Trapani: controlli dei Carabinieri contro le feste clandestine

Trapani: controlli dei Carabinieri contro le feste clandestine

09/12/2020 0 Di Redazione

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 580 volte!

TRAPANI, CONTROLLI DEL TERRITORIO DEI CARABINIERI: NUMEROSE VIOLAZIONI DELLE NORME ANTI-COVID TRA FESTE CLANDESTINE E INOSSERVANZA DEL COPRIFUOCO 

 

Durante il fine set­ti­mana appe­na trascor­so, i Cara­binieri del­la provin­cia di Tra­pani, han­no svolto una serie di con­trol­li final­iz­za­ti al con­trasto alla crim­i­nal­ità dif­fusa e al rispet­to delle mis­ure emesse per fron­teggia­re l’emergenza epi­demi­o­log­i­ca da Covid-19.

Nelle cit­tà di Tra­pani ed Erice, numerose le per­sone ed i veicoli con­trol­lati; tra questi, una 30enne tra­panese è sta­ta denun­ci­a­ta in sta­ta di lib­ertà poiché sor­pre­sa alla gui­da del­la pro­pria autovet­tura in evi­dente sta­to di alter­azione psi­cofisi­ca dovu­ta all’ingestione di bevande alcol­iche, così come riscon­tra­to gra­zie all’utilizzo dell’etilometro in dotazione ai mil­i­tari dell’Arma, men­tre un 27enne e un 21enne, entram­bi tra­pane­si, sono sta­ti seg­nalati alla Prefet­tura di Tra­pani quali assun­tori non ter­apeu­ti­ci di sostan­za stu­pe­facen­ti, a segui­to del rin­ven­i­men­to di una mod­i­ca quan­tità di crack nel­la loro disponibilità.

Numerose anche le sanzioni ammin­is­tra­tive pecu­niarie ele­vate: otto, per vio­lazioni al Codice del­la Stra­da e 4 per il man­ca­to rispet­to del copri­fuo­co, ovvero dell’obbligo di per­manere pre­so le pro­prie abitazioni dalle ore 22:00 alle 05:00 del mattino.

In par­ti­co­lare, ad Alcamo, l’attività ha per­me­s­so di inter­rompere una fes­ta orga­niz­za­ta in una abitazione pri­va­ta.  All’interno, i Cara­binieri del­la locale Stazione, han­no accer­ta­to la pre­sen­za di quindi­ci gio­vani — tra i 19 e i 22 anni- inten­ti ad ascoltare musi­ca, bere alcol­i­ci e gio­care a carte, sen­za mascher­ine e sen­za osser­vare alcun tipo di dis­tanzi­a­men­to sociale.

Dopo aver iden­ti­fi­ca­to tut­ti i pre­sen­ti, i mil­i­tari dell’Arma han­no pro­ce­du­to a sanzionarli ammin­is­tra­ti­va­mente per la vio­lazione delle norme anti Covid in vig­ore, per un totale di 6000,00 euro. 

Quel­lo di Alcamo è il sec­on­do inter­ven­to in pochissi­mi giorni, dopo la fes­ta di com­plean­no dove sono state sanzion­ate 13 per­sone pro­prio all’arrivo del fat­tori­no con la tor­ta per il fes­teggia­to,  effet­tua­to dai Cara­binieri del­la Com­pag­nia per inter­rompere com­por­ta­men­ti che van­no palese­mente con­tro ogni tipo di misura di con­teni­men­to al Covid – 19.

Questo tipo di servizi ver­ran­no ripetu­ti in tut­to il ter­ri­to­rio provin­ciale soprat­tut­to nel peri­o­do delle fes­tiv­ità natalizie.