Agata)

La banchi­na d’ormeggio denom­i­na­ta Sant’Agata, meglio indi­vid­u­a­ta nell’allegato stral­cio car­tografi­co, del por­to vec­chio di Pan­tel­le­ria, è sud­di­visa in “zone”, ognuna delle quali con speci­fi­ca des­ti­nazione d’uso:

- ZONA A: trat­to di banchi­na per una lunghez­za com­p­lessi­va di metri 35 ca. des­ti­na­to all’ormeggio delle unità adib­ite alla pesca professionale;

- ZONA B: trat­to di banchi­na per una lunghez­za com­p­lessi­va di metri 35 ca., des­ti­na­to all’ormeggio delle unità adib­ite al traf­fi­co e al trasporto passeggeri;

- ZONA C: trat­to di banchi­na per una lunghez­za com­p­lessi­va di metri 40 ca. des­ti­na­ta pri­or­i­tari­a­mente al tran­si­to e alla sos­ta tem­po­ranea di unità adib­ite al traf­fi­co passeggeri/pesca/diporto, per un peri­o­do mas­si­mo di 72 h;

Arti­co­lo 2

(Nul­la Osta e acces­so alla banchi­na ZONA C)

L’accesso e la sos­ta alla banchi­na ricom­pre­sa nel­la ZONA C è sub­or­di­na­to al Nul­la Osta (N.O.) di questo Coman­do, che indi­viduerà il pre­ciso pos­to di ormeg­gio e la fas­cia oraria per la quale lo stes­so sarà autor­iz­za­to. La richi­es­ta di N.O. dovrà essere for­mu­la­ta uti­liz­zan­do il mod­el­lo uni­to alla pre­sente ordi­nan­za (All. 2) e dovrà essere pre­sen­ta­ta con un preavvi­so di almeno 24 h alla Sezione T.A.O. di questo Coman­do, attra­ver­so i seguen­ti canali:

- e‑mail: ucpantelleria@mit.gov.it

- PEC: cp-pantelleria@pec.mit.gov.it

Le unità autor­iz­zate, pri­ma di rag­giun­gere le ostruzioni por­tu­ali, han­no l’obbligo di comu­ni­care alla sala oper­a­ti­va di questo Coman­do via VHF sul canale 16 o via filo ai nr. 0923911027 — 0923913651:

- Nom­i­na­ti­vo dell’unità;

- Orario d’ingresso;

- Tem­po di permanenza.

L’Au­torità Marit­ti­ma si ris­er­va in qual­si­asi momen­to di dis­porre una diver­sa asseg­nazione del pos­to di ormeg­gio asseg­na­to per ragioni di sicurez­za del­la nav­igazione e di traf­fi­co portuale.

Arti­co­lo 3

(Deroghe)

Sono esonerati dal­la richi­es­ta pre­ven­ti­va di N.O. le Unità/Mezzi navali mil­i­tari e di altre Ammin­is­trazioni del­lo Sta­to, che in ogni caso comu­nicher­an­no via VHF o via filo l’ingresso in por­to e pre­sun­ti tem­pi di per­ma­nen­za, per l’assegnazione del­la banchi­na di ormeggio.

Arti­co­lo 4

(Revoche)

L’Autorità Marit­ti­ma si ris­er­va la facoltà di revo­care il N.O. in qual­si­asi momen­to per motivi di sicurez­za del­la nav­igazione e por­tuale. Det­ta revo­ca, sarà antic­i­pa­ta ver­bal­mente, tele­foni­ca­mente o via radio, dal per­son­ale mil­itare dipen­dente, alla quale se ne dovrà dare ese­cuzione immediata.

Arti­co­lo 5

(Dis­po­sizioni finali e sanzionatorie)

Le unità che, all’attualità, risul­tano ormeg­giate pres­so le aree sopra indi­vid­u­ate e che non rispon­dono ai cri­teri pre­visti dalle speci­fiche des­ti­nazioni d’uso dovran­no lib­er­are la banchi­na entro il ter­mine per­en­to­rio ed impre­scindibile di 20 giorni dall’entrata in vig­ore del­la pre­sente ordinanza.

La pre­sente ordi­nan­za abro­ga parzial­mente l’ordinanza n. 04/2012 del 28/05/2012 nel­la parte in con­trasto con essa.

È fat­to obbli­go a chi­unque spet­ti di osser­vare e far osser­vare la pre­sente Ordi­nan­za, che sarà pub­bli­ca­ta con le modal­ità di rito ed inseri­ta nel­la sezione “Ordi­nanze” del sito isti­tuzionale www.guardiacostiera.it/Pantelleria. giorni dal­la pub­bli­cazione del­la pre­sente Ordinanza.

I con­travven­tori alle norme del­la pre­sente Ordi­nan­za sono puni­ti ai sen­si degli arti­coli 1161, 1164, 1174 e 1231 del Codice del­la Nav­igazione, ovvero a nor­ma del Codice sul­la Nau­ti­ca da dipor­to, nonché ritenu­ti respon­s­abili, civil­mente e penal­mente, dei dan­ni a cose e/o per­sone che dovessero essere arrecate dal­la even­tuale trasgres­sione del pre­sente provvedimento.

IL COMANDANTE

Tenente di Vas­cel­lo (CP)

Anto­nio TERRONE

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

Uffi­cio Cir­con­dar­i­ale Marit­ti­mo — Pantelleria

SEZIONE TECNICA

ALLEGATO 1 — Stral­cio plani­met­ri­co banchi­na Sant’Agata

 

(Alle­ga­to 2)

All’Ufficio Cir­con­dar­i­ale Marit­ti­mo – Pantelleria

ucpantelleria@mit.gov.it cp-pantelleria@pec.mit.gov.it

Il sot­to­scrit­to ________________________________________ rap­p­re­sen­tante della

Soc/Coop.________________________________ con sede in ____________________ alla

via__________________, arma­trice del­la seguente unità:

 Unità da Traffico

 Unità da diporto

 Unità da pesca

Avente le seguen­ti caratteristiche:

 denom­i­na­ta _____________________

 iscrit­ta al n° _____________________

 lunghez­za mt.____________________

 larghez­za mt. ____________________.

CHIEDE

a Codes­ta A.M. il rilas­cio del Nul­la Osta all’ormeggio / accos­to / sosta:

dalle ore ________ del____________ alle ore _____________ del _____________;

pres­so il trat­to di banchi­na indi­ca­to nel­la ZONA C del­la pre­sente Ordinanza.

Il respon­s­abile di bor­do pron­to ad inter­venire è il Sig._____________________________ nato

a______________________ il____________ res­i­dente in______________________ alla

Via____________________________ qual­i­fi­ca __________________________,

matr._______________ cell.__________________, il quale dichiara di:

 porre in essere ogni pos­si­bile cautela affinché non si ver­i­fichi­no dan­ni alla banchi­na ed alle

infra­strut­ture por­tu­ali in genere;

 lib­er­are imme­di­ata­mente l’area in caso di richi­es­ta da parte di Codes­ta A.M.;

 conoscere e rispettare le pre­scrizioni con­tenute nel­la pre­sente ordi­nan­za e per­tan­to si assume

la piena ed esclu­si­va respon­s­abil­ità per tut­ti i dan­ni alle cose e/o per­sone che dovessero

derivare dalle oper­azioni sopra descritte nel pre­sente atto, man­l­e­van­do inte­gral­mente l’Autorità

marit­ti­ma.

DATA

IN FEDE

 

Loader Load­ing…
EAD Logo Tak­ing too long?

Reload Reload document 
| Open Open in new tab