Pantelleria, Guardia Costiera: interdetta l’area di Punta San Leonardo

Pantelleria, Guardia Costiera: interdetta l’area di Punta San Leonardo

04/11/2020 0 Di Redazione

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 708 volte!

INTERDIZIONE AREA PUNTA SAN LEONARDO

Il sot­to­scrit­to, Capo del Cir­con­dario Marit­ti­mo e Coman­dante del Por­to di Pantelleria:

VISTO: il pre­cario sta­to gen­erale in cui ver­sa l’intera area di pun­ta San Leonardo;

VISTA: la nota prot. nr.084 del 04.10.2017 del Servizio Fari e Seg­nala­men­ti marittimi

- Reggen­za di Pan­tel­le­ria con la quale si evi­den­zia lo sta­to di peri­co­lo del­la strut­tura del vec­chio faro ove ora insiste il fanale gial­lo del lim­ite ovest E.F. 3024 di Pantelleria;

RITENUTO: nec­es­sario dover dis­ci­pli­nare gli aspet­ti rel­a­tivi alla sicurez­za in ambito por­tuale e dema­niale per pre­venire il ver­i­fi­car­si di pos­si­bili inci­den­ti che pos­sano pregiu­di­care la sal­va­guardia del­la pub­bli­ca incolumità;

VISTI: gli arti­coli 68, 81, 1161, 1164 e 1174 del Codice del­la Nav­igazione, nonché l’articolo 59 del rel­a­ti­vo Rego­la­men­to di Esecuzione.

O R D I N A

Arti­co­lo 1

(Area inter­det­ta)

Con decor­ren­za imme­di­a­ta, per motivi con­nes­si alla sicurez­za ed all’incolumità delle per­sone e dei veicoli, in tut­ta l’area di pun­ta San Leonar­do, meglio evi­den­zi­a­ta in rosso nell’allegato stral­cio car­tografi­co, che cos­ti­tu­isce parte inte­grante del pre­sente atto, è interdetta:

1. La cir­co­lazione, la fer­ma­ta e la sos­ta veicolare;

2. L’accesso, il tran­si­to e la sos­ta pedonale, nonché l’accesso alla strut­tura del vec­chio faro ove ora insiste il fanale gial­lo del lim­ite ovest E.F. 3024 di Pantelleria.

Arti­co­lo 2

(Inter­dizione area por­tuale ed appo­sizione seg­nalet­i­ca stradale)

Il Comune provve­da alla delim­i­tazione dell’area di cui all’art.1 medi­ante oppor­tu­ni dis­sua­sori nonché al posizion­a­men­to di seg­nalet­i­ca mon­i­to­ria (seg­nali di peri­co­lo e divi­eto) sec­on­do le pre­scrizioni det­tate dal­la pre­sente Ordi­nan­za, inter­ven­ti nec­es­sari per garan­tire l’incolumità pubblica.

Arti­co­lo 3

(Deroghe)

In dero­ga a quan­to dis­pos­to all’art. 1 del pre­sente atto è data facoltà al reggente del servizio Fari e Seg­nala­men­ti di Pan­tel­le­ria di accedere all’area inter­det­ta, esclu­si­va­mente per l’esecuzione delle manuten­zioni al fanale gial­lo del lim­ite ovest E.F. 3024 di Pan­tel­le­ria, dan­done pre­ven­ti­va comu­ni­cazione a questo Coman­do. Res­ta inte­so che l’Autorità Marit­ti­ma è da riten­er­si man­l­e­va­ta da qual­si­asi respon­s­abil­ità di qualunque tito­lo per dan­ni che dovessero derivare a per­sone e/o cose nell’esecuzione delle sud­dette operazioni.

Arti­co­lo 4

(Dis­po­sizioni Finali)

1. E’ fat­to obbli­go a chi­unque spet­ti di osser­vare e far osser­vare la pre­sente Ordi­nan­za, la cui ese­cuzione è affi­da­ta al per­son­ale mil­itare dipen­dente nonché a tut­ti gli Organi di Polizia e di Sicurezza.

2. Res­ta sem­pre fat­ta sal­va, in caso di sopravvenute esigenze/condizioni, la facoltà del Coman­dante del Por­to di impar­tire, anche ver­bal­mente, ulte­ri­ori o diverse dis­po­sizioni di merito.

3. L’Autorità Marit­ti­ma è man­l­e­va­ta da respon­s­abil­ità di qualunque tito­lo per dan­ni che dovessero derivare a per­sone e/o cose in con­seguen­za del­lo sta­to dei luoghi o del man­ca­to rispet­to del­la pre­sente ordi­nan­za ovvero di ogni altra nor­ma e/o regolamento.

4. I con­travven­tori alla pre­sente Ordi­nan­za, sal­vo che il fat­to non cos­ti­tu­is­ca più grave reato o dif­fer­ente illecito sanzion­a­to da norme spe­ciali, saran­no puni­ti ai sen­si dell’art.1161,1164 e 1174 del Codice del­la Nav­igazione, ovvero incor­reran­no nelle sanzioni prin­ci­pali ed acces­sorie pre­viste dal Codice del­la Stra­da, per quan­to applicabili.

5. Gli automezzi la cui sos­ta è effet­tua­ta in vio­lazione del­la pre­sente ordi­nan­za, saran­no rimossi imme­di­ata­mente da idonea dit­ta con spese a cari­co del contravventore.

6. I trasgres­sori saran­no ritenu­ti, altresì, respon­s­abili dei dan­ni che saran­no cagionati a per­sone o cose per effet­to dell’illecito comportamento.

7. Il pre­sente provved­i­men­to entra in vig­ore con effet­to imme­di­a­to dal­la data di pubblicazione.

8. La dif­fu­sione sarà assi­cu­ra­ta medi­ante aff­is­sione all’albo e pub­bli­cazione sul­la pag­i­na del sito web isti­tuzionale dell’UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO di Pan­tel­le­ria (http://www.guardiacostiera.it/pantelleria) al link “ORDINANZE”.

IL COMANDANTE

T.V. (CP) Anto­nio TERRONE


Foto di Tom­ma­so Brignone