Pantelleria: è polemica sui fasci littori illuminati. Pezzino: rimuoviamoli!

Pantelleria: è polemica sui fasci littori illuminati. Pezzino: rimuoviamoli!

05/07/2020 1 Di Francesca Marrucci

Que­sto arti­co­lo è sta­to let­to 1225 volte!

Lo Storico Paolo Pezzino entra in polemica con l’Aeronautica militare per i lavori fatti nell’aeroporto di Pantelleria: “I fasci littori all’entrata andrebbero rimossi, non illuminati con il tricolore”

 

I lavo­ri di rin­no­va­men­to nel­l’ae­ro­por­to di Pan­tel­le­ria “non han­no nul­la a che fare con la poli­ti­ca”, ma sono sta­ti rea­liz­za­ti “in vista del 2 giu­gno” e sono sta­ti fat­ti in altre basi aero­nau­ti­che ita­lia­ne. Così fon­ti mili­ta­ri loca­li han­no spie­ga­to all’A­GI le ragio­ni del­la luce arti­fi­cia­le che illu­mi­na l’u­ni­co ingres­so, accom­pa­gna­to da fasci lit­to­ri, del­la strut­tu­ra. Tut­to è sta­to rea­liz­za­to, “come nel resto d’I­ta­lia, in una fase impor­tan­te, in cui si vuol lan­cia­re il mes­sag­gio del­l’u­ni­tà nazio­na­le rac­col­ta sot­to la bandiera”.

La pole­mi­ca è sta­ta inne­sca­ta dal­lo sto­ri­co Pao­lo Pez­zi­no, in pas­sa­to docen­te del­l’U­ni­ver­si­tà di Pisa, dopo la segna­la­zio­ne, sul­la mai­ling list del­la  Socie­tà ita­lia­na per lo Stu­dio del­la Sto­ria Con­tem­po­ra­nea da par­te di un socio, che ave­va segna­la­to come l’e­di­fi­cio del­l’Ae­ro­nau­ti­ca mili­ta­re sul­l’i­so­la di Pan­tel­le­ria fos­se tut­to­ra carat­te­riz­za­to da sim­bo­li di età fascista. 

Una caser­ma del­l’a­via­zio­ne, con pila­stri all’in­gres­so dove, ben in vista, ci sono i fasci lit­to­ri: que­sti sim­bo­li andreb­be­ro rimossi”, dice Pez­zi­no. “Ora c’è anche una luce tri­co­lo­re che illu­mi­na i pila­stri dal bas­so il tri­co­lo­re può anda­re bene, sono i fasci lit­to­ri che andreb­be­ro rimos­si, anche per­ché non han­no alcun valo­re arti­sti­co”.

L’ae­ro­por­to mili­ta­re di Pan­tel­le­ria, costrui­to duran­te il regi­me e oggi aper­to al traf­fi­co civi­le, rap­pre­sen­tò una strut­tu­ra stra­te­gi­ca negli anni del­la Secon­da guer­ra mon­dia­le, quan­do l’i­so­la rive­sti­va un ruo­lo stra­te­gi­co nel­la geo­po­li­ti­ca del Mediterraneo.

Pan­tel­le­ria fu il pri­mo lem­bo d’I­ta­lia con­qui­sta­to dagli ango-ame­ri­ca­ni. Un mau­so­leo ricor­da i mor­ti di tut­te le guer­re, e in par­ti­co­la­re quel­li del­la bat­ta­glia aero­na­va­le del 1942, con la pre­sen­za del­le ban­die­re ita­lia­na, ingle­se e tedesca.

“I lavo­ri di rin­no­va­men­to – repli­ca­no i mili­ta­ri – non avven­go­no ogni anno, e, anzi, pro­prio in que­sta occa­sio­ne non abbia­mo fat­to in tem­po a far puli­re i fasci”, segno che l’in­ten­to del­l’ae­ro­nau­ti­ca mili­ta­re non è di “valo­riz­za­re quei sim­bo­li, ma la sto­ria” del­la struttura.

In ogni caso, le stes­se fon­ti invi­ta­no chi ha sol­le­va­to per­ples­si­tà nel­le ulti­me ore a recar­si di per­so­na nel­l’i­so­la, e accer­tar­si che tut­to è sta­to fat­to solo per dare “un sen­so di ordi­ne e puli­zia” all’in­te­ro aeroporto.

Fon­te: Agen­zia AGI

LA RISPOSTA DELL’ASSESSORE FRANCESCA MARRUCCI

———————————-

Pao­lo Pezzino

Chi è lo Storico Paolo Pizzino?

Tito­la­re del­la cat­te­dra di Sto­ria con­tem­po­ra­nea rela­ti­vo al cor­so di lau­rea in Sto­ria nel cor­so trien­na­le e del cor­so di lau­rea in Sto­ria e Civil­tà per la spe­cia­li­sti­ca all’U­ni­ver­si­tà di Pisa, è anche socio fon­da­to­re del­la Socie­tà Ita­lia­na per lo Stu­dio del­la Sto­ria Con­tem­po­ra­nea (SISSCO), mem­bro del comi­ta­to di dire­zio­ne del­la rivi­sta “Pas­sa­to e pre­sen­te”, edi­to­rial advi­sor del­la rivi­sta “Modern Ita­ly. Jour­nal of the Asso­cia­tion for the Stu­dy of Modern Ita­ly”, pre­si­den­te del comi­ta­to scien­ti­fi­co del Museo audio­vi­si­vo del­la Resistenza.

È sta­to respon­sa­bi­le per l’Università di Pisa del­la con­ven­zio­ne di col­la­bo­ra­zio­ne scien­ti­fi­ca con l’Institut for Holo­cau­st Resear­ches di Yad Vashem, Geru­sa­lem­me, atti­va per il qua­drien­nio 2005–2008. È sta­to anche diret­to­re del Dipar­ti­men­to di Sto­ria Moder­na e Con­tem­po­ra­nea del­la stes­sa Uni­ver­si­tà di Pisa dal 2000 al 2003, pro­ret­to­re per i rap­por­ti con il ter­ri­to­rio del­l’U­ni­ver­si­tà di Pisa dal 2003 al 2006, diret­to­re del­la Scuo­la di Dot­to­ra­to in Sto­ria, Orien­ta­li­sti­ca e Sto­ria del­le Arti, Uni­ver­si­tà di Pisa per il bien­nio 2010–2011.

Dal 1º novem­bre 2011 al 1º giu­gno 2014 è sta­to distac­ca­to pres­so il Cen­tro Lin­ceo inter­di­sci­pli­na­re “Benia­mi­no Segre” dell’Accademia Nazio­na­le dei Lin­cei, Roma.

Link a ope­re e bio­gra­fia: https://it.wikipedia.org/wiki/Paolo_Pezzino