Pantelleria al primo posto nella Provincia per la raccolta differenziata. Soddisfazione dell’Assessore Parisi

Pantelleria al primo posto nella Provincia per la raccolta differenziata. Soddisfazione dell’Assessore Parisi

27/05/2020 0 Di Redazione

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1284 volte!

Pantelleria ancora al primo posto nella Provincia di Trapani per la raccolta differenziata.

L’Assessore Parisi: “In attesa del nuovo impianto di trattamento dell’organico, il plauso va ai panteschi sempre attenti sul tema difesa ambientale”

Con una per­centuale annua del 73,6%, e un pic­co del 78,4% nel mese di otto­bre, Pan­tel­le­ria si posiziona al pri­mo pos­to in Provin­cia di Tra­pani e al 42° pos­to in Sicil­ia sul fronte del­la rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta. A cer­ti­fi­car­lo è il Dipar­ti­men­to regionale del­l’ac­qua e dei rifiu­ti.

Un plau­so va alla popo­lazione pan­tesca da sem­pre atten­ta sul fronte del­la dife­sa ambi­en­tale. Infat­ti, a questo dato bisogna som­mare anche che la rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta viene fat­ta nel modo cor­ret­to, al pun­to che la qual­ità delle frazioni è sem­pre quel­la più ele­va­ta.

Questo risul­ta­to non deve essere vis­to come il rag­giung­i­men­to di un tra­guar­do, ma come un pun­to da cui par­tire per miglio­rar­ci anco­ra di più e portare l’iso­la a dipen­dere il meno pos­si­bile dagli impianti di trat­ta­men­to sicil­iani.

Infat­ti, si sta lavo­ran­do insieme agli Uffi­ci al nuo­vo ban­do per il servizio di igiene ambi­en­tale, nel quale abbi­amo l’intenzione di apportare delle cor­rezioni per ridurre i dis­servizi e i costi del­la rac­col­ta.

In questi mesi, inoltre, è sta­to già redat­to il prog­et­to per la real­iz­zazione dell’impianto di trat­ta­men­to del­la frazione organ­i­ca dei rifiu­ti con pro­duzione di com­post di qual­ità e bio­metano.

L’impianto avrà la capac­ità di trattare cir­ca 2.200 ton­nel­late annue e con­sen­tirà all’isola di essere total­mente indipen­dente dagli impianti sicil­iani, con un risparmio dei costi cres­cen­ti per il trat­ta­men­to dell’umido e la fine dei pun­tu­ali momen­ti di emer­gen­za causati dal­la chiusura dei pochi impianti di trat­ta­men­to pre­sen­ti in Sicil­ia.

Il prog­et­to è sta­to pre­sen­ta­to al Dipar­ti­men­to dell’Acqua e dei Rifiu­ti per iniziare l’iter di approvazione, e dalle inter­locuzioni avute in questi mesi sia con il Diri­gente del Dipar­ti­men­to che con l’Assessore Pier­obon, pare ci sia la disponi­bil­ità del­la Regione a finanziar­lo.

Si spera che i tem­pi buro­crati­ci non siano lunghi così che quan­to pri­ma Pan­tel­le­ria pos­sa diventare un mod­el­lo per tutte le isole minori nel­la ges­tione dei rifiu­ti.

 

L’Assessore all’Ambiente

Ange­lo Parisi